Pubblicato il 13/03/21

FEEDBACK IMPORTANTE Prima di scendere in pista nella sessione pomeridiana di oggi dei test in Bahrain, l'alfiere della Scuderia Ferrari, Charles Leclerc, ha tracciato un bilancio di quella che è stata la sua prima mezza giornata al volante della nuova rossa, la SF21 che - nell'intenzione del team e nelle speranze dei tifosi - dovrebbe riscattare la pessima stagione 2020. Il suo feedback è importante per il team di Maranello proprio perché, a differenza del neo-compagno Carlos Sainz, può fare un raffronto diretto con la vecchia macchina.

DATI POSITIVI ''Penso che ci sia stato del lavoro circa la stabilità del retrotreno'', ha esordito il monegasco. ''I primi dati che abbiamo raccolto in pista sono equiparabili a quelli che ci attendevamo dalle simulazioni a Maranello prima di questo test, e questa è già una notizia positiva. A parte questo, allo stato attuale delle cose, è molto molto difficile dare un feedback sulla macchina in generale, ma vedere che abbiamo lavorato su questo aspetto e che i dati non discordano con quelli che abbiamo, è già un buon segno''.

DIFFICILE FARE COMMENTI, MA... Ma le attenzioni di tutti sono sul nuovo motore, lo scorso anno depotenziato dopo l'accordo segreto con la FIA di fine 2019 e quest'anno atteso ben più potente. ''Tutto sembra abbastanza buono'' - ha spiegato Leclerc - ''anche se, come già detto, è molto difficile fare commenti ora. Nessuno sta spingendo al limite, soprattutto con queste condizioni della pista. Sono solo i primi giorni, ma tutto sembra al suo posto, come ho detto, ed è all'altezza di quello che ci aspettavamo''.


TAGS: formula 1 scuderia ferrari Charles Leclerc leclerc f1 2021 Ferrari SF21 Test Bahrain 2021 BahrainTest 2021