Anteprima:

Honda CR-Z, arriverà nel 2010


Avatar Redazionale , il 13/07/09

12 anni fa - Dopo tante indiscrezioni arriva l'annuncio ufficiale. La piccola concept vista anche all'ultimo Salone di Ginevra si farà. Le vendite inizieranno in Giappone a febbaio del 2010 mentre in Europa i tempi sono ancora da definire.

Dopo tante indiscrezioni arriva l'annuncio ufficiale. La piccola concept vista anche all'ultimo Salone di Ginevra si farà. Le vendite inizieranno in Giappone a febbaio del 2010 mentre in Europa i tempi sono ancora da definire.

IBRIDO A TUTTO CAMPO Un comunicato così stringato con dentro così tante informazioni si era visto poche altre volte. Poche righe in croce per dire che la concept CR-Z si farà, che sarà pure ibrida, con l'impiego dello stesso schema IMA che già è presente sulla Civic e sulla Insight e che nel futuro prossimo debutterà anche sulla Jazz. Tutto qui? Nemmeno per sogno. Presto arriverà anche un nuovo sistema ibrido ideale per le auto di dimensioni maggiori e – come se non bastasse – che una nuova linea di produzione della Insight è stata attivata a nello stabilimento di Suzuka. Riprendiamo il fiato e concentriamoci sulla notizia più succosa, quella relativa alla CR-Z.

VEDI ANCHE




MASCOTTE La piccola concept fa da globetrotter dal 2007, quando fece la sua prima apparizione al Salone di Tokyo. Da allora è diventata un po' la mascotte dello stand Honda in quasi tutti gli eventi fieristici internazionali, raccogliendo consensi a ogni latitudine. Complice il vetrino posteriore piazzato sull'attenti sopra la coda, molti hanno visto in lei l'erede della prima CR-X, una macchinetta per palati fini, capace di entrare nel cuore anche di un certo Ayrton Senna con il suo motore V-TEC 1.6 da 160 cv.

GIOCO DI SQUADRA Altri tempi: oggi la CR-Z non può permettersi più di arrivare sull'onda di annunci di potenze specifiche da brivido. La parola d'ordine è ecologia e in Giappone cercano di far sì che questa parola faccia rima con sportività. La nuova piccola tuttopepe della Honda sarà dunque IMA, desinenza dei superlativi assoluti di cui questa Honda farà incetta e sigla di Integrated Motor Assist, la tecnologia ibrida parallela della Casa nipponica. Il motore elettrico è piazzato tra quello termico e la trasmissione, a dare man forte ai pistoni che restano gli attori protagonisti.


COME LA CONCEPT? Tecnologica dentro e (forse) futuristica fuori. Quanto le forme del modello definitivo ricalcheranno quelle della concept non è ancora chiaro. L'ultima generazione della Civic insegna però che dai giapponesi ci si può aspettare di tutto e si può quindi sperare che la linea del prototipo non venga stravolta. Il nasone prorompente e una mascherona acqua e sapone danno il la a un disegno filante e dinamico, reso cattivo dalla fiancata a cuneo e dalla ridotta superficie vetrata laterale.

EFFETTI SPECIALI L'elenco dei segni particolari si chiude con il motivo nero che domina la coda e con i terminali di scarico a canne mozze, che sputeranno anche poco fumo ma lo fanno comunque a muso duro. Quanto all'abitacolo, qui una normalizzazione sembra più probabile, visto che pare realizzato attingendo al materiale di scena di un film di fantascienza. Gli effetti speciali non dovrebbero comunque mancare.


Pubblicato da Paolo Sardi, 13/07/2009
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox