Autore:
Andrea Rapelli

ATTICO ECOSOSTENIBILE La tecnologia plug-in hybrid colpisce e conquista anche la Audi Q7 e-tron: l'attico su ruote dei quattro anelli riesce a percorrere oltre 50 km in modalità elettrica e fa segnare un consumo, dichiarato, pari a 2 litri di gasolio ogni 100 km.

ZERO VIBRAZIONI Sotto le linee della Audi Q7 e-tron battono due cuori: il V6 3 litri TDI – che beneficia dei supporti motore attivi, per eliminare ogni tipo di vibrazione – è capace di 258 cv, oltre che di 600 Nm di coppia. Il propulsore elettrico, integrato nel cambio tiptronic a 8 rapporti, aggiunge 94 kW e altri 350 Nm: in tutto, fanno 373 cv e 700 Nm, scaricati a terra dalla trazione quattro. Con prestazioni monstre: 225 km/h di punta e 6 secondi per agguantare i 100 km/h da ferma. Di solito la e-tron parte in elettrico: il TDI interviene solo quando si chiede la massima potenza. Chi guida può, inoltre, gestire il recupero di energia tramite i paddle al volante.

BELLI CALDI Naturalmente, in quanto plug-in hybrid, la Audi Q7 e-tron può contare su una batteria agli ioni di litio da 17,3 kWh, che garantisce 56 km di autonomia ed è ricaricabile in circa 2 ore e mezza (con le colonnine e wallbox più efficienti). Grazie auna speciale pompa integrata, il calore residuo dei componenti elettrici viene usato per riscaldare l'abitacolo. Per vedere cotanta tecnologia su strada, però, bisognerà attendere fino alla primavera del 2016.


TAGS: salone di ginevra 2015 audi q7 e-tron