Autore:
Matteo Larini

FABIO IN TESTA Dopo una buona partenza, Marc Marquez è stato subito attaccato da Andrea Dovizioso all'esterno: questo attacco ha fatto perdere tempo prezioso ai due centauri, che sono scivolati indietro dalle prime due posizioni. La situazione ha favorito il centauro francese Quartararo che è passato in testa, guadagnando tempo prezioso sugli avversari. Dovizioso, nel corso dei giri, è riuscito a riportarsi in seconda piazza, mentre Marquez ha dato spettacolo con un duello davero bello con Miller.

DUELLI Una piccola sbavatura del rookie transalpino ha permesso a Dovizioso di riportarsi sotto e poi superarlo, mentre alle loro spalle Marquez ha tentato il sorpasso sul francese, riuscito grazie alla superiorità del motore Honda sul rettilineo. Rossi, dal canto suo, dopo una straordinaria partenza dalla decima posizione si è attaccato al gruppo di testa in quinta posizione, poi diventata quarta dopo la caduta di Miller quando mancavano 21 giri al termine del Gran Premio. Proprio nello stesso istante della caduta dell'australiano in curva-9, i due favoriti alla vittoria Marquez e Dovizioso duellavano per la prima posizione, poi presa di forza dal campione in carica, che però, almeno nei primi giri, non è riuscito ad allontanarsi dal pilota italiano.

 

QUARTARARO PERDE Nel prosieguo della gara, Marquez ha cercato la fuga, senza però nuovamente riuscire a distanziare abbastanza Dovizioso, rimasto come un'ombra alle sue spalle. Chi invece ha perso molto terreno è stato Quartararo, che non aveva il passo per restare vicino ai primi due, ma era comunque leggermente più veloce di Valentino Rossi, piuttosto solitario in quarta posizione, mentre il compagno Vinales (quinto) gli recuperava qualche decimo giro dopo giro. Il ritmo del pesarese, comunque, è stato piuttosto buono, anche se insufficiente per lottare per il podio.

LOTTA A nove giri dal termine, dopo alcune tornate di pausa, Andrea Dovizioso ha rotto gli indugi sul rettilineo dei box, superando di forza il rivale spagnolo, che si è anche girato a guardarlo durante il sorpasso. L'italiano ha subito cercato di mettere un margine di sicurezza sul collega della Honda, senza però riuscire nei suoi intenti, mentre Rossi, raggiunto da Vinales e Rins, ha difeso con le unghie e con i denti la sua quarta posizione dagli attacchi degli iberici. Ciò che è apparso chiaro negli ultimi passaggi è che Marquez e Dovizioso erano nettamente più veloci degli altri, tanto che il loro ritmo medio è rimasto sul minuto e ventiquattro secondi mentre da Quartararo in poi, il passo medio era di alcuni decimi più lento.

STRAORDINARIO DOVI A due giri dal termine si è nuovamente acceso lo spettacolo, con un duello a colpi di sorpassi e controsorpassi tra i due rivali degli ultimi anni, che non si sono risparmiati ed hanno dimostrato di essere veramente due centauri di grande classe: nonostante il vantaggio di Marquez alle ultime curve, il forlivese è riuscito a replicare la mossa dello spagnolo del 2017 in curva-9, l'ultima prima del rettilineo dei box, superando Marc con coraggio e bravura senza arrivare lungo sul rettilineo. Terzo posto per un coriaceo Fabio Quartararo, che batte le due Yamaha ufficiali di Valentino Rossi (4°) e Maverick Vinales (5°). Ottima gara anche per Bagnaia settimo, mentre Petrucci ha chiuso nono e distante dal compagno di squadra per la seconda gara consecutiva.

MotoGP Austria 2019, gara: ordine d'arrivo e distacchi

Pos. Pilota Moto Tempo/ Distacco
1 Andrea DOVIZIOSO Ducati 39'34.771
2 Marc MARQUEZ Honda +0.213
3 Fabio QUARTARARO Yamaha 6.117
4 Valentino ROSSI Yamaha 7.719
5 Maverick VIÑALES Yamaha 8.674
6 Alex RINS Suzuki 8.695
7 Francesco BAGNAIA Ducati 16.021
8 Miguel OLIVEIRA KTM 16.206
9 Danilo PETRUCCI Ducati 17.350
10 Franco MORBIDELLI Yamaha 20.510
11 Takaaki NAKAGAMI Honda 22.273
12 Johann ZARCO KTM 25.503
13 Stefan BRADL Honda 31.962
14 Aleix ESPARGARO Aprilia 34.741
15 Karel ABRAHAM Ducati 48.109
16 Andrea IANNONE Aprilia 1 Lap
Ritirati
  Tito RABAT Ducati 8 Laps
  Jack MILLER Ducati 21 Laps
  Hafizh SYAHRIN KTM 26 Laps
  Pol ESPARGARO KTM 27 Laps
  Cal CRUTCHLOW Honda 27 Laps

TAGS: moto motogp valentino rossi andrea dovizioso marc marquez motogp austria gp austria motogp 2019 AustrianMotoGP 2019