SEMPRE MARC La prima giornata in pista a Spielberg, dove domenica si disputerà il Gran Premio d’Austria del Motomondiale, è andata in archivio con il miglior tempo di Andrea Dovizioso al mattino e di Marc Marquez al pomeriggio nelle prove libere della classe MotoGP. Valentino Rossi, dopo il buon 5° posto del mattino, è scivolato in 11° posizione, mentre il ducatista è retrocesso dal vertice alla nona piazza pomeridiana, a causa anche di una caduta che ha un po’ interferito con il suo programma.

DOVI TRANQUILLO Sulla pista che più di tutte negli ultimi anni è stato territorio di caccia della Ducati, il forlivese ha così commentato la sua giornata: "Sfortunatamente sono caduto in un tornantino da prima marcia, non lo so perché è successo, dovremo vedere, forse ho preso un dossetto. Il giro prima mi ero veramente spaventato, perché mi si è chiuso l’anteriore in sesta e mi sono dovuto riprendere un attimo. Abbiamo provato a spingere subito dopo ma non siamo riusciti a fare un buon tempo, ma non è importante. Abbiamo fatto comunque un buono step in frenata rispetto a stamattina, dobbiamo continuare a migliorare in percorrenza ma è comunque stato bello sentire questi tipi di miglioramenti sulla moto.  

MotoGP Austria 2019, Spielberg: Andrea Dovizioso (Ducati), il più rapido al termine delle FP1

TUTTI VICINI Andrea Dovizioso è comunque convinto di poter fare bene domani, pioggia permettendo, visto anche che il suo nono tempo è arrivato con una gomma a mescola più dura al posteriore. "Stamattina c'erano condizioni un po' strane e provare a fare il tempo con la media aveva senso, abbiamo provato in vista di domani. Comunque con la Soft usata il tempo non era male, quindi era una prova che ci stava. Se siamo più o meno competitivi che in passato. Non saprei, di certo sono tutti più vicini quest'anno rispetto agli anni precedenti, dobbiamo guardare a Marc ovviamente, ma come passo siamo piuttosto vicini, anche se c'è ancora del lavoro da fare."

MARQUEZ  FAVORITO? Se tutti sono vicini, quello meno vicino alla Ducati è Marc Marquez, sempre ai vertici ovunque si corra e in qualsiasi condizione. Lo spagnolo è moderatamente ottimista dopo le due sessioni odierne: "Oggi, come ogni venerdì, abbiamo lavorato veramente un sacco in ottica domenica, concentrandoci sulla distanza di gara e cercando di capire come funzionano gomme e setup. Come a Brno e al Sachsenring abbiamo lavorato con due diverse configurazioni, entrambe mi sono sembrate buone. A prima vista sembriamo molto più avanti, ma Dovizioso e Vinales hanno mostrato un ottimo passo, e anche Quartararo è abbastanza vicino. Dobbiamo vedere come cambieranno le condizioni della pista domani e vedere cosa succede."

ROSSI DI SFORTUNA Ma se Marquez, Dovizioso, ma anche Vinales, Quartararo e Petrucci, hanno tutti messo in cassaforte il passaggio alla Q2 in caso di pioggia domani nel corso delle PL3, chi come ormai brutta abitudine si è fermato a un passo, 11°, è Valentino Rossi. "Purtroppo non sono riuscito a stare nei dieci per poco, ho perso del tempo nel traffico, ma se domani non piove potrò lottare per la Q2. Vado un po' più forte dello scorso anno e il passo non è male, abbiamo fatto un gran lavoro con l'elettronica che ora mette meno in crisi la gomma posteriore, fatto che mi permette di essere costante. Il problema è che paghiamo 10kmh agli avversari in rettilineo, e non solo a Honda e Ducati, perciò occorrerà partire dalle prime due file per potersi attaccare ai migliori, altrimenti superare sarà complicato."

PETRUX NASCOSTO Infine Danilo Petrucci, oggi un po' nascosto con un 14° posto al mattino e un 7° al pomeriggio: "Nel pomeriggio siamo riusciti a migliorare la nostra prestazione del mattino e quindi sono soddisfatto, anche perché questa è una pista un po’ ostica per me perché come a Brno sui lunghi rettilinei perdo un po’ di aerodinamica. Stiamo quindi cercando di migliorarci in frenata, dove possiamo recuperare un po’ del tempo che perdiamo sul dritto. La mia squadra sta lavorando bene e sono contento di come ho girato con le gomme usate. Naturalmente domani dovremo cercare di fare un po’ meglio e sfruttare anche le gomme nuove per cercare di partire davanti domenica in gara."


TAGS: yamaha honda ducati motogp valentino rossi prove libere dovizioso marquez motogp 2019 AustrianMotoGP 2019 Moto GP Austria 2019 Prove libere MotoGP Austria 2019