Prezzi e quotazioni usato Sym Citycom(MY 2015, 2017)

Sym Citycom

Il Sym Citycom ha la città dentro. Ma se il commuting si allunga, lui c'è. Così come l'ABS, oltre alla frenata combinata. E poi il prezzo, quasi imbattibile.

MY 2015/2017 A partire da 3.600 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloSym Citycom
Prezzi a partire da: 3.600 €
Omologazione: Euro3
Valutazione Media:
PRO

Prezzo Nello stesso segmento, difficile strappare una cifra più bassa senza ripiegare su qualche improbabile carneade

Comfort La protezione dall’aria non manca, con un accenno di paramani e il parabrezza corto, che fa scudo al busto come si deve

CONTRO

Design Moderno, ma non certo da colpo di fulmine. L'unico lato dal quale apprezzarlo è semmai il lato B con luci a Led

Spazio inferiore Le propaggini del tunnel centrale, dove è tumulato il serbatoio (da 10 litri), esiliano i piedi agli estremi della pedana

Quale versione scegliere

Dotazione completa, per il prezzo che chiede. Puoi aggiungere semmai il cupolino fumé o il parabrezza più alto.

Quale colore scegliere

Tre opzioni: bianco, grigio scuro opaco o grigio platino, ciascuno dei quali più che dignitoso.

Quotazioni Citycom
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - 2.200 2.100 - - -
3.400 3.200 2.900 - - - - -
Com'è la Citycom?

Il lato migliore da cui guardare il Sym Citycom? Il lato B, ben disegnato e illuminato da luci a Led. Per il resto, i più pignoli potrebbero eccepire qualcosa sulla qualità di certe plastiche, alcune non particolarmente ricercate, e sulla strumentazione, chiara e completa ma senza guizzi. Ma il passo avanti rispetto a certi prodotti taiwanesi del passato, nella robustezza come nel montaggio, c'è e si sente. Il sottosella è molto generoso per un ruota 16’’, mentre il retroscudo ha pure la presa 12V. La seduta è comodamente matrimoniale: leggermente alta (80 cm), spaziosa, con la zona ospiti debitamente separata. Tutto questo malgrado i diktat della pedana: le protuberanze del tunnel confinano i piedi agli estremi della pedana.

Come va la Citycom?

Anche volendo affrontare un viaggio lungo, il Citycom ha quel che serve. Il 4T da 278 cc è infatti nettamente più prestante rispetto al 250 che sostituisce e regge bene un passo sostenuto. Anche se il meglio lo dà in basso, con tanta ripresa e uno spunto da fermo da fare il gradasso ai semafori. Tutto questo senza che i consumi ne risentano troppo: nell’andirivieni, si aggira intorno ai 30 km/l. Si viaggia comodi sul Sym Citycom: tra i palazzi come nei curvoni, regala tanta confidenza in appoggio. E’ ben bilanciato, per nulla goffo negli spazi stretti, e una volta impostata una traiettoria procede come su un binario. Quando la strada non è un biliardo, la ruota da 16’’ dà sicurezza e agilità: digerisce bene lo sconnesso e gioca di squadra con sospensioni tendenti al morbido, votate al comfort.

Logo MotorBox