Anteprima

Mercedes GLE


Avatar di Andrea  Rapelli , il 26/03/15

6 anni fa - A New York anche la ibrida plug-in

La Mercedes GLE, profonda rivisitazione della ML, è pronta per battagliare con Audi Q7, BMW X5, Range Rover, Porsche Cayenne. Al Salone di New York 2015

ADDIO ML Il Salone di New York 2015 si avvicina e, con lui, arrivano pian piano novità sempre più succose: ora è la volta della Mercedes GLE, profonda rivisitazione della ML. Pronta per battagliare con Audi Q7, BMW X5, Range Rover, Porsche Cayenne...

BENVENUTA GLE Nessun volo pindarico nel look: la Mercedes GLE, pur riprendendo alcuni stilemi della sorellina GLE Coupé, rimane sul classico. Rispetto alla ML, a cambiare sono il frontale, ingentilito, e qualche tratto della coda, con gruppi ottici a Led e scarichi integrati nel fascione.

VEDI ANCHE



IBRIDA(MENTE) La vera novità, sotto il cofano, sta tutta nel sistema ibrido plug-in, che debutta per la prima volta su una Suv Mercedes. Si tratta della GLE 500 e 4Matic, che sviluppa – grazie al V6 Bluedirect biturbo benzina da 333 cv e al modulo ibrido da 116 cv – ben 442 cv totali, con consumi medi dichiarati pari a 3,3 l/100 km. Gli affezionati del nettare ottanico possono invece contare sulla GLE 400, mossa dal V6 3 litri biturbo da 333 cv e sulla GLE 500, V8 da 4.6 litri e 435 cv.

FAMIGLIA DIESEL Ben più appetitose le Mercedes GLE 250d (a trazione posteriore), 250d 4Matic e 350d 4Matic: la 250 nasconde sotto il cofano il 4 cilindri da 2.1 litri e 204 cv, il V6 turbodiesel della 350 raggiunge invece quota 258 cv. Per tutte, al debutto il nuovo cambio automatico a convertitore di coppia 9G-Tronic, con 9 rapporti e differenziale centrale bloccabile (optional).

HAI DETTO AMG? Naturalmente, non potevano mancare le varianti pompate da AMG: la Mercedes-AMG GLE 63 e 63S. Se la prima mette sul piatto il V8 biturbo da 557 cv (0-100 in 4,3 secondi), la seconda stupisce con 585 cv. Entrambe sono limitate a 250 km/h ma, con l'AMG Drivers Package, arrivano tranquillamente a 280 km/h. Può bastare?


Pubblicato da Andrea Rapelli, 26/03/2015
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox