Autore:
Lorenzo Centenari

UNA FIERA DA LEONI I tempi cambiano, automobili e tecnologia sono ormai una materia sola, e anche un'occasione come il Consumer Electronics Show si trasforma in ideale trampolino per lanciare il proprio portafoglio novità. Manca poco che il CES di Las Vegas detronizzi il Salone di Detroit (che per il 2020 ha già in programma il "trasloco" a primavera) come maggiore evento auto degli Stati Uniti. I marchi premium tedeschi, ma non solo quelli: coreani ed europei, giapponesi e ora anche i cinesi. Numerosi i brand che dall'8 all'11 gennaio 2019 popolano i padiglioni dell'esposizione del Nevada, da Mercedes che a Las Vegas mostra al mondo nuova CLA, ad Audi che approfitta del contesto hi-tech per presentare il proprio avveniristico programma di infotainment. Passando per Bosch, e il proprio shuttle senza conducente, ma anche Hyundai, nella Sin City con un innovativo concept per gli interni: interfaccia a comandi gestuali (Virtual Touch Technology), e soprattutto a riconoscimento emozionale (!). Dal mega Costruttore coreano, anche un concept (Hyundai Elevate) che più che un'auto, con quelle "zampe" al posto delle ruote, ricorda un rover per esplorazioni extraterrestri. Stupore anche allo stand Rinspeed: per consegne merci e trasporto passeggeri a guida autonoma, l'azienza svizzera ha pensato a MicroSNAP, vetturetta modulare dalle dimensioni di una Renault Twizy. Quanto a Nissan, ecco la dimostrazione di come sia l'impossibile diventi a volte possibile: la tecnologia I2V (Invisible-to-Visible) è molto più di un equipaggiamento radar. Attraversa infine il Pacifico anche la cinese Byton, che al CES 2019 porta il Suv elettrico M-Byte. Che ha di speciale? Niente, solo un display da 48 pollici... Las Vegas, dove tutto è lecito.


TAGS: saloni ces las vegas CES 2019 consumer electronic show 2019