Pubblicato il 17/12/2018 ore 19:20

BOSCH AL CES 2019 Oltre allo shuttle a guida autonoma di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, in occasione del salone CES di Las Vegas il colosso della componentistica Bosch avrà altre novità da presentare e pure alcune tecnologie forse già viste, ma premiate nel corso del 2018 per il loro impatto sull'innovazione: per la mobilità del futuro e non solo. Eccole...

SERVIZI DI BORDO Ne abbiamo già parlato qui, ma vale la pena ricordare che lo shuttle a guida autonoma di Bosch è un concept elettrico che non rappresenta solo un mezzo di trasporto, ma prevede una serie di servizi integrati e connessi per rendere gli spostamenti meno noiosi o, a scelta, più produttivi. Bosch, in risposta all'aumentare della domanda di servizi di sharing, conta di fornire hardware, software e nuovi servizi digitali che serviranno per prenotare i veicoli, pagare le corse o condividerle con altri passeggeri.

V2X: UNO STANDARD PER TUTTE Oltre a ciò, Bosch arriverà al CES 2019  (in scena dall'8 all'11 gennaio) forte di ben 6 riconoscimenti CES Innovation Awards per altrettante inovazioni. Primo tra tutti è il Principio all-in-one, ossia una centralina universale per la connettività dei veicoli che, in un futuro di guida connessa, mette in comunicazione senza interruzioni i veicoli tra loro e con l'ambiente in cui si muovono. Funziona con tutte le tecnologie di trasmissione wireless e Wi-Fi utilizzate nella comunicazione vehicle-to-everything (V2X), indipendentemente dal paese o dal produttore del veicolo.

VEDO, PREVEDO, STRAVEDO La comunicazione tra veicoli e ambiente è fondamentale per implementare due ulteriori tecnologie importanti per la guida autonoma. Una è l'orizzonte elettronico, che consente ai veicoli di sapere in anticipo che cosa li aspetta sul percorso e li aiuta a determinare la loro posizione esatta all'interno della corsia. Bosch conta di renderlo più accurato, fornendo dati relativi alla pendenza e all'angolo delle curve. Altro servizio fondamentale è quello meteo: quando sulle strade sarà presente un numero sufficiente di veicoli connessi, Bosch integrerà i propri servizi di previsione della condizione stradale con i dati sui veicoli.

MEZZI PESANTI SENZA SPECCHI Un altro riconoscimento è stato dato al nuovo autocarro Mercedes-Benz Actros, che grazie al sistema Mirror Cam di Bosch e Mekra Lang è il primo in produzione a rimpiazzare i tradizionali specchietti retrovisori con un sistema di telecamere a 360 gradi. I vantaggi sono sia in termini di sicurezza sia di consumi ed emissioni ridotte, consentite da un netto miglioramento dell'aerodinamica del veicolo.

LO SMARTPHONE DIVENTA LA CHIAVE Il sistema Perfectly Keyless di Bosch, altra innovazione premiata con un CES Innovation Award, sfrutta gli smarthone come chiavi univoche per accedere e utilizzare l'auto. È una sorta di keyless evoluto, pensato per ottimizzare l'impiego dei veicoli in un'ottica di condivisione: tanto nell'ambito privato quanto delle flotte commerciali o di car-sharing.

RADAR PER LE MOTO Altra importante innovazione è trasportare sulle moto i sistemi di assistenza basati su radar. Sulle auto il sensore per l'angolo cieco, l'allarme anti-collisione e il cruise control adattivo non sono certo delle novità, ma tra le due ruote si possono fare molti passi in avanti in termini di sicurezza e comfort, facendo salire a bordo un rdar collegato all'impianto frenante, alla gestione del motore e al display della moto. “Potrebbero evitare un incidente motocicistico su 7”, stima Bosch.

L'APP PERGLI SCOOTER ELETTRICI Per gli scooter elettrici, altro tassello della mobilità urbana del prossimo futuro, Bosch propone un'app multifunzione dai risvolti social. Permette di conoscere a distanza il livello di carica della batteria, comunicare con il veicolo e collegarsi ad altri utenti tramite i social network. Infine, comanda l'apertura di un vano porta casco dotato di serratura.

IL NAVIGATORE CHE PIANIFICA LE RICARICHE Non manca un servizio chiamato Convenience Charging, per ottimizzare l'utilizzo delle auto elettriche. Al CES 2019, un'Audi A3 e-tron appositamente allestita dimostra le possibilità di un servizio di navigazione che stima in modo più accurato di oggi l'autonomia residua, basandosi sui dati ambientali e del veicolo, per una pianificazione ottimale del percorso e delle soste di riarica. Integrando anche la prenotazione del pranzo, che il proprietario dell'auto potrà vedersi consegnato direttamente alla stazione di ricarica.

MAI PIÙ CONTROMANO Infine, Bosch studia un sistema via cloud per evitare gli incidenti dovuti a veicoli che transitano contromano. Il servizio si basa su un software che si integra nelle app e nei sistemi di infotainment esistenti: in soli 10 secondi invia un avviso al conducente che viaggia contromano e a tutti gli altri utenti della strada messi a rischio. Solo in Germania, vengono trasmessi circa 2.000 avvisi l'anno di circolazione sulla carreggiata sbagliata: avvisi tardivi che spesso non riescono a impedire esiti letali. Sono già 15 le radio e le app di navigazione che, in 13 paesi europei, utilizzano la nuova tecnologia di avviso di marcia contromano di Bosch.


TAGS: CES 2019 bosch ces 2019 novità bosch ces 2019 bosch gmbh