Listino prezzi Ferrari Portofino (MY 2018)

Ferrari Portofino

California T addio: la nuova cabrio di Maranello si chiama Portofino. Stile da vendere, ma anche tanta sostanza: 600 cv e scatto 0-100 km/h in 3,5 secondi.

MY 2018 A partire da 198.061 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloFerrari Portofino
Prezzi a partire da: 198.061 €
Omologazione: Euro6
Numero posti: 4
Bagagliaio (lt. min / max): 292
Valutazione Media:
PRO

Prestazioni Una cabrio che sfreccia da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e raggiunge i 320 orari. What else?

Facilità di guida Il differenziale elettronico di terza generazione agevola il controllo del mezzo anche al limite

CONTRO

Prezzo Tecnologia e design si pagano, e nemmeno a un milionario fa piacere privarsi di una fetta del suo patrimonio così corposa

Bagagliaio Per essere una supersportiva, la capacità di carico è accettabile. Appunto, per una supersportiva...

Quale versione scegliere

Un solo motore, un solo allestimento. Per la Ferrari più moderna della gamma. Numerosi optional per il comfort di bordo.

Quale colore scegliere

Se la acquistate rossa, di certo non fate un torto alla tradizione. Anche in blu la sua carrozzeria coupé-cabriolet riceve i complimenti.

Listino Ferrari Portofino
Com'è la Portofino?

Lunga 4,58 metri e larga 1,93 m, la Ferrari Portofino si distingue per un'inedita linea fastback, cioè con la coda corta e spiovente: una prima mondiale per le auto dotate di tetto rigido ripiegabile. Le prese d'aria ai lati dei gruppi ottici soffiano aria all’interno dei passaruota, per agevolare il deflusso delle turbolenze lungo le fiancate e ridurre così la resistenza aerodinamica. Come l'antenata California T, anche la Portofino ha il tetto rigido azionabile anche in movimento a bassa velocità e due posti posteriori utilizzabili per brevi percorrenze. Ci pensano i nuovi sedili a regolazione elettrica (fino a 18 vie) ad aumentare lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori: questo grazie soprattutto allo schienale ridisegnato, che può anche ospitare il passenger display.

Come va la Portofino?

L'obiettivo era ottenere una dinamica di guida più reattiva, ma anche più gestibile: missione compiuta, grazie in particolare all'impiego di un telaio più leggero e rigido che esalta l'efficienza delle sospensioni magnetoreologiche (SCM-E), che riducono il rollio e migliorano l’assorbimento, per un comfort da vera GT. Contribuiscono all'handling lo sterzo più diretto del 7% dotato di servosterzo elettrico e il differenziale elettronico di terza generazione integrato con l'F1-Trac, che migliora grip meccanico e facilità di controllo nella guida al limite. Il motore è l'evoluzione del noto V8 di 90° da 3.855 cc, ora capace di 600 cavalli. Dotato di una taratura dedicata dei software di gestione, brilla per un sound ancora più caratteristico, soprattutto a tetto aperto.

Logo MotorBox