Autore:
Andrea Rapelli

PORTA D'INGRESSO Eccole qui, le porte d'ingresso nel mondo dell'avventura arancione: si chiamano KTM 1090 Adventure e Adventure R, e vanno a sostituire le vecchie 1050. Puntando, nemmeno troppo timidamente, al segmento popolato da BMW F800 GS e Honda CRF1000L Africa Twin. Con un design rinnovato, caratterizzato dal faro a sviluppo verticale.

ADVENTURE Già, perché il bicilindrico a V da 1.050 cc esprime per entrambe la bellezza di 125 cavalli a 8.500 giri, controllati dai riding mode KTM e dal controllo di trazione, oltre che dalla frizione antisaltellamento e dal pacchetto Offroad (optional). Rimane, per i patentati A2, la versione strozzata a 48 cavalli. Davanti troviamo un cerchio da 19", dietro da 17": i pneumatici di primo equipaggiamento sono i Metzeler Tourance Next. WP, come al solito, si è occupata delle sospensioni mentre i freni anteriori si affidano a pinze radiali Brembo, che mordono dischi da 320 mm. 

ADVENTURE R Sulla sorellina più specialistica l'Offroad mode è di serie - pure il TC - e permette di disattivare l'ABS sulla ruota posteriore per godersi appieno la guida in fuoristrada. Per ritagliarsi la giusta posizione di guida leve, manubrio, parabrezza e pedane sono regolabili, così come sulla Adventure liscia. Il peso a secco aumenta di 2 kg rispetto alla sorella (207 contro 205) mentre il cambio ha sempre sei marce. Naturalmente, davanti c'è il cerchio da 21" (da 18" dietro) e i pneumatici sono Continental TKC80. Diverse anche le sospensioni: forcella e mono, entrambi WP, hanno un'escursione di 220 mm, contro i 185/190 della Adventure.


TAGS: intermot 2016 novità intermot 2016 ktm 1090 adventure ktm 1090 adventure r ktm intermot 2016