Autore:
Paolo Sardi

TERZO ATTO Nel corso del tempo l'Ibiza è cresciuta ed è anche diventata più matura. C'è quindi poco da stupirsi che adesso metta su famiglia. Nel 2010, attorno a metà dell'anno, verrà infatti introdotta in listino la terza variante di carrozzeria, quella station wagon, che si andrà ad aggiungere alla classica cinque porte e alla più grintosa SportCoupé a tre porte. Per scoprire quali saranno le forme della nuova giardinetta spagnola non bisognerà però aspettare che trascorrano questi circa nove mesi di gestazione. A svelare in anticipo i tratti di questa Seat è la Concept IBZ, che la Casa di Martorell ha piazzato al centro del suo stand al Salone di Francoforte.

A FRECCIA Lunga 422 cm, ovvero 17 in più della cinque porte, la Concept IBZ sposa la causa della praticità e della capacità di carico senza rinnegare lo spirito sportivo del marchio, ben acquattata su cerchi da 19". L'orchestra di matite diretta da Luc Donckerwolke dà vita a una linea filante e funzionale al tempo stesso. Il frontale sviluppa il tema del cosiddetto Arrow Design assumendo un'aria ancor più aggressiva rispetto alle sorelle. Ciò grazie alla nuova presa d'aria inferiore che attraversa il fascione da parte a parte con una finitura a nido d'ape che è ripresa anche dalla mascherina. Il cofano motore di questo prototipo si pettina con la riga in mezzo, mentre ai lati due nervature fanno da sopracciglia a fari a Led dotati di uno sguardo molto truce.

A TUTTO VOLUME Anche la fiancata vive sulle pieghe dei lamierati, che creano un gioco di superfici concave e convesse e guidano lo sguardo verso la coda, vera protagonista della scena. Il posteriore appare ben tornito, grazie a un padiglione appena spiovente che finisce un piccolo spoiler e a un'inclinazione indovinata del portellone. Quest'ultimo non è troppo in piedi sull'attenti né troppo sfuggente e regala una capacità di 410 litri anche con a bordo cinque passeggeri. Il bagagliaio si fa apprezzare pure per la soglia bassa, per la presenza di ganci per fermare il carico e per il pavimento che resta piatto anche una volta reclinato lo schienale posteriore. Sotto il fondo amovibile del vano, tra l'altro, c'è un rivestimento impermeabile che farebbe molto comodo ritrovare sugli esemplari di serie.

VIA IL TRUCCO L'Ibiza ST – è questo il nome più probabile del modello che entrerà in listino – avrà comunque un abitacolo meno curato di quello da show-car della Concept IBZ. I sedili sportivi con poggiatesta integrato e il volante multifunzione con corona appiattita non arriveranno alla catena di montaggio se non per eventuali versioni da sparo. Stessa scena anche per i rivestimenti in pelle e Alcantara, poco in linea con il taglio senza fronzoli della piccola spagnola. Non è invece detto che sia un semplice esercizio di stile la strumentazione che conta su con contagiri analogico e su un display per tutte le altre informazioni.


TAGS: concept ibiza francoforte salone di francoforte 2009 seat ibz 2009, un anno di concept