FABIO SFIDA MARC Nella giornata di Fabio Quartararo, hanno ben performato nel corso delle FP1 e delle FP2 del Gran Premio della Comunità Valenciana al Ricardo Tormo di Cheste, anche altri piloti: Vinales e Marquez in primis, ma anche Miller e i suzukisti Rins e Mir. Male invece in generale gli italiani, con Morbidelli unico a salvarsi, e Dovizioso solo altro pilota nella top ten. Da rivedere Petrucci e Rossi, caduto due volte, mentre Pirro ha fatto vedere discrete cose nel suo ruolo di wild card. Di seguito le parole di tutti i protagonisti della giornata valenciana.

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo, Cheste: Valentino Rossi (Yamaha)

ROSSI DUE VOLTE GIÙ Partiamo dalla fine: due cadute in due sessioni per Valentino Rossi, due cadute simili ma in curve differenti, due cadute dopo due cambi di direzione, quello della curva 4 (stamattina) e quello della curva 10 (pomeriggio). Non una bella giornata per il centauro di Tavullia, nonostante - al contrario - i tempi in pista sembravano arrivare con relativa facilità a inizio sessione: "Fortunatamente sto bene, la prima caduta è stata piuttosto leggera, ma la seconda ho sbattuto un po' più forte. Qui a Valencia è sempre pericoloso piegare a destra, soprattutto quando fa freddo. Nelle FP1 ho fatto un errore spingendo troppo già al primo giro, la caduta del pomeriggio la capisco meno. Peccato perché prima di cadere andavo piuttosto bene. Il mio ritmo non era malvagio."

VINALES C'È Soddisfatto del suo venerdì anche Maverick Vinales, che nella seconda sessione ha ottenuto il suo miglior tempo alla fine, togliendo il primato a Marquez: "Sono abbastanza contento, penso che siamo partiti bene. Di sicuro dobbiamo ancora migliorare alcuni punti, ma penso che il ritmo ci sia. Siamo di buon livello, potremmo migliorare ma dobbiamo lavorare di più sulle gomme, perché non hanno funzionato al meglio soprattutto durante il time attack."

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo, Cheste: Fabio Quartararo (Yamaha)

BIS QUARTARARO Due primi posti nelle classifiche di oggi per Fabio Quartararo, entrambi strappati nell'ultima parte di sessione. "Sono molto felice di come va la moto sul giro secco, nel passo invece, anche se non è male, perdo qualche decimo. Dobbiamo capire qual è il problema, soprattutto faccio fatica nell'ultimo settore della pista. Valencia non è una pista che amo molto, dovrò studiare i dati di Maverick per capire e analizzare la situazione, dato che lui e Marc sono sicuramente i più a posto al momento."

NASCONDINO MARQUEZ E come sempre sornione, nascosto dietro al lavoro sul setup, c'è Marc Marquez, terzo con un tempo realizzato quando la pista era ancora poco gommata: "Da quando ho avuto la sicurezza di vincere ho cominciato a seguire un diverso programma al venerdì. Sto già guardando al 2020 e oggi è andata bene. Ho lavorato in funzione gara, non ho fatto il time attack ma sono comunque là davanti, Yamaha e Suzuki vanno davvero forte questo weekend, quindi sarà difficile, ho visto il loro passo e direi che siamo lì. Maverick, Fabio e Rins sono i più pericolosi, forse il favorito è Vinales."

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo, Cheste: Franco Morbidelli (Yamaha)

OTTIMO MILLER Ottimo anche il feeling tra Jack Miller e la pista di Cheste quest'oggi. L'australiano, autore di una scivolatina senza conseguenze se non per le appendici aerodinamiche della sua Ducati, ha concluso con il quarto tempo assoluto: "Abbiamo fatto un buon lavoro oggi. Il feeling con la moto è molto buono. Peccato per la scivolata. Sono entrato in pista per provare la gomma dura ma alla curva 2 ho perso l’anteriore. Ho provato a fare un “save” estremo ma… non sono Marc Marquez. Le sensazioni sono comunque molto positive."

MORBIDO QUINTO Il migliore degli italiani è stato Franco Morbidelli, che con la sua Yamaha si è fermato a mezzo secondo dal compagno. "Ho fatto un buon lavoro oggi, abbiamo trovato la direzione sin dal mattino e sono migliorato. Le condizioni di freddo sono al limite ma queste gomme possono sopportarlo, oggi mi sono sentito tra i più forti, ma non sono stato all'altezza di Marquez, Vinales, Rins. Al momento sono ai piedi del podio, cercherò di migliorare per cercare di chiudere bene questa stagione."

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo, Cheste: Alex Rins (Suzuki)

SUZUKI VELOCE Raramente così avanti nelle prime libere, hanno fatto vedere buone cose entrambi i piloti, appaiati in quinta e sesta posizione. Alex Rins ha commentato: "Mi sono sentito a posto in sella oggi, in entrambe le sessioni abbiamo fatto buone cose e sono contento di come sia andata. Dobbiamo migliorare un po' domani ma ci sentiamo già pronti". Joan Mir ha aggiunto: "Su questa pista mi sento particolarmente a mio agio, a Sepang soffrivo dal punto di vista fisico ma ora sono al 100% e il team ha lavorato molto bene. Continueremo a lavorare anche domani per far sì che le cose continuino ad andare bene."

DOVI IN DIFFICOLTÀ Qualche problema invece per Andrea Dovizioso, comunque il migliore delle tre Ducati ufficiali in pista oggi. "Oggi pomeriggio abbiamo avuto qualche inconveniente che non ci ha consentito di portare a termine tutto il nostro programma di lavoro, ma in ogni caso siamo riusciti ad entrare nella top ten e questo è positivo. In questo momento Vinales e Marquez hanno un passo migliore rispetto a tutti gli altri piloti ma il nostro obiettivo in questo momento è quello di inserirci subito alle loro spalle e capire quanto margine di miglioramento abbiamo. Sarà anche importante scegliere bene le gomme perché per il momento la situazione per la gara non è ancora chiara."

MotoGP Valencia 2019, Ricardo Tormo, Cheste: Andrea Dovizioso (Ducati)

PETRUCCI NASCOSTO Resta fuori dalla top ten sia al mattino che al pomeriggio Danilo Petrucci, che è comunque soddisfatto del lavoro svolto: "Nel pomeriggio il freddo ha creato delle condizioni abbastanza difficili, però abbiamo fatto dei passi avanti rispetto a questa mattina. Alla fine siamo tutti abbastanza vicini ma, anche se come passo non siamo messi male, devo ancora migliorare sul giro singolo. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare il mio feeling, però rimango positivo. Stiamo andando nella direzione giusta: dobbiamo solo mettere tutte le cose in fila e sono convinto che potremo ottenere un buon risultato".

BENE PIRRO Di diverso umore Michele Pirro, che corre come wild card e per il quale la 13° piazza del pomeriggio, dopo una disavventura mattutina, non è affatto male. "È stata una giornata con qualche inconveniente, soprattutto questa mattina quando una perdita d’olio è finita sugli scarichi, ma non sono lontano dal top ten e questo è positivo, anche se mi manca ancora qualcosa. In pratica ho saltato quasi tutta la sessione del mattino, e quindi non siamo ancora completamente a posto con la messa a punto, però abbiamo delle idee per fare un passo avanti. Il team sta facendo un grande lavoro: gli inconvenienti a volte succedono, ma domani saremo pronti."LORENZO SERENO Infine Jorge Lorenzo, che all'ultimo weekend di MotoGP in carriera comincia con un 15° posto nelle libere che segna un minimo passettino in avanti rispetto alle ultime uscite: "


TAGS: yamaha rossi motogp lorenzo valentino rossi dovizioso marquez vinales motogp 2019 Miller Rins Petrucci Mir Morbidelli Quartararo Pirro ValenciaGP 2019 MotoGP Valencia 2019