POKERISSIMO AZZURRO Sventola il tricolore italiano sul podio di Motegi, per la quinta volta in cinque anni in Moto3, e il merito stavolta è tutto di Lorenzo Dalla Porta che vince il Gran Premio del Giappone in una gara atipica, senza grupponi e giochi di scie, ma con tanta guida e tanta abilità dimostrata dai tre ragazzi che sono finiti sul podio oggi. Più di tutti però, ha dimostrato una grandissima maturità il ragazzo del team Leopard, che ha recuperato nei primi giri dalle retrovie dopo una partenza sbagliata e un warm up difficile, prendendosi la prima posizione a metà gara e non lasciandola praticamente più.

TITOLO VICINO Ed è una vittoria che vale doppio per Lorenzo Dalla Porta, perché i due diretti rivali per il titolo, Tony Arbolino, e soprattutto Aron Canet, sono entrambi caduti e non hanno raccolto nemmeno un punto. E se invece tu ne fai 25, quando gli altri sono a zero, infliggi un colpo da kappaò al Mondiale a tre gare dalla fine. In classifica l'alfiere del team Leopard - alla seconda vittoria dell'anno dopo sei secondi posti - ha ora 47 punti di margine su Canet e 68 su Arbolino. In sostanza la prossima settimana a Phillip Island ha bisogno di rosicchiare quattro punti allo spagnolo del team di Max Biaggi per portarsi a +51 e assicurarsi un titolo mondiale che a inizio stagione sembrava quasi impensabile.

VIETTI BRAVO Ma nulla è impensabile con un ragazzo come Lorenzo, che ha dimostrato una crescita esponenziale in velocità e maturità nel corso di questa stagione, e soprattutto una costanza che in una classe tumultuosa come la Moto3 è caratteristica imprescindibile per portare a casa un pezzo di storia. Bellissima gara anche di Tatsuki Suzuki, il giappo-riccionese che in casa resta tutto il tempo incollato a Dalla Porta, salvo farsi beffare nel finale  da Albert Arenas e da un Celestino Vietti autore di un sorpasso incredibile alla chicane proprio su Suzuki all'ultimo giro. Terzo posto per l'altro azzurro dello Sky Racing Team di Valentino Rossi.

SETTIMO CIELO E così dopo Niccolò Antonelli nel 2015, Romano Fenati nel 2016, Enea Bastianini nel 2017, Marco Bezzecchi nel 2018, è la volta di Lorenzo Dalla Porta continuare la striscia vincente dei ragazzini terribili tricolore a Motegi, un feudo italiano che mai come quest'anno potrebbe essere preambolo di soddisfazioni enormi. "Sono al settimo cielo, non per la caduta degli altri ma per la mia prestazione" - ha spiegato a caldo il vincitore - "Ho fatto una gara fantastica nel warm up abbiamo avuto qualche problema con la moto ma per la gara il team ha lavorato sodo e la moto era ottima."

PER LA NONNA "Sono stato lì nei primi giri un po' a guardarmi dagli altri piloti che erano molto aggressivi" - prosegue Dalla Porta - "Ma quando sono risucito a superare Canet e Suzuki ho spinto tanto e imposto il mio ritmo, e sono molto contento. Sono veramente fiero della mia squadra, hanno finito la mia moto 10 minuti prima del giro di allineamento, nel warm up mi ero innervosito un po' perché abbiamo avuto questi problemi, hanno cambiato tutto e tutto ha funzionato come doveva. Ora andiamo in Australia un'altra pista che mi piace, ho promesso a mia nonna quando è venuta a mancare che avrei festeggiato una vittoria per lei, questa è per lei." Bravo Lorenzo!

SUPER MARINI Non finiscono qui le notizie positive per gli italiani. Nella classe Moto2 strepitosa vittoria per Luca Marini che scappa via dopo la partenza con Baldassarri. I due vengono ripresi e superati dallo svizzero Thomas Luthi, ma il fratellino di Valentino Rossi non ci sta e si mette a seguire lo svizzero del team Dynavolt da vicino, reggendo il suo ritmo indiavolato, sferrando l'attacco al penultimo giro e vincendo d'autorità. Non riesce invece e difendere il terzo posto Baldassarri, che nello stesso momento in cui Marini guadagna la vittoria, perde il podio a vantaggio dell'iridato Moto3 2018, Jorge Martin. Alex Marquez, sesto, mantiene 36 punti di margine su Luthi in classifica a tre gare dalla fine.

Classifica Moto3 - GP del Giappone 2019, Motegi

Pos. Pilota Moto Tempo
1 Lorenzo DALLA PORTA Honda 39'34.866
2 Albert ARENAS KTM +0.094
3 Celestino VIETTI KTM +0.198
4 Tatsuki SUZUKI Honda +0.289
5 Sergio GARCIA Honda +0.437
6 John MCPHEE Honda +3.648
7 Jaume MASIA KTM +7.225
8 Marcos RAMIREZ Honda +7.382
9 Alonso LOPEZ Honda +8.172
10 Andrea MIGNO KTM +12.054
11 Makar YURCHENKO KTM +12.296
12 Niccolò ANTONELLI Honda +13.295
13 Ayumu SASAKI Honda +13.308
14 Ai OGURA Honda +13.333
15 Ryusei YAMANAKA Honda +13.362
16 Stefano NEPA KTM +13.380
17 Kaito TOBA Honda +13.487
18 Can ONCU KTM +13.940
19 Raul FERNANDEZ KTM +14.648
20 Kazuki MASAKI KTM +22.886
21 Riccardo ROSSI Honda +22.907
22 Filip SALAC KTM +23.416
23 Dennis FOGGIA KTM +32.728
24 Tom BOOTH-AMOS KTM +4 Giri
  Romano FENATI Honda +5 Giri
  Aron CANET KTM +6 Giri
  Tony ARBOLINO Honda +11 Giri
  Darryn BINDER KTM +13 Giri
  Jakub KORNFEIL KTM 0 Giro
  Gabriel RODRIGO Honda 0 Giro

Classifica Campionato del Mondo - classe Moto3

Pos.
Pilota Moto Nazione Punti
1 Lorenzo DALLA PORTA Honda ITA 229
2 Aron CANET KTM SPA 182
3 Tony ARBOLINO Honda ITA 161
4 Marcos RAMIREZ Honda SPA 144
5 John MCPHEE Honda GBR 136
6 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 122
7 Celestino VIETTI KTM ITA 116
8 Jaume MASIA KTM SPA 105
9 Tatsuki SUZUKI Honda JPN 98
10 Dennis FOGGIA KTM ITA 92
11 Albert ARENAS KTM SPA 88
12 Ai OGURA Honda JPN 88
13 Jakub KORNFEIL KTM CZE 76
14 Alonso LOPEZ Honda SPA 68
15 Romano FENATI Honda ITA 67
16 Gabriel RODRIGO Honda ARG 67
17 Kaito TOBA Honda JPN 60
18 Andrea MIGNO KTM ITA 58
19 Raul FERNANDEZ KTM SPA 58
20 Ayumu SASAKI Honda JPN 53
21 Darryn BINDER KTM RSA 44
22 Sergio GARCIA Honda SPA 31
23 Makar YURCHENKO KTM KAZ 22
24 Filip SALAC KTM CZE 18
25 Kazuki MASAKI KTM JPN 14
26 Stefano NEPA KTM ITA 13
27 Ryusei YAMANAKA Honda JPN 8
28 Carlos TATAY KTM SPA 8
29 Riccardo ROSSI Honda ITA 5
30 Can ONCU KTM TUR 4
31 Tom BOOTH-AMOS KTM GBR 2
32 Jeremy ALCOBA Honda SPA 2
33 Elia BARTOLINI KTM RSM 1

 


TAGS: motomondiale moto 3 thomas luthi luca marini motogp 2019 Lorenzo Baldassarri Lorenzo Dalla Porta JapanMotoGP 2019 MotoGP Giappone 2019 Aron Canet Celestino Vietti Moto3 Giappone 2019 Moto3 Motegi 2019