MotoGP | Dovizioso terzo con rammarico a Motegi
MotoGP 2019

Dovizioso terzo con rammarico: "Bastava mezzo giro in più"


Avatar Redazionale , il 20/10/19

2 anni fa - Il pilota della Ducati sale sul podio del GP Giappone

Andrea Dovizioso è giunto terzo nel GP Giappone, arrivando nel finale negli scarichi di Quartararo. Petrucci solo nono

Benvenuto nello Speciale JAPANMOTOGP 2019, composto da 15 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario JAPANMOTOGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FINALE IN RIMONTA Partito settimo, Andrea Dovizioso è stato autore di una seconda parte del GP Giappone molto convincente che gli ha permesso di ottenere il podio ai danni di Maverick Viñales e di concludere a un soffio dal secondo posto di Fabio Quartararo. Il pilota della Ducati ha raccontato così la sua gara: "Stiamo soffrendo tanto con le gomme nuove, anche in prova facciamo veramente fatica, non riusciamo a essere veloci in mezzo agli altri. A inizio gara facevo fatica addirittura a stare con Morbidelli, quando invece cala il grip noi riusciamo a mantenerci con lo stesso passo, anzi, ho potuto prendere anche tanti rischi nel finale per difendermi da Viñales e poi per riprendere Quartararo. Ci ho provato, bastava mezzo giro in più, neanche uno intero. La posizione è buona, ma anche questo weekend ci fa capire delle cose, non riusciamo a essere veloci in qualifica né come l'anno scorso in gara. Bisogna sempre gestirsi in maniera perfetta per portare a casa un risultato, ma fai fatica a lottare con Marc e Maverick. Comunque abbiamo fatto la scelta giusta delle gomme, perché era un grosso punto interrogativo per tutti. Stiamo facendo fatica e dobbiamo capire, studiare e anche questa gara ci porterà info importanti".

SECONDO POSTO DA DIFENDERE Dovizioso ha rafforzato il secondo posto in classifica generale e ora ha 55 punti di margine sulla coppia formata da Viñales e Rins. Un vantaggio che dovrebbe metterlo al riparo da brutte sorprese nelle ultime tre gare. Prossimo al terzo titolo consecutivo di vicecampione della MotoGP, Dovizioso ha riflettuto anche sull'inseguimento a Marc Marquez: "Le gomme sono uguali per tutti, dobbiamo trovare soluzioni, non mi nasconderei dietro questa cosa qui, sicuramente non ci ha aiutato ma non è questo il problema. Ci ho provato fino alla fine e all'inizio ho cercato di andare più forte possibile, ma per metà gara non ci sono riuscito, è un po' pesante perché spingi, cerchi di gestirti e alla fine riesci bene o male a fare meglio delle prove. Però è il solito discorso, se l'obiettivo è vincere il mondiale, non basta. Motegi era la pista migliore per noi, le prossime saranno tutte difficili, l'importante era guadagnare qualche punto su Maverick e Rins in questa gara. Le prossime gare dovremo essere bravi a perdere pochi punti, perché mi aspetto Yamaha e Suzuki molto veloci".

VEDI ANCHE



MotoGP, GP Giappone 2019: Danilo Petrucci (Ducati) e Valentino Rossi (Yamaha) MotoGP, GP Giappone 2019: Danilo Petrucci (Ducati) e Valentino Rossi (Yamaha)

PETRUCCI INSODDISFATTO Weekend molto più anonimo per Danilo Petrucci che, dopo l'ottavo tempo in qualifica, ha chiuso la gara di Motegi solo nono: "Non posso essere soddisfatto del mio risultato, anche se ho lottato moltissimo in gara. Purtroppo ho faticato molto nei primi giri con la gomma anteriore, che si è scaldata troppo, ma quando sono riuscito a riportarla alla temperatura giusta ho iniziato a girare con dei buoni tempi e, nell’ultima parte di gara, sono stato veloce. Mi manca ancora qualcosa per tornare a fare delle gare al top, però sento che sto tornando vicino al mio livello di inizio stagione. È chiaro che dobbiamo e vogliamo fare di più e fortunatamente l’Australia è solo tra una settimana".


Pubblicato da Antonio Albertini, 20/10/2019
JapanMotoGP 2019
Logo MotorBox