Sport

Dakar 2013


Avatar Redazionale , il 04/01/13

8 anni fa - La gara più dura e pericolosa, in numeri e parole

Parte domani, 5 gennaio, la 34esima edizione della Dakar, il raid più difficile e stressante per moto, auto, camion e per i loro piloti, chiamati e percorrere oltre 8.000 km in un paio di settimane.

LA GARA Se doveste fare una classifica delle gare motoristiche più pericolose e stressanti, sia per i mezzi sia per i piloti, cosa rispondereste? Scordatevi Formula 1, MotoGP, Superbike e anche le normali competizioni di rally: TT permettendo, la gara vera in questo senso è la Dakar, nel 2013 giunta alla 34esima edizione. In Italia non ha ultimamemnte fatto breccia nel cuore degli appassionati ed è un peccato, anche solo considerando gli sforzi e gli investimenti dei partecipanti. Bando alle ciance, ecco un breve sunto di quello che sarà la Dakar quest’anno, in numeri, parole e video.

VEDI ANCHE



GIÙ I NUMERI Partiamo con i numeri della Dakar 2013, come ogni anno eloquenti. Per cominciare, si parla di circa 8.420 chilometri, dei quali circa la metà di prove speciali (discorso a parte per i camion, che di speciali faranno solo circa 3.000 chilometri). Partenza prevista da Lima, in Perù, e arrivo a Santiago, in Cile, passando per Argentina e Bolivia. Non solo in lungo ma anche in alto si sviluppa la Dakar, dal livello mare fino a oltre 4.000 metri d’altitudine nell’attraversamento delle Ande. Tempo previsto per l’arrivo? Poco più di due settimane, precisamente il 20 gennaio. Fatte queste doverose premesse numeriche, si evince come non sia solo una gara di velocità pura ma anche di sopportazione della fatica, di coraggio e, sì, anche un minimo di orientamento, nonostante si viva ormai in epoca di GPS.

GEOGRAPHY Oltre alla fatica e al pericolo, è certa anche la varietà di paesaggi e di insidie che si troveranno davanti i partecipanti. Si passa infatti dal deserto del Perù, solitamente la tappa più complicata e pericolosa da affrontare, per poi passare alle irte Ande, fatte di salite e macigni, passando per sabbioni infiniti di spiagge desolate. C’è chi rimpiange la vecchia Dakar, quella che partiva da Parigi e arrivava nel cuore della capitale senegalese, Dakar appunto. Guardarsi alle spalle più di tanto, però non ha senso: è dal 2009 che si è deciso di portare per motivi di sicurezza la gara Oltreoceano, in Sudamerica e lo spettacolo è sempre di altissimo livello. Senza dubbio questa edizione ha le carte in regola per confermare la tradizione...


Pubblicato da Alessandro Codognesi, 04/01/2013
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox