Autore:
Giulio Scrinzi

FINE DEI GIOCHI La stagione 2017 del Mondiale di Formula 1 è giunta alla sua ultima gara prevista dal calendario iridato: questo fine settimana, infatti, prenderà il via il GP di Abu Dhabi, ospitato sul recente impianto di Yas Marina. Una tappa nella quale i protagonisti del Circus potranno gareggiare liberamente, dal momento che sia il Titolo Piloti che quello Costruttori sono già stati assegnati rispettivamente a Lewis Hamilton e al team Mercedes AMG Petronas.

IL CIRCUITO Introdotto nel calendario iridato a partire dall'edizione 2009 grazie al progetto di Hermann Tilke, il circuito Yas Marina di Abu Dhabi è una pista molto particolare, non solo per la sua conformazione ma anche per il fatto che la gara locale inizia alle 17, quando c'è ancora il sole alto nel cielo, e termina con il tramonto. A livello di layout, questo tracciato è lungo 5,554 km e presenta 21 curve, oltre a una singolare uscita dai box tramite il sottopassaggio dedicato. Le strutture che lo circondano, inoltre, enfatizzano la ricchezza dell'intera zona: in aggiunta al porto con gli yacht ormeggiati, si staglia proprio sopra il nastro d'asfalto il famoso hotel a cinque stelle Yas Viceroy Abyu Dhabi, che offre una panoramica privilegiata dalla quale gustarsi il Gran Premio.

LE MESCOLE DELLA PIRELLI Nell'ultimo round della stagione 2017 la Pirelli porterà le tre mescole più soffici a sua disposizione, vale a dire le Soft a banda gialla, le rosse Supersoft e le Ultrasoft colorate di viola. Su un tracciato caratterizzato da un asfalto molto liscio e da alcune curve molto brusche poste al termine di tratti ad alta velocità, i team cercheranno un setup tendente verso un carico aerodinamico di livello medio, grazie al quale si potrà contenere la degradazione delle gomme anche in vista dell'abbassamento costante delle temperature durante la corsa. Una delle difficoltà maggiori dello Yas Marina, infine, sarà la possibilità di sorpasso, limitata dalla sua conformazione: questo renderà fondamentale trovare un'ottima strategia di gara ma anche centrare una buona posizione in qualifica, al fine da partire avvantaggiati in griglia.

BREAKING NEWS DALLA PISTA Dallo scorso GP del Brasile di due settimane fa sono circolate alcune interessanti news nel paddock della Formula 1. Innanzitutto, ad Interlagos, i previsti test organizzati dalla Pirelli con la McLaren sono stati annullati a causa dei tentativi di rapina avvenuti durante l'intero weekend brasiliano, il che ha ridotto le prove per le prossime gomme 2018 a solo 23 appuntamenti. Dei quali uno dei più importanti si terrà subito dopo l'ultima tappa di questo weekend: martedì e mercoledì prossimo, infatti, la casa della P lunga porterà tutte le proprie novità della gamma P Zero che vedremo nel prossimo Campionato, garantendo a tutti i team un assaggio di quello che potranno utilizzare nel 2018. Tra questi ci sarà anche la Williams, che concederà a Robert Kubica una concreta chance al volante della FW40 per un sedile da titolare sulla futura FW41: sarà lui il nuovo compagno di squadra di Lance Stroll?

PRONOSTICI DELLA REDAZIONE Dal momento che i Titoli Piloti e Costruttori sono già stati assegnati rispettivamente a Lewis Hamilton e al team Mercedes, l'ultima gara di Abu Dhabi sarà, come la scorsa di Interlagos, un appuntamento libero da ogni pressione e vincolo per i protagonisti del Circus iridato. I piloti, infatti, potranno gareggiare al meglio delle loro possibilità, dando prova del loro talento nel tentativo di raggiungere il gradino più alto del podio. Ad oggi i piloti più vincenti sullo Yas Marina sono a parimerito Sebastian Vettel e Lewis Hamilton con tre successi ciascuno, anche se bisogna sottolineare il dominio del reparto corse di Brackley dall'inizio dell'era turbo-ibrida. La Ferrari, però, quest'anno ha dimostrato di essere costantemente all'altezza delle Frecce d'Argento: per questo motivo, ci aspettiamo una lotta al vertice assolutamente ricca di colpi di scena che sarà lo specchio dell'intera stagione appena trascorsa! Hamilton contro Vettel: chi vincerà?


TAGS: formula 1 robert kubica sebastian vettel lewis hamilton f1 F1 2017 williams martini racing scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2017 gp abu dhabi mercedes amg petronas anteprima f1 2017 gp abu dhabi