Autore:
Giulio Scrinzi

TERZO POSTO ANONIMO Se ad Interlagos Sebastian Vettel si era messo in luce come assoluto protagonista, ad Abu Dhabi ha recitato il semplice ruolo di comparsa. Vista l'assoluta superiorità delle Mercedes, il tedesco della Ferrari non ha potuto fare altro che limitare i danni e portare la sua SF70H nella migliore posizione possibile, un gradino più basso del podio che riflette l'attuale valore della Rossa di Maranello, ancora inferiore rispetto alla W08 tedesca.

FUEL SAVING Seb ce l'ha messa tutta, ma alla fine ha dovuto accontentarsi di arrivare al traguardo gestendo la situazione: “Dopo il pit stop ho cercato di arrivare sino alla fine facendo del fuel saving. Avevo spinto molto nel primo stint, poi ho gestito il mio vantaggio di dieci secondi su Kimi per trovare un ritmo regolare. Avevo un passo lento ma ho risparmiato del carburante per arrivare al termine”.

BENE, MA NON BENISSIMO Per quanto riguarda la stagione appena conclusa, Vettel ha affermato che la Ferrari ha fatto dei grandi passi avanti, che però non sono stati sufficienti per battere le Frecce d'Argento. “Nel complesso, in questa stagione, non siamo stati abbastanza forti: abbiamo perso molti punti ma non siamo stati al livello della Mercedes ed è qualcosa che dobbiamo accettare. Siamo migliorati enormemente, la nostra vettura è stata competitiva sin dalla prima gara sia a livello di telaio che di motore, ma per mettersi dietro le W08 ci manca ancora un po' di potenza”.

UNA PROMESSA PER IL 2018 L'ultimo argomento toccato da Sebastian è stato quello della prossima stagione, per la quale l'unica promessa che si è sentito di fare è stata quella di impegnarsi al massimo per tornare a vincere.Ora la Ferrari non andrà in vacanza, ma in fabbrica si lavorerà sodo per tornare a vincere il prossimo anno. Sono certo che potremo migliorare, a Maranello tutti sono motivati e aspettiamo di vedere come sarà la nuova vettura. Dobbiamo concentrarci sulla direzione da prendere per il motore, il telaio, le gomme, in modo da definire una monoposto ancora migliore rispetto alla SF70H. L'unica promessa che posso fare? Continuerò a spingere e la squadra farà del proprio meglio”.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 F1 2017 scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2017 gp abu dhabi