Autore:
Luca Cereda
Pubblicato il 22/04/2014 ore 15:03

INCROCIO DI GENI Prove tecniche di una TT allroad. Al Salone di Pechino 2014, Audi presenta la sua seconda concept realizzata sulla base della nuova TT, stavolta meticciata con un’ipotetica crossover. Un po’ suv e un po’ coupé sportiva, un giorno quest’Audi TT offroad concept potrebbe effettivamente vedere la catena di montaggio, con tutte le differenze del caso rispetto a un prototipo che propone, tra le altre caratteristiche, gigaruote da 21’’, un interno a quattro posti con sedili singoli in pelle Frau, un cockpit ipertecnologico con schermo da 12,3 pollici, connessione a bordo e Smart Display per intrattenere i passeggeri posteriori e un impianto stereo Bang&Olufsen.

PIGLIO SPORTIVO Lo schema meccanico, invece, è da ibrida plug-in. Ibrida potente: 408 cv e 650 Nm per un o 0-100 km/h che si completa in 5,2 secondi. Ma anche economica ed ecologica: percorrendo fino a 50 chilometri in modalità elettrica, l’ Audi TT offroad concept dichiara consumi d’omologazione di 1,9 litri ogni 100 km ed emissioni di CO2 pari a 45 g/km. Il sistema propulsivo è composto da un 2.0 TFSI da 292 cv montato trasversalmente più due motori elettrici: uno, piccolo e compatto, integrato al cambio S tronic a sei rapporti, da 40 kW di potenza, mentre il secondo (da 85 kW) è montato sull’asse posteriore . Quest’ultimo si occupa di spingere la TT offroad quando si vuole viaggiare in elettrico, alimentato da batterie agli ioni di litio raffreddate a liquido da 12 kW/h.

UNA E TRINA Si può guidare in tre modalità, questa TT offroad. In EV, si avanza solo con la forza della scossa con una velocità limite di 130 km/h, mentre “Hybrid” è il settaggio che permette di sfruttare la massima efficienza della trazione ibrida; con il motore elettrico anteriore che si trasforma all’occorrenza in un generatore che, alimentato dal motore, ricarica le batterie e aumenta così l’autonomia in modalità elettrica della TT offroad. La terza opzione è la più sportiva e sfrutta l’intero sistema a piena potenza per ottimizzare le performance, soprattutto in fase di accelerazione. Su questa concept sono presenti anche due dispositivi tecnologici all’avanguardia nel monitoraggio del traffico, uno (l’Online Traffic Light Information) capace di suggerire la velocità ideale da tenere per non incontrare semafori rossi grazie al costante dialogo con le infrastrutture circostanti , l’altro (Intersection Assistant) pronto a scongiurare gli incidenti agli incroci perché legge il traffico laterale.


TAGS: salone di pechino 2014 audi tt offroad