Prova

Peugeot 308 SW


Avatar di Marco Rocca , il 12/07/14

7 anni fa - L’eleganza in chiave moderna

La Peugeot 308 SW e sfiora i 460 cm ma è molto slanciata e piacevole da guidare. Ecco le wagon francesi hanno ancora tanto fascino

Benvenuto nello Speciale TUTTI I VIDEO DEL 2014, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTI I VIDEO DEL 2014 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

UOI CHERI’ Io subisco particolarmente il fascino delle francesi. Trovo che la Peugeot 308 SW sia, in questo confronto, quella con la linea più riuscita. Slanciata, filante eppure classica senza strani eccessi, grazie a una coda ben proporzionata che la rende, secondo me anche più equilibrata della sorella a 5 porte. Il tutto, ovviamente senza sacrificare un centimetro di spazio utile per i passeggeri e il bagagliaio, vero punto di forza per una wagon. E’ vero, metro alla mano è la più lunga delle tre, sfiorando i 4, 60 metri, ma è anche quella con il bagagliaio più ampio: 610 litri che arrivano sino a 1.660 a sedili reclinati, un’infinità.

VEDI ANCHE



ESTREMA RATIO E poi è diversa anche dentro. La plancia è pulita, senza quella miriade di tasti che ha la Golf Variant, e con un tocco di originalità in più anche rispetto alla Kia. Tutto ciò di cui si ha bisogno è racchiuso all’interno del display touch screen da 9,7 pollici che controlla radio, climatizzatore, navigatore e computer di bordo. L’effetto alla vista è davvero notevole ma bisogna farci l’abitudine prima di trovare il giusto feeling. I tasti a sfioramento vanno cercati prima con lo sguardo che con il dito e all’inizio ci si può distrarre. Un po’ come per la strumentazione alta, che sulle prime può lasciare interdetti ma che invece poi si rivela comoda e poco affaticante perché tiene alto lo sguardo verso la strada, il miglior “head up” display in commercio si potrebbe dire. Silenziosa e ben rifinita, la 308 SW macina chilometri nel più totale relax. L’insonorizzazione è stata particolarmente curata al punto che ci sono doppie guarnizioni per tutti e quattro gli sportelli. A velocità ben oltre il codice, si viaggia potendo tranquillamente chiacchierare anche con gli occupanti posteriori.

SEMPRE SOSTENUTA E poi c’è anche un bel telaio che non tradisce nelle situazioni di emergenza. Il cambio, l’ho trovato morbido e abbastanza preciso, anche se, una corsa leggermente più corta non avrebbe di certo guastato e i freni sono potenti e molto ben modulabili. Un buon voto lo merita anche il servosterzo elettrico, che unito al diametro ridotto della corona del volante (ben al di sotto anche di auto sportive) trasmette precisione e un effetto kart (solo per le dimensioni, sia chiaro) che mi è piaciuto molto. Insomma la 308 infonde sicurezza e fa sentire anche sereni grazie al radar anteriore che frena e addirittura ferma automaticamente la vettura in caso di possibile tamponamento. Nel traffico è una manna dal cielo. E poi in ottica sicurezza ho trovato davvero utili i nuovi fari full-led, oltre che decisamente belli da vedere quando si “sfanala” alla vettura che precede. Ah, un'altra cosa, sull’allestimento Allure è presente anche una comodissima presa di corrente a 220 volt. Ci si può attaccare di tutto, dal caricabatteria per il cellulare al computer portatile fino al phon


Pubblicato da Marco Rocca, 12/07/2014
Gallery
Tutti i video del 2014
Logo MotorBox