MotoGP, il leader del mondiale Bastianini e il team VR46 ancora senza moto
MotoGP 2022

MotoGP, il leader del mondiale Bastianini e il team VR46 ancora senza moto


Avatar di Simone Valtieri , il 01/04/22

1 mese fa - Emergono particolari sui team coinvolti nei voli cargo MotoGP in ritardo

In attesa di comunicazioni ufficiali circa lo svolgimento del Gran Premio d'Argentina, emergono particolari sui team coinvolti nei voli cargo in ritardo
Benvenuto nello Speciale MOTOGP ARGENTINA 2022, composto da 16 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP ARGENTINA 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

TANTA ITALIA A TERRA! La MotoGP è ferma al palo a causa di ritardi aerei. Nella giornata di oggi si sarebbero dovute svolgere, come di consueto, le due sessioni di prove libere del venerdì per tutte e tre le classi impegnate nel Gran Premio d'Argentina a Termas de Rio Hondo, e invece Moto3, Moto2 e MotoGP non possono scendere in pista perché mancano allestimenti per i box e le hospitality, ricambi e, in alcuni casi, moto. Tra i team colpiti dal ritardo dei due cargo fermi a Lombok (Indonesia) e Mombasa (Kenya) (e di cui non si hanno ancora notizie ufficiali da parte della Dorna, circa il fatto che siano effettivamente decollati nella nottata italiana), ci sono il Gresini Racing team del leader del mondiale Enea Bastianini e di Fabio Di Giannantonio, e il Mooney VR46 Racing Team di Valentino Rossi, per cui corrono Luca Marini e Marco Bezzecchi. Se allarghiamo il discorso alla Moto3, poi, coinvolti anche il team Leopard di Dennis Foggia e Tatsuki Suzuki, e il team Ajo di JAume Masia e Daniel Holgado, tutti piloti impossibilitati a scendere in pista fino all'arrivo delle loro moto.

Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna

VEDI ANCHE



GUERRA E AEREI Ma per quale motivo si sono generati questi ritardi? Non è soltanto, banalmente, una questione di calendario affollato di eventi, visto che tra il GP dell'Indonesia e quello dell'Argentina è intercorsa una settimana di sosta, sebbene il fatto che non si possa correre al lunedì a Termas de Rio Hondo per recuperare il giorno perso sia direttamente riconducibile alle gare back-to-back, visto che già domenica prossima è in programma il Gran Premio degli Stati Uniti. Il problema è invece riconducibile alla guerra in atto in Ucraina. Per via delle sanzioni internazionali, infatti, gli aerei russi non possono volare e il 20% dei ''cargo'' che scarrozzano qua e là il materiale dei team tra un GP e l'altro è russo. Per questo motivo il doppio guasto degli aerei fermi ieri a Lombok e Mombasa in attesa di ricambi, non è stato risolvibile in tempi brevi. Per il futuro la Dorna potrebbe attrezzarsi anche con l'idea di riprogrammare il calendario evitando, se possibile, accostamenti di gare poste a 10 ore di fuso orario di distanza, quali quelle di Indonesia e Argentina, sebbene in questo caso - come già scritto e come rimarcato dal Ceo Dorna Carmelo Ezpeleta - si pensava che due settimane di distanza fossero sufficienti.


Pubblicato da Simone Valtieri, 01/04/2022
Tags
MotoGP Argentina 2022
Logo MotorBox