Pubblicato il 18/07/20

SUPER FABIETTO Tutto secondo pronostico, o quasi, nella prima sessione di qualifiche dell'anno a Jerez de la Frontera. La pole position nel Gran Premio di Spagna 2020 se l'è presa Fabio Quartararo, il giovane talento della Yamaha, che ha stabilito il nuovo record della pista mettendosi dietro gli altri due favoriti della vigilia, Maverick Vinales e Marc Marquez. La sorpresa di giornata è stata Francesco Bagnaia, quarto a 250 millesimi dalla pole, con il compagno Jack Miller quinto, ma mezzo secondo più indietro. Poche note liete per l'Italia, con Dovizioso un po' in ombra e Morbidelli e Rossi in difficoltà, mentre sfortunatissimo Alex Rins, che cade e si infortuna, e salterà la gara di domani. Tutto nelle parole dei protagonisti del sabato andaluso.

MotoGP Spagna 2020, Jerez - Fabio Quartararo (Yamaha)

FABIO QUARTARARO ''Le mie pole in MotoGP erano già sette, ora servirebbe stare nella stessa posizione anche domani in gara, ma questa è la cosa più difficile, perché Marquez ha tenuto un passo incredibile. Noi siamo comunque messi bene, ma oggi era importante soprattutto ottenere la prima fila: abbiamo centrato il nostro obiettivo e siamo pronti a lottare dando il 100%. La mia moto è diversa dal 2019 e non mi ci sento ancora così comodo, fra elettronica e gomme dobbiamo lavorarci sopra.''

Test MotoGP Jerez 2020, Maverick Vinales (Yamaha)

MAVERICK VINALES ''Nel primo run non mi sono trovato molto a mio agio con la moto, ma poi abbiamo fatto un piccolo cambiamento di assetto sono riuscito ad andare meglio, riuscendo a fare un gran giro. Sono soddisfatto del lavoro che hanno fatto nel mio box, io potevo fare un po' meglio, ma la cosa importante era centrare la prima fila, e ci sono riuscito''.

MotoGP Spagna 2020, Jerez: Marc Marquez (Honda)

MARC MARQUEZ ''Il nostro passo per domani è molto buono, sarà una gara lunga e calda, e le gomme soffrono tanto su questo tracciato, ma noi siamo a posto ed è stato molto importante conquistare la prima fila, che era il nostro obiettivo primario. Mi ero già accorto ieri che sul giro secco la Yamaha riesce a usare molto bene la gomma ed è dunque molto forte, mentre noi eravamo più bravi sulla tornata singola, mente oggi siamo andati meglio sulla distanza''.

FRANCESCO BAGNAIA ''Sono contento di questa giornata, durante il weekend abbiamo fatto le cose in modo diverso rispetto al solito, e ha funzionato. Venerdì mi sono concentrato solo sul passo gara, ottenendo buoni risultati, poi stamani sono riuscito a qualificarmi direttamente per la Q2, ma non mi sarei mai aspettato di scendere sotto l'1.37. Mi dispiace per la caduta di Rins (gli è caduto davanti), ho visto in telemetria che ho perso due decimi e mezzo, ma il quarto posto va bene comunque. Poteva essere pole? Non ci penso, con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Per domani cercherò di restare incollato al gruppo di testa e di gestire. Lo scorso anno ho fatto fatica, e vorrei arrivare al traguardo entro i 10'' dal primo, al momento il mio obiettivo è la top ten, poi tutto quello che verrà di più sarà meglio, non voglio nemmeno pensare al podio''.

JACK MILLER ''Non è andata male come qualifica, anche se alla fine mi aspettavo di fare meglio del quinto posto. Il primo settore non è stato il massimo, poi sono finito a terra nel mio ultimo tentativo, mi dispiace davvero tanto perché avevo trovato la giusta fiducia con la moto nelle FP4 e capito quali gomme e assetto utilizzare per la gara. Al mattino ho avuto sensazioni migliori rispetto al pomeriggio, sento tanti piloti dire che sarà una gara con un passo lento per via delle temperature, ma io non ci credo, secondo me diversi gireranno sul 1'38 basso e io penso di poter essere tra quelli''.

MotoGP Spagna 2020, Jerez - Andrea Dovizioso (Ducati)

ANDREA DOVIZIOSO ''Oggi per me è stato difficile riuscire a restare nelle prime posizioni durante le FP3 e in qualifica. Peccato, perché speravo di poter partire dalla prima o dalla seconda fila, e invece scatteremo dall’ottava posizione, in terza fila. Abbiamo un buon passo gara, ma al momento non sono ancora del tutto soddisfatto del mio feeling con la moto. Ci stiamo lavorando e speriamo di riuscire a migliorare in tempo per domani. Sarà importante riuscire a restare da subito nelle prime posizioni e sono sicuro che abbiamo il potenziale per poter fare una bella gara''.

FRANCO MORBIDELLI ''Le sensazioni sono positive, con la gomma nuova perà le nostre prestazioni calano notevolmente ed è stato questo il problema oggi pomeriggio. Ho sentito parecchie vibrazioni all'anteriore e non sapevo per quale motivo. Tutto sommato il passo e la fiducia sulle gomme da gara è buono, di conseguenza voglio essere positivo. Il problema è che partirò lontano in terza fila, essere nelle prime due sarebbe stato meglio, ma anche scattare dalla nona non è così grave. Dentro di me so di poter far bene, sarà difficile salire sul podio visto il passo che hanno i primi tre, amche se non è troppo migliore del mio, e dunque la top five potrebbe essere già un buon risultato''.

Test MotoGP Jerez 2020, Valentino Rossi (Yamaha)

VALENTINO ROSSI ''In tutta la mia carriera ho sempre prediletto gomme dure, ma le Mihelin sono morbide, sia carcassa che mescola. Forse i problemi di adattamente derivano dalla mia statura, maggiore in media rispetto agli altri piloti, e anche se sono magro peso di più, comunque non è un problema della casa francese, ma mio. Fabio e Maverick stanno guidando da paura, ma domani vedo ancora favorito Marc, ha il passo migliore. La Yamaha è superiore sul giro secco, ma credo che in gara siamo ancora inferiori a Honda, che va più veloce e consuma meno le gomme, poi ci sono le Ducati, bravo Bagnaia, ha fatto paura in questi giorni. Per quanto mi riiguarda ieri è stata dura, ma oggi è andata meglio, mi aspettavo comunque di soffrire qui a Jerez, capita sempre dal 2017''.


TAGS: yamaha honda suzuki ducati rossi motogp dovizioso marquez vinales Miller Rins Bagnaia Morbidelli Jerez de la Frontera Quartararo MotoGP 2020 SpanishMotoGP 2020 MotoGP Spagna 2020