MotoGP Portogallo 2021, FP3: primo Quartararo, brutta caduta per Martin
MotoGP 2021

GP Portogallo 2021, FP3: super Quartararo, paura per Martin


Avatar di Simone Valtieri , il 17/04/21

7 mesi fa - La cronaca della terza sessione di prove libere del GP Portogallo 2021

Si va forte nelle FP3 di Portimao con tanti piloti vicino alla barriera dell'1.39. Dietro Quartararo benissimo Morbidelli, Bagnaia e Marini
Benvenuto nello Speciale PORTUGALMOTOGP 2021, composto da 16 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario PORTUGALMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SUPER TEMPI Non si gioca più nel corso della terza e decisiva sessione di prove libere del Gran Premio del Portogallo. Sulle montagne russe di Portimao sono dieci i piloti che si sono qualificati direttamente alla Q2, martellando, decimo su decimo, i tempi già buoni di ieri. Il più veloce di tutti questa mattina è stato Fabio Quartararo, che con la sua Yamaha ha sfruttato al meglio la pista gommatissima prima della bandiera rossa, chiudendo in 1:39'044. Come lui il suo ex compagno di team Franco Morbidelli, terzo lo scorso anno in Portogallo e capace di fermarsi ad appena 51 millesimi dal francese. Ancora bene Francesco Bagnaia, il migliore delle FP2 di ieri, il ducatista oggi terzo ma con un tempo ottenuto dopo la bandiera rossa, e dunque con una pista leggermente più fredda dei due che lo precedono, ad appena 73 millesimi dalla vetta.

I QUALIFICATI Alle spalle dei primi tre molto bene anche Johann Zarco, che nel finale coglie la quarta posizione a due decimi, così come Alex Rins e Jack Miller, che con Suzuki e Ducati ufficiali sono 5° e 6° con un distacco nell'ordine dei tre decimi da Quartararo. Ma chi fa benissimo è Luca Marini, sorprendente con la vecchia Ducati, che si prende la settima posizione a mezzo secondo circa, precedendo l'Aprilia di Aleix Espargaro, la KTM del vincitore dello scorso anno e padrone di casa, Miguel Oliveira, e la Yamaha di Maverick Vinales, che riesce all'ultimo minuto a cogliere la Q2 con il decimo tempo, mettendo fuori Alex Marquez con la Honda.

VEDI ANCHE



I BIG FUORI  Tanti i big che non sono riusciti a qualificarsi per la Q2 e che ritroveremo dalle 15.10 nella prima porzione di qualifica. Intanto il campione del mondo Joan Mir, 12° e fuori per circa un decimo, a 774 millesimi dalla vetta. Alle spalle dello spagnolo c'è Pol Espargaro, con un tempo non dissimile da quello di Mir, che si è messo dietro Valentino Rossi e il rientrante Marc Marquez, entrambi a circa 9 decimi dalla vetta. Alle loro spalle le KTM di Binder e Petrucci e la Ducati di Enea Bastianini, che qualche passo in avanti rispetto a ieri lo ha fatto, ma non ancora sufficiente ad avanzare alla Q2. 19° Nakagami, ancora dolorante dopo la caduta di ieri, davanti a Jorge Martin - e c'è un motivo - Lorenzo Savadori e Iker Lecuona.

BANDIERA ROSSA Il motivo di cui sopra è il bruttissimo incidente negli ultimi minuti della sessione ha visto per protagonista lo spagnolo. Jorge Martin, non mostrato inizialmente dalle telecamere, è caduto in curva 7 ed è stato inquadrato prono sulla ghiaia. I soccorsi hanno impiegato diversi minuti per adagiarlo correttamente sulla barella. Poi è stato mostrato l'incidente, con il pilota che ha perso il controllo della moto sbattendo sul terreno, rotolando più volte nella ghiaia e perdendo persino uno stivale. La sessione è stata sospesa per una decina di minuti, riprendendo poi per gli ultimi 4 minuti in cui tutti sono scesi in pista contemporaneamente per provare il loro time attack. Tra questi Alex Marquez, caduto anch'esso in curva 3 ma senza gravi conseguenze.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio del Portogallo


Pubblicato da Simone Valtieri, 17/04/2021
PortugalMotoGP 2021
Logo MotorBox