Listino prezzi BMW F 900 XR / MY 2020 - prezzi e caratteristiche

BMW F 900 XR

Con lei BMW entra in un segmento per nulla facile, ma ha le potenzialità giuste per fare bene. Sa far divertire tra le curve e, se ben accessoriata, anche i viaggi a medio/lungo raggio non sono un problema.

MY 2020 A partire da 11.350 €
Scheda F 900 XR
Prezzi a partire da: 11.350 €
Omologazione: Euro5
Listino Prezzi MY2020
Com'è la F 900 XR?

La BMW F 900 XR arriva sul mercato con un intento chiaro: rompere le uova nel paniere alla Yamaha Tracer 900. Le finiture, non rubano l’occhio per pregio, ma l’assemblaggio è in linea con gli standard BMW. Il cuore pulsante della neonata F 900 XR è il bicilindrico parallelo frontemarcia della 850 ma aumentato nella cilindrata, i dati tecnici dicono che il motore da 895 cc eroga 105 CV a 8.750 giri e 92 Nm a 6.500 giri. Di serie c’è il mono ammortizzatore regolabile, ma non la forcella, il Dynamic ESA controlla il precarico e la regolazione idraulica del mono ammortizzatore elettronicamente ma è optional, mentre per l’impianto frenante la XR si affida a Brembo. Buona la dotazione tecnologica con manopole riscaldabili, riding mode, controllo di trazione, il quickshifter bidirezionale e ABS Cornering, tutto regolabile tramit e comandi facili e un display TFT a colori tra i migliori su piazza dotato inoltre di connettività Bluetooth.

Come va la F 900 XR?

La posizione in sella della BMW F 900 XR ricorda quasi quella di una naked, il corpo è leggermente caricato in avanti e le ginocchia sono abbastanza raccolte. La sella è a 830 mm dal suolo, la più bassa ma anche tra le più dure della categoria, non il massimo quando si vuol fare turismo. Buona la protezione dall’aria offerta da cupolino e carenature. Manubrio stretto, sella bassa e peso contenuto fanno della F 900 XR un’ottima compagna nel casa-lavoro, specialmente senza le borse. Tra le curve diverte, neutra nelle reazioni e svelta nei cambi di direzione, peccato non aver maggior sostegno dalla forcella, specialmente quando si adotta uno stile di guida sportivo. Il motore è lineare e sempre pronto a tirarti fuori dalle curve, anche con una marcia in più del dovuto, ma il suo carattere non rapisce. Bene i controlli così come la frenata.

PRO

Piacere di guida Grazie all’impostazione di guida e al bilanciamento ben riuscito è diverte da guidare tra le curve

Protezione aerodinamica La carenatura è studiata per deviare lontano dal corpo i flussi d’aria, buona notizia per chi fa tanta autostrada.

CONTRO

Confort Per essere una moto pensata anche per chi vuole viaggiare si poteva fare meglio per rendere l’esperienza di guida più comoda, la sella confort è optional a pagamento

Quale versione scegliere

Il prezzo di partenza è basso, il linea con le sue rivali dirette, ma, come spesso succede con le moto dell’Elica, per avere il meglio bisogna spendere. I pacchetti Dynamic e Touring sono quasi indispensabili se non si vuole rinunciare a Dynamic ESA, riding mode opzionali e QuickShifter

Quale colore scegliere

Oro, Rosso, Bianco

Logo MotorBox