Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 30/08/2020 ore 17:00

GP BELGIO 2020: COSA È SUCCESSO? IL RIASSUNTO DELLA GARA

RE LEWIS Vittoria numero 89 (a -2 dall'apparentemente imbattibile record di Michael Schumacher). Così Lewis Hamilton festeggia anche al termine del Gran Premio del Belgio 2020, partendo bene dalla pole position e amministrando il vantaggio sui diretti inseguitori senza mai apparire in difficoltà nonostante la necessità di gestire per oltre 30 giri un set di gomme Hard (e il conseguente fantasma di un possibile epilogo simile a quello del primo Gp di Silverstone). A completare il podio in una gara praticamente senza storia, almeno per le posizioni del podio, i soliti Valtteri Bottas e Max Verstappen, anche loro mai in battaglia per la posizione.

RENAULT GONGOLA Oltre a Hamilton, che è sempre più indirizzato verso l'altro record di Michael Schumacher, quello dei sette titoli mondiali, chi esce vincitore dalla gara di Spa-Francorchamps è la Renault: dopo le ottime qualifiche di ieri, la R.S.20 riesce a fare persino meglio, con Daniel Ricciardo quarto e alla fine anche autore del giro più veloce della gara, seguito dal bravo Esteban Ocon. Alle spalle delle due monoposto della Losanga troviamo l'altra Red Bull, quella di un Alexander Albon scavalcato proprio all'ultimo giro da Ocon. Chiudono la top-10, Lando Norris, Pierre Gasly - Driver of the Day dopo essere stato protagonista di numerosi sorpassi - Lance Stroll e Sergio Perez, forse un po' sottotono con la loro ''Mercedes rosa''.

DRAMMA SPORTIVO Fuori dai punti, come avrete notato, le due Ferrari. Sebastian Vettel è solo tredicesimo, alle spalle anche di Daniil Kvyat e dell'Alfa Romeo Racing (spinta dalla stessa power unit del Cavallino) di Kimi Raikkonen. Il tedesco precede di due secondi il compagno di squadra Charles Leclerc, autore di una tribolata gara a due soste che non ha dato i frutti sperati. A prescindere dalle strategie e dalla oggettiva confusione al muretto, la scuderia di Maranello esce con le ossa in frantumi dal weekend sulle Ardenne perché troppo lenta in rettilineo e deficitaria nelle curve. Non un buon biglietto da visita in attesa della gara nel tempio della velocità di Monza e del Gp del Mugello in cui si celebreranno le 1000 gare del team in F1.

INCIDENTE INIZIALE Da notare anche il brutto incidente - per fortuna senza conseguenze fisiche - che, nel decimo passaggio ha visto protagonisti Antonio Giovinazzi e George Russell. Il pilota italiano ha infatti perso il controllo della sua Alfa Romeo Racing prima di finire contro il muro in uscita della curva Fagnes e carambolare in pista proprio davanti alla Williams dello sfortunato e incolpevole giovane britannico. Nel weekend nerissimo per la Ferrari (Giovinazzi è sotto contratto con il Cavallino), non sorride neppure il futuro pilota della Rossa, Carlos Sainz: appiedato da un problema allo scarico nel giro di schieramento, lo spagnolo della McLaren è stato costretto a ritirarsi prima del via. La F1 torna in pista la prossima settimana per il Gp d'Italia, ottava prova del mondiale 2020.

F1 GP Belgio 2020, Spa: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

Gli orari tv del weekend di SpaTutte le info e i risultati del GP Belgio 2020 | Gli highlight video | Classifica piloti e costruttori Calendario F1 2020 | @MotorBoxSport su Instagram

ORDINE D'ARRIVO GP BELGIO 2020

Pos Pilota Team Distacco Giri Punti
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:24:08.761 44 25
2 Valtteri Bottas Mercedes +8.448s 44 18
3 Max Verstappen Red Bull Racing-Honda +15.455s 44 15
4 Daniel Ricciardo Renault +18.877s 44 13
5 Esteban Ocon Renault +40.650s 44 10
6 Alexander Albon Red Bull Racing-Honda +42.712s 44 8
7 Lando Norris McLaren-Renault +43.774s 44 6
8 Pierre Gasly AlphaTauri-Honda +47.371s 44 4
9 Lance Stroll Racing Point-Mercedes +52.603s 44 2
10 Sergio Perez Racing Point-Mercedes +53.179s 44 1
11 Daniil Kvyat AlphaTauri-Honda +70.200s 44  
12 Kimi Räikkönen Alfa Romeo Racing-Ferrari +71.504s 44  
13 Sebastian Vettel Ferrari +72.894s 44  
14 Charles Leclerc Ferrari +74.920s 44  
15 Romain Grosjean Haas-Ferrari +76.793s 44  
16 Nicholas Latifi Williams-Mercedes +77.795s 44  
17 Kevin Magnussen Haas-Ferrari +85.540s 44  
18 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing-Ferrari Ritiro 9  
19 George Russell Williams-Mercedes Ritiro 9  
20 Carlos Sainz McLaren-Renault Non partito 0  

Daniel Ricciardo, +1 punto per il giro più veloce della gara (1:47.483).

GRAN PREMIO DEL BELGIO 2020: LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

Gran Premio del Belgio 2020 terminato, rivivilo con la cronaca minuto per minuto di MotorBox.

16.45 - Per il momento, ma solo per il momento, è tutto, cari lettori di MotorBox. Vi ringraziamo per averci seguito così numerosi per tutto il weekend e vi diamo appuntamento live a venerdì prossimo, con il racconto minuto per minuto delle prime prove libere del nostro Gp d'Italia a Monza. L'invito, però, è quello di restare con noi per tutta la giornata perché sono in arrivo analisi, pagelle, commenti e dichiarazioni direttamente da Spa. Tra qualche minuto, poi, saremo live sulla nostra pagina Instagram @MotorBoxSport per il commento a caldo di questa gara numero 7 del mondiale F1 2020. Ciao e ancora grazie per l'attenzione!

16.43 - Questa la classifica finale del Gp del Belgio 2020.

16.40 - Chiudono la zona punti Alexander Albon, Lando Norris, Pierre Gasly, Lance Stroll e Sergio Perez. Malissimo le due Ferrari, con Leclerc che scavalca Grosjean per la quattordicesima posizione proprio in zona Cesarini. Vettel è subito davanti al compagno di squadra, ma è solo tredicesimo.

16.39 - Fa festa anche la Renault, perché Daniel Ricciardo ha segnato il giro più veloce all'ultimo passaggio. 1:47.483 per l'australiano, che sfiora il podio con soli 3.4 di ritardo da Verstappen. Quinto posto per l'altra Renault, quella di un ottimo Esteban Ocon.

16.38 - Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton centra la vittoria numero 89 della carriera andando a -2 da Michael Schumacher. Seguono Bottas e Verstappen!

16.37 - Albon alla fine è costretto a cedere! Grazie al Drs, sul rettilineo del Kemmel, Ocon attacca e va a prendersi la quinta posizione!

16.36 - Inizia l'ultimo passaggio con Lewis Hamilton che sembra poter gestire la gomma in questi ultimi chilometri di gara. Bottas è finito a 8 secondi dal compagno...

16.35 - Ricciardo è velocissimo in questi ultimi giri, ma ci sono ancora 8 secondi di ritardo da Verstappen. E mancano solo due giri... Intanto Leclerc è quindicesimo e non riesce a sorpassare la Haas di Romain Grosjean.

16.33 - 3 giri alla fine: bel trenino con Albon seguito da Ocon e Norris in lotta per il quinto posto! Per il momento però il thailandese della Red Bull riesce a difendersi.

16.31 - Mancano 4 giri alla fine e iniziano i fantasmi per gli uomini di casa Mercedes: Bottas viene avvisato di non passare sui cordoli, mentre Hamilton avvisa il muretto di non sentirsi granché bene con queste gomme.

16.30 - Bene le Renault, con Ricciardo adesso molto più rapido di Verstappen e Bottas e sui tempi di Hamilton. Ocon intanto va all'attacco di Albon per la quinta posizione! Nel frattempo Pierre Gasly va a prendere e sorpassare Sergio Perez per la nona posizione.

16.28 - Intanto Hamilton ha commesso una piccola sbavatura, arrivando lungo alla Bus Stop. Il vantaggio su Bottas è di sicurezza, con il britannico che mantiene 6.4 di gap sul compagno.

16.27 - Leclerc va a prendere Grosjean per la quattordicesima posizione. Subito davanti ci sarà Sebastian Vettel. Cinque giri alla fine.

16.25 - Lando Norris intanto si prende l'ottava posizione ai danni di Lance Stroll grazie al Drs sul rettilineo del Kemmel. Leclerc intanto guadagna un secondo al giro sul compagno Vettel.

16.23 - Bello il sorpasso di Sergio Perez ai danni di Daniil Kvyat! Il messicano si va a prendere la nona posizione, con Gasly che intanto si inserisce sornione alle spalle dei due.

16.22 - Questa la classifica dopo 35 giri di gara. Ne mancano 9 alla fine.

16.20 - Bottas avverte il muretto di aver perso la sensibilità sulla gamba sinistra, quella utilizzata per frenare. Non una situazione idilliaca per il finlandese, che si trova a 5.3 da Hamilton e che deve difendere 4.4 su Verstappen, il quale però continua a lamentarsi per le vibrazioni dalle sue gomme Hard.

16.18 - Vettel continua a chiedere la sosta ai box: ''Non ho grosse vibrazioni sulle gomme, ma ve lo dico... Ci risucchieranno indietro''. Sebastian al momento è tredicesimo. Intanto prosegue la rimonta di Pierre Gasly, che si va a prendere l'uncidesima posizione di Kimi Raikkonen.

16.15 - Vettel non può assolutamente nulla per evitare il sorpasso di Pierre Gasly. Il tedesco, anzi, blocca l'anteriore destra sul rettilineo del Kemmel, tagliando la chicane di Les Combes. E Sebastian via radio spiega chiaramente di non avere più niente da chiedere a questo treno di gomme Hard.

16.13 - La risposta del muretto Ferrari a Vettel è perentoria: ''Se ti dovessi fermare, saresti ultimo''. In questo momento l'ultimo è Leclerc, quindi ci sarebbero due SF1000 in fondo alla classifica.

16.12 - Gasly con gomme Medium adesso va all'attacco e si prende la tredicesima posizione ai danni di Romain Grosjean. Duello tutto francese risolto in favore del pilota AlphaTauri, che adesso va a caccia di Sebastian Vettel.

16.11 - Perez intanto, con gomme di sette giri più fresche, è andato a scavalcare Vettel rimettendo il tedesco in dodicesima piazza.

16.10 - Vettel torna in versione stratega: ''Ragazzi non credo che sarò in grado di passare le macchine davanti. Pensiamo a fare un secondo pit-stop''.

16.08 - Tornando davanti, sembrerebbe che Bottas non ne abbia proprio per stare insieme al compagno di squadra. 1:47.758 per il leader del mondiale e della gara Lewis Hamilton, che vola adesso a 4.4 di vantaggio sul finnico... Verstappen è a sua volta a 2.5 da Bottas.

16.06 - Qualcosa di strano è accaduto nel pit-stop di Leclerc, con un meccanico che ha iniettato aria compressa nella pancia del motore. Intanto si ferma Pierre Gasly, che rientra in sedicesima posizione, comunque davanti alla Ferrari di Leclerc.

16.05 - Gasly adesso è un po' in difficoltà e viene infatti scavalcato anche dalla Renault di Esteban Ocon. Chiaramente la speranza del francese è che anche gli altri piloti debbano fermarsi ancora.

16.03 - Leclerc è rimandato in pista con gomme Medium nuove: ''Ma perché ci siamo fermati così presto? Cosa è successo?''. La risposta di Xavi Marcos è molto enigmatica: ''Te lo diciamo dopo''.

16.02 - Secondo pit-stop per Leclerc, che cambia le sue gomme Hard dopo soli 14 giri. Per intenderci: Gasly con lo stesso treno di gomme è fuori da 24 tornate...

16.00 - Stavolta il sorpasso di Albon è facile, anche con l'ausilio del Drs sul rettilineo del Kemmel. Alex si prende la quinta posizione e prova ad andare a chiudere i 3.5 secondi di gap da Daniel Ricciardo.

15.59 - Albon si avvicina a Gasly ma il francese per il momento riesce a difendere la sua quinta posizione. È chiaro che Pierre dovrà comunque ancora fermarsi, ma probabilmente anche Albon, adesso con gomme Medium.

15.57 - La classifica al giro di boa della gara. Siamo al giro 22 di 44.

15.55 - Risolti i problemi al motore per Hamilton, che si porta a +3 secondi da Bottas. Intanto Verstappen con queste Hard sembra un po' più competitivo e si mantiene infatti a 1.6 dal finnico della Mercedes.

15.53 - Ricciardo scavalca Gasly e si mette in quarta posizione, ma con già 12 secondi da Verstappen.

15.51 - Nuova battaglia interna al box Ferrari: Leclerc prende la scia e apre il Drs sul Kemmel, ma Vettel fa le spalle larghe dopo un leggero contatto gomma contro gomma e mantiene la posizione.

15.49 - Bello il sorpasso di Alexander Albon su Sergio Perez all'esterno verso la staccata della Bus Stop. Albon è quindi sesto. Chi, invece, è stato penalizzato dalla girandola di soste in Safety Car è Esteban Ocon, scivolato dal quinto all'ottavo posto.

15.48 - Ricciardo va all'attacco di Sergio Perez prendendosi la quinta posizione. Danny adesso va a caccia di Pierre Gasly per riprendersi la ''sua'' quarta posizione.

15.47 - Nel frattempo Kimi Raikkonen ha scavalcato Sebastian Vettel per prendersi la dodicesima posizione... Un incubo senza fine per la Ferrari questo weekend...

15.46 - Campanello d'allarme in casa Mercedes? Hamilton via radio: ''Ho perso potenza''. E dal box lo avvisano di dover gestire la batteria.

15.45 - Team radio piuttosto polemico di Charles Leclerc nei confronti del muretto che lo aveva avvisato della possibilità di scegliere tra il piano B e il piano C. La risposta? ''Ok, però me lo dovete far sapere prima, perché i due piani sono molto diversi!''. C'è inevitabilmente un po' di frustrazione in macchina e un po' di confusione al muretto...

15.43 - Bandiere verdi e si riparte. Siamo nel corso del giro 15/44, con Hamilton che riparte al comando della gara seguito da Bottas e Verstappen. Dietro è bagarre tra Gasly e Perez ma l'Alpha Tauri mantiene la quarta posizione.

15.40 - Tra poco si ripartirà. Ecco la classifica, con Charles Leclerc finito alle spalle di Vettel a causa di un pit-stop particolarmente lento. Solo Perez e Gasly non hanno sfruttato la Safety Car per fermarsi ai box.

15.38 - Sfortunatissimo Russell, che avrebbe anche potuto evitare l'incidente se solo non fosse stato colpito dalla ruota dell'Alfa Romeo di Giovinazzi.

15.36 - La regia ci ha mostrato la dinamica dell'incidente: brutto errore di Giovinazzi in uscita dalla chicane di Fagnes. Il pugliese ha perso il controllo della sua Alfa Romeo finendo contro il muro e poi carambolando di nuovo in pista coinvolgendo l'incolpevole Russell.

15.35 - Girandola di pit-stop un po' per tutti. Aspettiamo il prossimo passaggio per capire la classifica, ma Hamilton, Bottas e Verstappen sono comunque al comando.

15.34 - Le macchine sono costrette a passare lentissime da quel punto della pista perché c'è del carbonio praticamente ovunque.

15.32 - Safety Car! Brutto incidente tra Giovinazzi e Russell prima della curva di Stavelot. Entrambi i piloti sono fortunatamente scesi dalla macchina ma ci sono pezzi di carbonio disseminati ovunque in pista.

15.31 - Un po' come accaduto a Barcellona, a sorpresa è Max Verstappen il primo a soffrire il decadimento delle gomme: ''Mi sembra che non ho grip con questo set!''.

15.30 - Siamo nel corso del giro 9/44, con Leclerc che finalmente inizia a segnare tempi interessanti, guadagnando 3 decimi sul compagno Vettel. Le due Ferrari sono in dodicesima e tredicesima posizione.

15.28 - Bottas un po' polemico via radio chiede se può iniziare a spingere o meno. Intanto Hamilton conduce con 1.6 di vantaggio e le due Mercedes scappano in tandem.

15.26 - Tornando davanti, Hamilton ha un vantaggio di 1.7 sul compagno Bottas, che a sua volta ha 3 secondi di gap da Verstappen. Ricciardo, quarto, ha invece 6 secondi di ritardo dall'ex compagno di squadra.

15.25 - Per intenderci: nell'ultimo passaggio Charles ha girato sull'1:54 ed è il secondo pilota più lento in pista dopo Magnussen che è diciottesimo. Intanto anche Kvyat scavalca la Ferrari numero 16, scivolata al dodicesimo posto. Il prosismo ad attaccare Leclerc sarà Sebastian Vettel.

15.23 - Leclerc sverniciato anche da Lando Norris per la decima posizione. In questo momento i tempi della monoposto di Charles sono decisamente sotto le aspettative, con il monegasco che, nonostante le gomme più performanti, gira più lento di Vettel. Forse un problema tecnico per la SF1000 numero 16?

15.22 - Hamilton, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Ocon. Ci sono già 10 secondi tra il leader e il quinto, con Albon che prova a mantenersi attaccato al francese della Renault dopo una partenza così così. Stroll deve invece difendere la settima piazza dallo scatenato Gasly, che sta letteralmente volando con le sue gomme Hard.

15.21 - Nel corso del secondo passaggio, Gasly ha sorpassato così Perez all'imbocco dell'Eau Rouge! Bella la manovra del francesimo di casa AlphaTauri, per il momento il migliore in campo in questo avvio di gara.

15.20 - Leclerc adesso fa molta fatica e viene superato anche da Perez. Dopo un'ottima partenza dal dodicesimo all'ottavo posto, Charles adesso scala in decima posizione.

15.19 - Finalmente vediamo qualche replay: molto bello il duello al primo giro tra Ricciardo e Verstappen. I due ex compagni sono stati appaiati ruota a ruota per tre o quattro curve da Les Combes.

15.18 - Chi sta letteralmente volando è Pierre Gasly con l'Alpha Tauri! Il francese è ottavo dopo aver passato Leclerc sul rettilineo del Kemmel! Impressionante la potenza sul dritto della monoposto di Faenza, molto scarica aerodinamicamente.

15.16 - Non inquadrato dalle telecamere, Leclerc è riuscito a scavalcare Perez alla Bus Stop, passando in ottava posizione. Vettel è invece tredicesimo: il tedesco non ha gomme Soft nuove e quindi in questa fase non può (e non deve) andare all'attacco come il compagno.

15.15 - Dunque: Hamilton, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Ocon, Albon, Stroll, Perez, Leclerc e Gasly.

15.13 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio del Belgio 2020! Buona la partenza di Lewis Hamilton seguito a ruota da Bottas, Verstappen, Ricciardo e Ocon che ha scavalcato Albon. Max ha provato a superare Bottas sul rettilineo del Kemmel, ma poi ha dovuto difendersi a sua volta dall'attacco di Ricciardo.

15.10 - Le monoposto lasciano la griglia di partenza: via al giro di formazione numero 7 di questa stagione.

15.08 - Da notare anche la diversa scelta gomme in casa Ferrari, con Leclerc su Soft e Vettel su Medium. Entrambi i ferraristi scatteranno con gomme nuove. Gioca d'azzardo Pierre Gasly, che partirà con le Hard nuove.

15.06 - Ecco qui la griglia di partenza e la scelta gomme. Ricordiamo che Sainz è già ritirato e non sarà della partita a causa di un problema al motore che ha coinvolto lo scarico.

15.03 - Ci avviciniamo a grandi falcate verso il giro di formazione, che partirà alle 15.10. Tre minutini dopo avremo lo spegnimento dei semafori che darà il via al Gp del Belgio, settima prova del mondiale 2020 di Formula 1. A breve scopriremo anche la scelta gomme al via, con Hamilton, Bottas e Verstappen che partiranno con le Medium usate ieri in Q2, mentre tutti gli altri in top-10 (escluso ovviamente Sainz, già fuori dai giochi), saranno su Soft usate.

15.01 - In compenso, però, le temperature sono le più calde mai viste in questo weekend, anche se di caldo non può propriamente parlarsi: 19 gradi l'aria, 30 la pista. Potrebbe beneficiarne la Ferrari, per tutto il fine settimana in crisi nel mandare in temperatura le Pirelli.

14.59 - Capitolo meteo: non sembra esserci il rischio di vedere la pista bagnata nonostante le previsioni che parlavano di pioggia già da una settimana. La pista di Spa è illuminata da un pallido sole, ma va detto che qui le condizioni possono cambiare molto rapidamente. La Fom, intanto, parla di un 40% di possibilità di pioggia nell'arco delle prossime due ore.

14.56 - Parliamo un po' di strategie partendo dalle previsioni di casa Pirelli. Secondo il costruttore di pneumatici, la strategia migliore è quella di partire con le Soft per poi montare le Medium, ma va considerata anche la tattica Soft-Hard. Sulla carta meno vantaggiosa la scelta di fare due soste (S-M-S) o quella di partire con Medium per poi montare le Hard, tattica che probabilmente dovrebbe essere usata da Hamilton, Bottas e Verstappen, che partono appunto con le gomme ''gialle''.

14.53 - Pochi istanti fa c'è stato invece il messaggio anti-razzista, con la consueta divisione tra piloti in ginocchio e piloti (sempre gli stessi) rimasti in piedi. E adesso è la volta dell'inno nazionale belga, cantato a capella da una cantante locale.

14.50 - Solito momento solenne in griglia, con i piloti che stavolta tributano un minuto di silenzio alla memoria di Anthoine Hubert, scomparso proprio a Spa la scorsa stagione al terzo giro della gara di Formula 2. Ciao Tonio.

14.48 - C'è già una brutta notizia da dare a tutti i tifosi e simpatizzanti di Carlos Sainz e della McLaren. Nel giro di schieramento, il pilota spagnolo ha sofferto la rottura dello scarico sulla sua MCL35 ed è quindi stato già costretto a rientrare ai box e a ritirarsi dalla gara...

14.45 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox! Siamo in diretta per raccontarvi minuto per minuto il Gp del Belgio 2020, che partirà alle 15.10 con il classico giro di formazione. Siete pronti a seguirlo insieme a noi?

GRAN PREMIO DEL BELGIO 2020: LA GRIGLIA DI PARTENZA

1a Fila 1.  Lewis Hamilton - 1:41.252  
Mercedes
    2. Valtteri Bottas - 1:41.763
Mercedes
2a Fila 3. Max Verstappen - 1:41.778  
Red Bull Racing-Honda
    4. Daniel Ricciardo - 1:42.061
Renault
3a Fila 5. Alexander Albon - 1:42.264  
Red Bull Racing-Honda
    6. Esteban Ocon - 1:42.396
Renault
4a Fila 7. Carlos Sainz - 1:42.438  
McLaren-Renault
    8. Sergio Perez - 1:42.532
Racing Point-Mercedes
5a Fila 9. Lance Stroll - 1:42.603  
Racing Point-Mercedes
    10. Lando Norris - 1:42.657
McLaren-Renault
6a Fila 11. Daniil Kvyat - 1:42.730  
AlphaTauri-Honda
    12. Pierre Gasly - 1:42.745
AlphaTauri-Honda
7a Fila 13. Charles Leclerc - 1:42.996  
Ferrari
    14. Sebastian Vettel - 1:43.261
Ferrari
8a Fila 15. George Russell - 1:43.468  
Williams-Mercedes
    16. Kimi Raikkonen - 1:43.743
Alfa Romeo Racing-Ferrari
9a Fila 17. Romain Grosjean - 1:43.838  
Haas-Ferrari
    18. Antonio Giovinazzi - 1:43.950
Alfa Romeo Racing-Ferrari
10a Fila 19. Nicholas Latifi - 1:44.138  
Williams-Mercedes
    20. Kevin Magnussen - 1:44.314
Haas-Ferrari

TAGS: gara formula 1 f1 GP Belgio spa-francorchamps F1 LIVE Diretta F1 F1 Spa BelgianGP 2020