Classic car:

Bmw Classic Center, quando il restauro è fatto in Casa


Avatar di Luca Cereda , il 11/08/10

11 anni fa - La Casa bavarese ha aperto i battenti dell'officina Classic anche ad auto e moto d'epoca appartenenti ai suoi clienti. Ecco perché farle riparare a Monaco...

La Casa bavarese ha aperto i battenti dell'officina Classic anche ad auto e moto d'epoca appartenenti ai suoi clienti. Ecco perché farle riparare a Monaco...

FATTA IN CASA… MADRE Duecentomila membri iscritti ai Club, circa seicentomila auto storiche ancora su strada (che al di là delle stime potrebbero essere perfino di più), cui si aggiungono altre settantamila moto con lo status di modello d'epoca. Un patrimonio da preservare nelle migliori condizioni possibili, tanto che Bmw ha deciso di aprire ai clienti l'officina restauri del Bmw Classic Center, fino a qualche tempo fa riservata esclusivamente al parco d'epoca di proprietà della Casa. Chi possiede una Bmw d'antan da oggi può quindi decidere di spingersi fino a Monaco per sostituire un pezzo, farsi fabbricare un ricambio su misura oppure riparare un componente logorato dal tempo. Tanti chilometri, è vero, con la garanzia però di salvaguardare al cento per cento originalità e valore del mezzo.

KNOW-HOW Ovvio, il gioco vale la candela solo se si possiede una Bmw di un certo valore storico. A quel punto, metterla nelle mani di chi l'ha costruita vuol dire innanzitutto tutelare un patrimonio economico, con i diversi vantaggi che offre questo servizio: le conoscenze tecniche sulla vettura (procedimenti industriali compresi), la disponibilità immediata dei pezzi di ricambio e l'utilizzo delle infrastrutture ideali. Senza contare tutto quel che concerne la storia dell'automobile – o della moto – e l'accesso alle documentazioni dell'archivio aziendale, fondamentale qualora alcuni componenti debbano essere fabbricate appositamente.

VEDI ANCHE



L'ITER In caso di richiesta di aiuto, l'officina Bmw parte con la raccolta di tutte le informazioni necessarie sui pezzi: il tipo di materiale utilizzato per fabbricarli, quale processo di lavorazione seguissero, nonché la verifica di eventuali trattamenti speciali della struttura o della superficie. Poi, una volta costruiti ex-novo, i componenti passano al vaglio di specialisti in ricambi che li misurano e li sottopongono diversi cicli di prova. Giunto l'ok, inizia la produzione dei pezzi che, in ultima fase, vengono depositati nel magazzino centrale Bmw, dal quale poi il cliente riceve il pezzo di ricambio. Dalla riproduzione alla sostituzione, tutto viene gestito da reparti di manifattura e logistica della Casa bavarese, senza ricorso a intermediari.

CATALOGO ONLINE Il catalogo completo di tutti i componenti fornibili è stato pubblicato su internet (www.bmw-classic.com) ed è aggiornato di continuo; parallelamente, sempre online, la Casa offre anche un servizio di consulenza, proponendo soluzioni di riparazione. L'idea di aprire ai clienti l'officina della Casa madre non è certo nuova; prima di Bmw l'hanno avuta altri marchi tra i quali Porsche, Mercedes, Opel e Ferrari, sempre per quel che concerne i modelli d'epoca. Da pochissimo, lo stesso tipo di supporto (manutenzione, riparazione e ricostruzione) viene esteso da Bmw anche alle vetture classiche da corsa.


Pubblicato da Luca Cereda, 11/08/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox