Autore:
Marco Rocca
ECCOLA Quelle che vedete sono le prime foto della nuova Volkswagen Passat 2020 in versione USA. Non una rivoluzione ma più che altro un affinamento.
Francamente ci saremmo aspettati qualcosa di più sostanzionso visto che la "berlina del popolo" nel suo ultimo restyling non ha fatto registrare i numeri di vendita previsti. I motivi? Diversi a partire dal fatto che negli USA, ha venduto solo 41.401 unità lo scorso anno. Volkswagen quindi non ha potuto recuperare tutti i costi del progetto. 
 
NUOVA CALANDRA Ciò detto, la Passat 2020 per il mercato americano è diversa dal modello che sostituisce. Basta osservare il frontale con la griglia a listelli cromati che si è fatta ancora più importante e massiccia e che fa tutt'uno con i nuovI fari. Tra l'altro l'esemplare in foto è dotata del pacchett esterno R-Line che aggiunge un paraurti anteriore più aggressivo con prese d'aria più grandi ed eleganti cerchi in lega bicolore.
 
AL POSTERIORE I ritocchi allo stile continuano anche a poppa dove si scorge un posteriore moderno con una fanaleria più accigliata e la grossa scalfatura a tagliare in due il baule. La fiancata è più muscolosa, la linea di cintura si è alzata in favore di un colpo d'occhio più sportivo. Anche il terzo finistrino meno squadrato rispetto al passato ci mette del suo a rendere la silhouette più coupettosa. Il pacchetto R-Line aggiunge uno spoiler nero e finiture dello stesso colore attorno ai nuovi terminali di scarico. Sarà ma complesso, mi ricorda molto alla nuova Passat per il mercato cinese che è stata svelata sul finire dell'anno scorso.
 
L'ABITACOLO L'interno si rinnova ma lo fa davvero in punta di matita. Piccole differenze per le bocchette d'aria a tutta lunghezza dell'abitacolo ma soprattutto per il nuovo sistema infotainment con diagonale più grande e con meno tasti intorno. Confermati la strumentazione digitale e i più recenti sistemi di sicurezza attiva e passiva. 
 
SOTTO IL COFANO La gamma dei motori, dovrebbe prevedere un 1.4 benzina da 150 CV e un'unità a benzina da 2.0 litri, declinata in due livelli di potenza, di 186 e 220 CV. Il tutto abbinabile al cambio automatico DSG a sette rapporti. Difficile pensare che, nonostante i recenti sviluppi sul blocco dei diesel, Volkswagen decida di pensionare i suoi 2.0 TDI con filtro SCR da 150 e 190 CV, l'ultimo dei quali viene ora proposto anche in combinazione con la trazione integrale  4motion. Tra l'altro, al momento di scrivere, proprio le versioni a gasolio sono le uniche commercializzate in Italia.
 
ANCHE PLUG-IN Confermata la versione PHEV della Volkswagen Passat, la cui motorizzazione ibrida plug-in non dovrebbe discostarsi troppo, nelle prestazioni, da quella dell'attuale Passat GTE. Quest'ultima combina un il motore a benzina da 1,4 litri con un motore elettrico e un pacco batterie da 9,9 kWh, che le garantisce fino a 50 km di autonomia nella marcia puramente elettrica. Ad ogni modo per tutte per avere informazioni più dettagliate, sappiate che la nuova Passat verrà svelata al North American International Auto Show domani, quindi rimanete sintonizzati.
 

TAGS: nuova volkswagen passat detroit 2019 volkswagen passat 2020