Anteprima

Cadillac ATS


Avatar Redazionale , il 05/08/11

10 anni fa - Con la Cadillac ATS il marchio americano va all'attacco del segmento D

Nel 2012 la Cadillac ATS sfiderà le solite note tedesche del segmento D premium. Di lei si sa ancora pochino ma c'è già questa prima immagine ufficiale.

PROVACI ANCORA, (ZIO) SAM Il fatto che facendo da sé si faccia per tre deve essere noto anche al di là dell’Oceano Atlantico. Così almeno lascerebbe supporre la decisione della Cadillac di tornare all’assalto della fascia premium del segmento D con un nuovo modello, interamente sviluppato in casa. Il primo tentativo di scalata ad opera della BLS non è andato benissimo ma bisogna ricordare che questo modello è una Cadillac solo a livello di facciata, visto che sotto la carrozzeria squadrata nasconde una piattaforma universalmente impiegate da General Motors, più o meno ritoccati, con i marchi Saab, Opel, Chevrolet e Pontiac.

VEDI ANCHE



UNA FACCIA, UNA RAZZA La Cadillac ATS intona invece una voce fuori dal coro, con un pianale specifico, capace di ospitare indifferentemente  una trasmissione con trazione posteriore o integrale. Quanto alla linea, lo stile è come al solito inconfondibile, con un taglio della fiancata a cuneo e superfici sfaccettate, rese però atletiche e muscolose da alcuni tratti ad arco e da elementi bombati. Per il momento c’è il massimo riserbo sugli altri dettagli e se ne saprà di più solo avvicinandosi all’epoca del lancio, fissato per il 2012. E sempre nel 2012 pare ormai certo che la gamma Cadillac si amplierà ulteriormente con l’arrivo anche della XTS, la filante ammiraglia derivata dalla Cadillac XTS Platinum Concept vista a gennaio al Salone di Detroit.


Pubblicato da Paolo Sardi, 05/08/2011
Vedi anche
Logo MotorBox