Anteprima:

Cadillac SRX 2010


Avatar Redazionale , il 06/01/09

12 anni fa - Diventa più grintosa ed ecologica

La spigolosa Suv a stelle e strisce cambia da cima a fondo. Più muscolosa e sportiva, con il nuovo model year fa debuttare anche un nuovo motore V6 a iniezione diretta molto rispettoso dell'ambiente. In Europa arriverà verso la fine dell'anno.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI DETROIT 2009, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 22 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI DETROIT 2009, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PARTENZA IN SORDINA Della nuova generazione della SRX si era iniziato a parlare già alcuni mesi fa. In occasione del concorso di Pebble Beach erano infatti girate le prime indiscrezioni. Le notizie allora disponibili erano però pochine e, complice il clima agostano, la Suv a stelle e strisce era passata praticamente inosservata. Ora però che si avvicina il momento del debutto in società, fissato per il Salone di Detroit, la SRX torna a chiamare a sé i riflettori, anche se per il suo arrivo su strada si prospettano lunghe attese: estate per gli States e autunno inoltrato per l'Europa.

UN TIPO (S)QUADRATO Il model year 2010 resta fedele allo stile geometrico della Casa, con una linea tutta spigoli assolutamente inconfondibile e pettinata con la riga in mezzo. Rispetto al passato però, le forme si fanno meno fredde, per diventare più grintose e muscolose. Il muso, che si dice sia stato ottimizzato anche in vista dei crash test che coinvolgono i pedoni, ha ora un taglio a freccia più accentuato.

VEDI ANCHE



MOSTRA I DENTI I fari si allungano invece verso parafanghi spallatissimi alle spalle dei quali si aprono branchie da cui prendono poi il la le nervature che solcano la fiancata a cuneo. Anche dalla cintola in su i cambiamenti sono epocali. Il padiglione ha un aspetto più filante, con il montante anteriore che parte leggermente più inclinato, e con i finestrini laterali che hanno ora una superficie molto ridotta. Il lunotto smette invece di abbracciare tutta la coda per sposare un disegno quasi pentagonale. A sormontarlo c'è uno spoiler pronunciato, mentre a chiudere la parte bassa c'è una coppia di terminali grandi come il tubo della stufa.

IL BELLO DELLA DIRETTA A dare fiato a queste trombe pare saranno due motori a benzina. Uno è una "vecchia conoscenza" della banca organi GM, un 2.8 turbo capace di oltre 280 cv e 400 Nm già noto per le sue apparizioni sotto i cofani Saab; l'altro è invece un nuovo 3.0 V6 che, tecnologicamente parlando, ha come fiori all'occhiello lafasatura variabile e l'iniezione diretta del carburante, che può essere eventualmente anche la miscela E85 a base di bioetanolo. Il banco dinamometrico dà in questo caso come responso 248 cv e 300 Nm, con consumi che si annunciano inferiori del 25% nei confronti dei propulsori che rimpiazza.

DNA SVEDESE Il denominatore comune a questi motori è la trasmissione automatica, completata dalla trazione integrale permanente. Se anche quest'ultima adotta uno schema identico a quello XWD (sigla che si legge Cross Wheel Drive) della Saab c'è poco da stupirsi, visto che laSRX si può considerare a tutti gli effetti cugina della 9-4X prossima ventura. Cuore del sistema è una frizione Haldex di quarta generazione controllata da una centralina che lavora a braccetto con quella dell'Esp per ridurre i tempi d'intervento e anticipare quasi le reazioni della macchina. Il quadro è completato poi a un differenziale posteriore a controllo elettronico eLSD capace di bloccarsi come in alternativa di mandare invece tutta la coppia a una sola ruota per avere il massimo della motricità.


Pubblicato da Paolo Sardi, 06/01/2009
Gallery
Salone di Detroit 2009, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox