Autore:
Marco Congiu

SPORTIVA PER SCELTA Si fa presto ad esagerare, a farsi prendere la mano, a raggiungere eccessi che difficilmente potranno sfondare sul mercato o essere ricordati per lungo tempo. Testa bassa, ragionare e creare un prodotto commercializzabile ma che sappia ugualmente offrire il giusto mix tra sportività e utilizzo quotidiano. A questo devono aver pensato in Kia quando hanno realizzato la nuova Ceed GT. Si tratta di una versione più sportiveggiante rispetto alla terza generazione di segmento C nata e pensata per l'Europa, ma che non cade nell'eccesso. Poi, sotto al cofano abbiamo pur sempre un 1.6 turbobenzina da 204 CV, che non sono propriamente pochini detto tra di noi...

LA RICONOSCI SUBITO Non abbiamo ali posteriori grandi quanto un tavolo da 12 persone, mancano splitter e appendici aerodinamiche alla Fast and Furious, non esiste un cofano motore bombato. Perché, semplicemente, la Kia Ceed GT non ambisce a questo. A livello estetico, sono sapienti e non volgari le personalizzazioni,a cominciare dal paraurti anteriore ridisegnato rispetto alla 5 porte standard: le prese d'aria sono state sì maggiorate, senza cadere nel cafone, e adesso sono di colore nero lucido con profili rossi, stessa colorazione che troviamo per le minigonne e diffusore. Unica concessione è la coppia di terminali di scarico, oltre al diffusore ed al piccolo spoiler. Non cambiano le dimensioni: la nuova Ceed GT 2019 è lunga 4,31 m per 1,80 di larghezza e 1,45 m di altezza: insomma, come la nuova Ceed che ho provato nel 2018 in Portogallo.

RICCA E DI SOSTANZA Gli interni della nuova Ceed GT sono completi in tutto. A dominare l'abitacolo troviamo plastiche morbide ma robuste, con inserti in piano black ad enfatizzare i punti focali sui quali si è concentrato il lavoro di arredamento, su tutti il display optional da 8” posto al centro della plancia, dal quale comandare un completo sistema di infotainment che offre la compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay. La strumentazione presenta il giusto mix di elementi digitali dai quali visionare i più significativi parametri dell'auto, oltre ad una caratteristica per me imprescindibile sulle auto sportive: contagiri e tachimetro analogici. Completano un quadro ben riuscito il volante multifunzione sagomato nella parte bassa, per enfatizzare il carattere sportivo, ed i sedili rivestiti in pelle. Capiente anche il bagagliaio: si parte dai 395 litri in configurazione standard sino a raggiungere i 1.291 abbattendo il divano posteriore.

SEI O SETTE? Scelta obbligata per quanto riguarda la motorizzazione. Chi volesse acquistare la nuova Kia Ceed GT 2019 potrà scegliere unicamente il nuovo millesei benzina T-GDI quattro cilindri da 204 CV e 265 Nm di coppia massima disponibile tra i 1.500 ed i 4.500 giri/min. La potenza è trasmessa alle sole ruote anteriori, mentre il cambio è a scelta del cliente: manuale a 6 marce o automatico 7 rapporti DCT doppia frizione.

OFFRE LA CASA Vero: un'auto con queste caratteristiche dona piacere se guidata a dovere, ma la nuova Ceed GT non rinuncia ad un po' di sani assistenti alla guida. A disposizione abbiamo utto ciò che offre Kia sulla sua neonata terza generazione di Segmento C, dal cruise control adattivo con possibilità di seguire l'auto avanti a noi sino ai 180 km/h al lane departure warning e lane keeping assist. A ciò si aggiungono anche sensori a 360°, telecamera posteriore, blind spot detection e gli immancabili 7 anni di garanzia firmati Kia.