Autore:
Luca Cereda

ERREESSE Avanti di questo passo, la famiglia Juke rischia di diventare un popolo, tante sono le varianti che Nissan snocciola, Salone dopo Salone, del suo fortunato suv compatto. L’ultima in ordine cronologico è la Nissan Juke Nismo RS, con due lettere in coda al nome per trasmettere un concetto semplice e chiaro: rispetto alla Nismo (leggi la nostra prova tra le correlate), c’è qualcosa di più.

PIU’ CAVALLI Tradotta in freddi numeri, la differenza è presto spiegata: la Nissan Juke Nismo RS ha 15 cavalli in più (215 in totale) da spremere e una coppia portata a 285 Nm (+35 Nm sulla Nismo). Tutti frutto di un lavoro di fino fatto sul motore, il solito 1.6 DOHC, abbinato a un cambio manuale a 6 marce ravvicinate. Altri plus tecnici riguardano la trazione integrale (ottimizzata), l’impianto frenante (maggiorato) e la taratura ad hoc delle sospensioni (più rigide) e dello sterzo elettroassistito. Di serie c’è anche un differenziale a slittamento limitato.

COME SI VESTE E se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte, la Nismo RS non lesina qualche sforzo per differenziarsi nel look e apparire più grintosa della Nismo “standard”. Lo fa con minigonne, paraurti più grintosi, finiture piano black, cerchi da 18” a 10 razze color antracite, mentre all’interno spiccano sedili anteriori firmati Recaro e finiture a effetto fibra di carbonio.


TAGS: nissan juke nismo rs Salone di Los Angeles 2013, il meglio in un click