Anteprima

Mini 2014: foto, info e prezzi


Avatar Redazionale , il 19/11/13

7 anni fa - La nuova Mini è più grande ma resta inconfondibile

La terza generazione della Mini si rinnova da cima a fondo ma non rinnega il passato. Ecco le foto ufficiali della Mini 2014, accompagnate da informazioni tecniche e dal listino prezzi. Si parte da 20.700 euro

Benvenuto nello Speciale SALONE DI LOS ANGELES 2013, IL MEGLIO IN UN CLICK, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI LOS ANGELES 2013, IL MEGLIO IN UN CLICK qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SU IL SIPARIO Il conto alla rovescia finalmente è finito e si alza il sipario sulla Mini 2014 o, come piace dire agli inglesi, sulla Mini Mk3, la terza generazione della piccola anglo tedesca, rinata nel 2001 dopo gli antichi fasti del passato. Della nuova arrivata si sanno già tante cose (vedi notizie correlate) e si sono viste molte immagini rubate, più o meno camuffate, ma ora si può osservare come mamma l’ha fatta, ovvero piuttosto simile alle sue sorelle più anziane. In fondo non poteva essere altrimenti…

UNA FACCIA, UNA RAZZA La Mini 2014 evolve le forme del modello uscente, mettendo su mezza taglia e mantenendo la sagoma di sempre, pur se facendosi leggermente più sportiva. Anche i tratti distintivi sono quelli noti, con la mascherina esagonale, i fari tondeggianti e le numerose cornici cromate che rispondono presente all’appello, assieme all’eventuale tetto in contrasto. L’aria è più moderna, con fari che possono anche essere a Led, e l’aerodinamica è più curata che mai (Cx 0,28) ma il taglio è assolutamente inconfondibile.

E’ CRESCIUTA Metro alla mano, le misure comunque crescono. La Mini Mk3 è più lunga (+ 98 mm), più larga (+ 44 mm) e più alta (+ 7 mm), con le carreggiate che si allargano a loro volta per dare una presenza scenica più importante (+ 42 mm davanti, + 34 dietro). Anche il passo aumenta, di 28 mm, così come la capacità di carico, che raggiunge quota base 211 litri, 51 più di prima.

VEDI ANCHE



RICOMINCIO DA TRE Importanti novità ci sono anche sul fronte motori. Al momento del lancio sono previste tre versioni, tutte sovralimentate con tecnologia TwinPower Turbo e con iniezione diretta del carburante. L’onore di aprire le danze va al tre cilindri 1.5 a benzina della Cooper (20.700 euro), accreditato di 136 cv, mentre su un gradino superiore si pone il due litri da 192 cv della Cooper S (24.950 euro). Per gli aficionados della pompa nera c’è invece la Cooper D (21.950 euro), a sua volta con motore 1.5 tre cilindri da 112 cv. In fondo all’articolo si trovano tutti i dati tecnici ma qui vale la pena di ricordare come tutte le versioni siano offerte con cambio manuale a sei marce, con l’automatico come alternativa a pagamento.

UN PASSO AVANTI Se le prestazioni fanno un bel passo avanti, l’assetto fa altrettanto, per continuare a regalare il go-kart feeling tipico della Mini. La sospensione anteriore riprende uno schema MacPherson con bracci in alluminio e acciaio ad alta resistenza, mentre al posteriore c’è un sistema multilink. La vera chicca però è la presenza nel listino degli optional del Dynamic Damper Control ovvero delle sospensioni regolabili elettronicamente viste sinora sui modelli BMW. Stessa origine anche per un altro gadget tecnologico, il Mini Driving Modes, che permette di regolare in punta di dita, tramite un comando vicino alla leva del cambio, tutta l’elettronica di bordo in modo più o meno sportivo oppure più amico dell’ambiente, grazie alla funzione specifica Green. Quest’ultima permette tra le altre cose di percorrere molta strada in rilascio, disaccoppiando motore al minimo e catena cinematica. Tra gli optional di pregio presenti nel listino allegato spiaccano anche il cruise control adattivo, l’Head Up Display, gli abbaglianti automatici, i sensori di parcheggio, il tetto apribile in vetro, il park assistant, la telecamera posteriore e un ampio assortimento di sistemi d’infotainment, con schermo fino a 8,8 pollici inserito nel classico strumento circolare al centro della plancia.

• Dimensioni esterne:
lunghezza: 3.821 millimetri (MINI Cooper S: 3.850 millimetri)
larghezza: 1.727 millimetri
altezza: 1.414 millimetri
passo: 2.495 millimetri.   

Motorizzazioni:

MINI Cooper S: motore quattro cilindri a benzina con tecnologia MINI TwinPower Turbo (turbocompressione, iniezione diretta di carburante, comando valvole variabile, regolazione variabile degli alberi a camme),
cilindrata: 1.998 cm3,
potenza: 141 kW/192 CV a 4.700 – 6.000 g/min,
coppia max: 280 Nm a 1.250 – 4.750 g/min
(300 Nm con overboost),
accelerazione (0–100 km/h): 6,8 secondi
(cambio automatico: 6,7 secondi),
velocità massima: 235 km/h (233 km/h),
consumo combinato di carburante*: 5,7 – 5,8 litri 
(5,2 -5,4 litri)/100 chilometri,
emissioni CO2*: 133 – 136 g/km (122 – 125 g/km),
norma antinquinamento: Euro 6.

MINI Cooper: motore tre cilindri a benzina con tecnologia
MINI TwinPower Turbo (turbocompressione, iniezione diretta di carburante, comando valvole variabile, regolazione variabile degli alberi a camme),
cilindrata: 1.499 cm3,
potenza:100 kW/136 CV a 4.500 – 6.000 g/min,
coppia max. : 220 Nm a 1.250 – 4.000 g/min  (230 Nm con overboost),
accelerazione 0–100 km/h): 7,9 secondi (cambio automatico: 7,8 secondi),
velocità massima: 210 km/h (210 km/h),
consumo combinato di carburante*: 4,5 – 4,6 litri
(4,7 – 4,8 litri)/100 chilometri,
emissioni CO2: 105 – 107 g/km (109 – 112 g/km).

MINI Cooper D: motore tre cilindri diesel con tecnologia MINI TwinPower
Turbo (turbocompressore con geometria variabile della turbina, iniezione
diretta Common-Rail, pressione max. d’iniezione: 2.000 bar),
cilindrata: 1.496 cm3,
potenza: 85 kW/116 CV a 4.000 g/min,
coppia max. : 270 Nm a 1.750 g/min,
accelerazione (0–100 km/h): 9,2 secondi (cambio automatico: 9,2 secondi),
velocità massima: 205 km/h (204 km/h),
consumo combinato di carburante*: 3,5 – 3,6 litri
(3,7 – 3,8 litri)/100 chilometri,
emissioni CO2*: 92 – 95 g/km (98 – 99 g/km),
norma antinquinamento: Euro 6.

* valori in base al ciclo di prova UE, variabili a seconda della misura dei pneumatici


Pubblicato da Paolo Sardi, 19/11/2013
Gallery
Salone di Los Angeles 2013, il meglio in un click
Logo MotorBox