Autore:
Luca Cereda

CENNI STORICI Si ripassa la storia, al Salone di Los Angeles 2013. Ci invita a farlo Jeep con un’inedita Wrangler ispirata ad uno dei suoi più gloriosi antenati, il Willys-Overland CJ-2A, prima versione “civile” (la sigla “CJ” sta appunto per “Civilian Jeep”) della Willys Military Jeep che “prestò servizio” durante la Seconda Guerra Mondiale. Quasi settant’anni dopo, ecco la Jeep Wrangler Willys Wheeler Edition. Edizione speciale dal look vagamente militaresco e rude.

TI DA’ DI PIU’ Presa come base una comune Wrangler Sport, la Jeep Wrangler Willys Wheeler Edition nasce da pochi innesti mirati: su tutti la griglia e i cerchi da 17” in nero lucido, ripresi da altri dettagli di minore impatto, senza dimenticare i decal “Willys” a impreziosire il cofano. Finisse tutto qui, ci sarebbe da rimanere con l’amaro in bocca. Ma per essere all’altezza di chi l’ha preceduta in passato, la Wrangler Willys aggiunge un qualche contenuto tecnico rispetto alla classica Wrangler Sport monta un Dana 44 al posteriore con differenziale Trac-Lock. Il motore, invece, è sempre il 3.6 Pentastar da 285 cv, abbinato a un cambio manuale a 6 rapporti o automatico. Prezzi a partire da 26.000 dollari circa, negli USA.    


TAGS: Salone di Los Angeles 2013, il meglio in un click