Autore:
Matteo Larini

ROSSI A TERRA  Dovevano essere tre gare in cui avrebbe rialzato la testa ed ottenuto dei buoni risultati, perché erano delle piste cosiddette 'amiche'. E invece, Valentino Rossi ancora una volta è caduto, vedendo così sfumare tutto il suo vantaggio in classifica rispetto al compagno di squadra, ora vicinissimo. Il weekend di Valentino è stato rovinato da un errore nel giro buono delle FP3, in cui ha superato i limiti della pista ed ha così perso l'accesso alla Q2.

DISPIACERE ROSSI  Valentino, ai microfoni dei colleghi di Sky, si è detto molto dispiaciuto per l'errore, che ha coinvolto anche l'incolpevole Nakagami. Rossi spiega così la sua breve gara: "Sono arrivato dietro Nakagami e ho provato a passarlo alla 8, purtroppo ero fuori traiettoria di un pochino e mi si è chiuso il davanti. Ho preso anche lui e mi dispiace, peccato perché pareva potessi andare abbastanza bene ma è finita subito. Questo è stato un weekend molto difficile, dove sono stato sempre molto in difficoltà".

SPERANZA Anche se la pista di Assen, una delle sue piste preferite, lo ha visto soccombere nel confronto interno con Vinales e Quartararo, Rossi resta fiducioso per il futuro, grazie alla modifica provvidenziale del warm-up, che gli ha permesso di tornare più competitivo, anche se in corsa non ha potuto dimostrarlo appieno: "Andiamo via con una speranza perché stamani abbiamo modificato un po' di cose e in gara ero veloce, avevo già fatto 34 e zero a pista libera e mi sentivo molto più competitivo che nelle prove, però poi ho sbagliato. Partendo indietro è sempre molto più difficile, ho fatto un errore e mi dispiace per Nakagami. Sto bene, è andata bene perché ho preso una bella botta".

ASPETTIAMO LA GERMANIA Valentino è consapevole delle difficoltà avute durante il fine settimana olandese, ma spera di poter lottare in Germania: "Questo è stato un weekend sfortunato, ho perso i primi venti minuti in FP1 e poi ieri il giro buono lo avevo fatto, ma sono finito nel verde e sono finito dietro, ma il grosso problema è che non avevo il passo, ero preoccupato. Invece oggi andavo meglio e potevo essere più competitivo, fortunanatamente c'è subito la gara al Sachsenring, vedremo come andrà".


TAGS: motogp valentino rossi m1 motogp 2019 gp assen ritiro DutchGP 2019 Yahama GP Assen 2019