Autore:
Federico Maffioli

DALLA Q1 Nella prima sessione di qualifiche olandesi qui ad Assen è stato Johann Zarcò a centrare il miglior tempo delle Q1 ed il relativo passaggio in Q2. Dietro di lui, con il secondo miglior crono di sessione si è piazzato Alex Rins, che dopo aver dimostrato un ottimo passo gara durante le FP3 ed FP4, non era ancora riuscito a siglare un buon tempo sul giro lanciato. Niente da fare, invece, per Dani Pedrosa, partito con il piede sbagliato in questo GP e in grossa difficoltà anche nelle Q1, chiudendo il Sabato olandese con l’ottavo tempo di sessione e la diciottesima posizione dello schieramento di domani. Risultato sotto le aspettative anche per Pol Espargarò in sella alla Ktm ufficiale, che dopo aver sfiorato il passaggio diretto in Q2 per soli 43 millesimi, chiude la prima sessione di qualifiche con l’undicesimo tempo e la ventunesima casella dello schieramento dietro al suo compagno di squadra Bradly Smith ventesimo.

MENO DI UN DECIMO Con i primi quattro piloti racchiusi in soli 79 millesimi, ad Assen è stato Marc Marquez a centrare la prima casella dello schieramento di domani. Lo spagnolo ha siglato il crono di 1.32.791 che gli è valso il biglietto per la pole position della gara, la sua prima volta in MotoGP su questo tracciato. Dietro di lui un’altra Honda ufficiale, che non è quella di Dani Pedrosa, ma quella gestita dal Team LCR con in sella Cal Crutchlow, autore del secondo miglior crono di sessione a soli 41 millesimi di ritardo dal best lap di oggi.

ZAMPATA All’università del motociclismo Valentino Rossi centra la prima fila dello schieramento di domani. L’italiano ha chiuso le Q2 con il terzo miglior crono separato da soli 18 millesimi dal secondo e 59 millesimi da Marc Marquez. Alla Yamaha numero 46, guardando i tempi, manca ancora qualcosa per essere al livello dei migliori come passo gara, ma sul giro secco il dottore centra un gran bel risultato! Distacco millimetrico, poi, anche per Andrea Dovizioso, che apre la seconda fila di domani con il quarto crono di sessione separato di venti millesimi da Valentino Rossi e di 79 millesimi dal tempo della pole di Marquez.

BALZO IN AVANTI Dopo aver centrato il passaggio in Q2, Alex Rins ha chiuso la seconda sessione di qualifiche con il quinto miglior tempo di giornata separato di 142 millesimi da Marquez. Lo spagnolo in sella alla Suzuki numero 42 ha già dimostrato dei avere un ottimo passo gara e domani potrebbe giocarsi posizioni importanti. Passo indietro, invece, per il suo compagno di squadra Andrea Iannone, che chiude il Sabato olandese con il nono tempo dopo aver dato l’impressione di potersi giocare la prima fila durante le FP3 e le FP4.

PASSO INDIETRO Maverick Vinales, dopo aver chiuso il Venerdì davanti a tutti, oggi non riesce ad essere così competitivo, autore del sesto miglior crono del Sabato a chiudere la seconda fila di domani alle spalle di Alex Rins. Per lo spagnolo, comunque, il passo avanti a livello di feeling con la Yamaha sembra ci sia stato e domani ci aspettiamo di vederlo in lotta per le posizioni che contano.

OTTIMO LAVORO Aleix Espargarò in sella all’Aprilia ufficiale chiude settimo le qualifiche del Sabato, piazzando la moto italiana davanti alla Yamaha del Team Tech 3 di Johann Zarcò, ottavo ed apparso anche qui in Olanda meno efficace della prima parte del Campionato. Meno bene, invece, per l’altro pilota Aprilia Scott Redding, che chiude le qualifiche in diciassettesima posizione davanti a Pedrosa.   

TERZETTO DUCATI Dopo i successi delle ultime due gare, in Olanda Jorge Lorenzo accusa qualche piccola difficoltà, autore del decimo crono di oggi ad aprire la quarta fila dello schieramento di domani caratterizzata da sole Ducati. Dietro di lui, con l’undicesimo tempo, si è piazzato Danilo Petrucci in sella alla Rossa ufficiale gestita dal Team Pramac, e la Desmosedici di Tito Rabat, autore del dodicesimo miglior crono di sessione.

GRIGLIA DI PARTENZA Qui trovate tutti i tempi delle qualifiche dell’ottavo GP di questa Stagione in Olanda. Questo, invece, l’ordine di partenza della MotoGP nella gara di domani sul circuito di Assen: 1) Marc MARQUEZ, Honda; 2) Cal CRUTCHLOW, Honda; 3) Valentino ROSSI, Yamaha; 4) Andrea DOVIZIOSO, Ducati; 5) Alex RINS, Suzuki; 6) Maverick VIÑALES, Yamaha; 7) Aleix ESPARGARO, Aprilia; 8) Johann ZARCO Yamaha; 9) Andrea IANNONE, Suzuki; 10) Jorge LORENZO, Ducati; 11) Danilo PETRUCCI, Ducati; 12) Alvaro BAUTISTA, Ducati; 13) Takaaki NAKAGAMI, Honda; 14) Tito RABAT, Ducati; 15) Hafitz SYAHRIN, Yamaha; 16) Jack MILLER, Ducati; 17) Scott REDDING, Aprilia; 18) Dani PEDROSA, Honda; 19) Karel ABRAHAM, Ducati; 20) Bradley SMITH, Ktm; 21) Pol ESPARGARO, Ktm; 22) Thomas LUTHI, Honda; 23) Xavier SIMEON, Ducati; 24) Franco MORBIDELLI, Honda.


TAGS: motogp 2018 motogp olanda 2018 motogp assen 2018 qualifiche assen 2018 qualifiche motogp olanda pole assen 2018