Autore:
Giulio Scrinzi

QUESTIONE DI GOMME Il Mondiale di MotoGP 2018 è pronto a dare spettacolo questo fine settimana, quando i prototipi più veloci del mondo si sfideranno sullo storico TT Circuit di Assen, in Olanda. Una pista veloce e tecnica allo stesso tempo che metterà alla prova la Michelin in fatto di gomme: il fornitore unico del Motomondiale equipaggerà team e piloti con tre mescole da asciutto (morbida, media e dura) con struttura asimmetrica al posteriore, vale a dire con la spalla destra resa più dura per affrontare al meglio la pista olandese. Presenti anche i treni di gomme da bagnato in due mescole, quella morbida e quella media.

PIERO TARAMASSO In merito alle scelte che la Michelin porterà ad Assen, ecco le parole di Piero Taramasso, Motorsport Two-Wheel Manager della casa francese: “Assen è una delle piste più apprezzate ma questo non significa che il nostro compito sarà più facile, anzi le aspettative sono molto alte perché tutti i piloti vogliono fare bene su un circuito così ricco di storia. Si tratta di un tracciato molto tecnico e serve un buon livello di grip al posteriore per gestire le lunghe curve veloci, ma anche per i rapidi cambi di direzione in una pista così stretta. Dobbiamo poi essere preparati ad ogni cambiamento del tempo, fornendo ai piloti il meglio in ogni situazione”.


TAGS: motogp michelin michelin motogp motogp 2018 motogp assen 2018