Pubblicato il 10/08/20

PAGELLE CECHE Una gara senza senso, un ordine di classifia impronosticabile se non con la macchina del tempo, eppure si è svolta ed è stato un grandissimo GP della Repubblica Ceca. Protagonisti inattesi un outsider (Morbidelli) e due underdog, o meglio impronosticabili (Binder e Zarco), che salgono alla ribalta e si prendono la scena per un podio mai visto. Ma è stata anche la gara delle difficoltà di Quartararo, Dovizioso e Vinales, della rinascita di Rins e della consistenza di Rossi. Se volete i dettagli, li trovate nelle nostre pagelle qui sotto!

BRAD BINDER - VOTO 10 Una bella sorpresa, veramente inaspettata. È vero che Brad ha subito dimostrato un buon feeling con la KTM e nelle prime due gare ha performato subito sui livelli di Pol Espargaro. Ma che alla prima gara in cui la sua moto lo mette nelle condizioni di andare a podio, lui addirittura ti vince e in questo modo, non era preventivato. Bravo lui, bocciati noi che non ci eravamo accorti a pieno del talento di questo ragazzo sud africano fino a oggi più noto per le intemperanze in pista che per i risultati (è comunque un campione del mondo Moto3!). Dopo questa gara entra in una nuova dimensione, sono quelle occasioni in cui ti scatta dentro un clic e capisci di essere forte. Benvenuto nella partita, Brad!

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Franco Morbidelli (Yamaha)

FRANCO MORBIDELLI - VOTO 9,5 Lo aspettavamo al varco, e non ci ha delusi. In una pista molto ostica per la Yamaha, in cui fior di campioni o aspiranti tali, con la stessa moto, sono andati in crisi o quasi, lui ha fatto vedere una consistenza pazzesca sin dal venerdì. Sempre sul pezzo, sempre sul ritmo e quasi sempre davanti al suo compagno. Che abbia capito, Frankie, che stare sotto ai riflettori non sempre paga, e che crescere nell'ombra di un ingombrante campioncino come Fabio può avere i suoi risvolti positivi? In ogni caso un grosso bravo a Morbidelli, autore di una gara consistente e ben gestita. Ne attendiamo altre così.

JOHANN ZARCO - VOTO 9 È bizzoso, è vero, e in Ducati Esponsorama (nuovo sponsor del team) nemmeno ci voleva andare, ma di talento ne ha, e non è la prima volta che lo dimostra. Va detto che qui correva con una GP19, la versione dello scorso anno della moto di Borgo Panigale con la quale Dovizioso e Miller erano saliti sul podio, e che evidentemente tratta molto meglio le gomme della GP20, per cui non sappiamo quali altre saranno le piste dove potrà far bene. Di sicuro una buona chance la avrà a Spielberg nei prossimi due weekend, e noi un euro su Johann ancora tra i protagonisti ce lo puntiamo.

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Johann Zarco (Ducati)

ALEX RINS - VOTO 8 Tutti dovranno fare i conti con lui per questo mondiale, attenzione. Alex sta tornando su come un ciclone dopo la frattura dell'omero nella prima gara di Jerez, e in sole tre settimane è tornato lì a giocarsela. Se la moto lo assiste potrebbe essere il classico terzo gaudente tra i due litiganti, alla faccia di Dovizioso. Consistente per tutto il weekend, Alex è partito 11° ma ha saputo rimontare bene e nel finale gli è mancato un giro in più per poter avere la meglio di Zarco. Il podio arriverà, ne siamo certi.

VALENTINO ROSSI - VOTO 7,5 Un altro indizio che la stoffa non si perde così, da un giorno all'altro, e che Valentino c'è ancora e può regalare tanto alla MotoGP. Peccato l'aver sbagliato la qualifica o in questo momento starebbe festeggiando il 200° podio in top class, ma se continua così non dovrebbe tardare ad arrivare, e potrà togliersi forse anche qualche soddisfazione in più. Ora arrivano due gare dure per la Yamaha, in Austria, tassativo uscirne senza troppi danni, poi si vedrà... 

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Alex Rins (Suzuki) e Valentino Rossi (Yamaha)

POL ESPARGARO - VOTO 6 A dispetto della penalità inflitta dalla direzione gara a Zarco per la sua caduta, le colpe non sono solo del francese, anzi... per questo motivo il suo voto è frutto della bella gara che stava facendo, ma non può non risentire dell'occasione sprecata. Senza la caduta sul podio ci sarebbe stato quasi sicuramente lui, e forse non solo da comprimario.

FABIO QUARTARARO - VOTO 6 Un weekend difficile sarebbe arrivato prima o poi, meglio prima che poi. Fabio prende paga per la prima volta probabilmente da quando è in MotoGP dal compagno Morbidelli, ed è troppo nervoso durante tutto il weekend (quanti gesti di stizza!), questo è un aspetto che deve mettere a posto se vuole vincere il titolo. Per ora la fortuna gli è amica, ma potrebbe non durare per sempre.

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Fabio Quartararo (Yamaha) e Miguel Oliveira (KTM)

ANDREA DOVIZIOSO - VOTO 4,5 Nella gara che doveva sancire la sua candidatura al titolo di campione del mondo, Andrea sparisce. Peraltro - come sua abitudine - si concentra nelle libere sul passo gara trascurando probabilmente troppo le qualifiche, e dal 18° posto a Brno se recuperi chiedi troppo alle gomme anche se sei Dovizioso. Partendo più avanti poteva essere della partita, ma con i ''se'' non si vincono i mondiali.

DANILO PETRUCCI - VOTO 4,5 Diciamo che si può consolare con il fatto che la sua prossima moto sembra proprio nata bene, e dunque quando andrà in KTM potrebbe ritrovarsi. Ma sarebbe il caso che lo facesse anche prima. Per tutto il weekend è stato comunque sui livelli del compagno, ma proprio nel weekend in cui Dovi ha fatto molto male. Non è una giustificazione, ma un dato di fatto, e perciò gli diamo lo stesso - poco lusinghiero - voto.

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Ducati)

JACK MILLER - VOTO 5,5 Forse aspetta troppo ad attaccare per paura di bruciare le gomme, e rovina la possibilità di fare bene. Nel finale ne aveva più di tutti, e ha chiuso con tre sorpassi in poche tornate. Se fosse partito prima probabilmente avrebbe guadagnate 2-3 posizioni in più.

MAVERICK VINALES - VOTO 3 La peggior gara della sua carriera, lo dice lui stesso. Non servirebbe aggiungere altro, ma giusto per girare il coltello nella piaga aggiungiamo che ha preso paga dal compagno di squadra e perso terreno da Quartararo in classifica in un weekend in cui il francese è stato in difficoltà. Se vuole diventare campione del mondo deve evitare questi black-out.

MotoGP Rep Ceca 2020, Brno: Maverick Vinales (Yamaha)

GLI ALTRI IN BREVE

MIGUEL OLIVEIRA - VOTO 8 Bella gara del ragazzo portoghese che sfrutta le qualità della KTM su questa pista e risale per tutta la gara insidiando alla fine la quinta posizione di Rossi, può essere soddisfatto della sua prestazione!

TAKA NAKAGAMI - VOTO 6 Tiene a galla la Honda con l'ottavo posto e con qualche buon giro fatto vedere nel corso del weekend, e conferma la discreta posizione in classifica.

ALEIX ESPARGARO - VOTO 6,5 Bellissima qualifica, quarto. Si fa vedere con coraggio nelle prime fasi di gara ma le gomme lo abbandonano ben presto e scivola piano piano fino alla decima posizione, comunque un buon risultato per l'Aprilia, ma la sensazione è che potrà fare anche di meglio in futuro.

CAL CRUTCHLOW - VOTO 5 Non riesce a far vedere il campione che è, forse ha ancora qualche strascico dall'infotunio di Jerez, ma arriva lontano anche dal compagno Nakagami.

ALEX MARQUEZ - VOTO 5 Ultimo in qualifica, in gara fa vedere qualcosa di meglio ma è comunque sempre ben staccato dai piloti Honda non ufficiali, ci si aspetta molto di più da un campione in carica della Moto2, anche nel suo anno da rookie.

TITO RABAT - VOTO 4 Sedicesimo e mai inquadrato dalle telecamere nel weekend in cui il compagno stacca la pole e arriva sul podio...

BRADLEY SMITH - VOTO 4,5 Nel weekend in cui il compagno è tra i protagonisti, lui fa una discreta qualifica ma poi arriva penultimo e fuori dai punti.

STEFAN BRADL - VOTO 6 Chiamato all'ultimo per sostituire Marc Marquez, la sufficienza è d'obbligo nonostante il grosso distacco accumulato. Si qualifica anche davanti ad Alex Marquez, anche se penultimo.

JOAN MIR - VOTO S.V. Cade incolpevolmente, buttato giù da Lecuona. Poteva fre una bella gara, non lo sapremo mai.

IKER LECUONA - VOTO 4 Rovina la sua gara e quella di Mir per troppa foga, con la KTM miglior moto a Brno poteva dimostrare tanto, e invece butta un'occasione.


TAGS: yamaha honda suzuki ducati rossi motogp brno dovizioso marquez vinales Miller Rins Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Binder CzechGP 2020 Pagelle Brno MotoGP Pagelle MotoGP Rep Ceca 2020 Pagelle MotoGP Rep Ceca MotoGP Rep Ceca 2020 pagelle GP Rep Ceca 2020