Peccato Bagnaia! Cade nelle FP1 e si rompe la tibia
MotoGP 2020

Che sfortuna Bagnaia! Cade nelle FP1 e si rompe la tibia


Avatar di Simone Valtieri , il 07/08/20

1 anno fa - Bagnaia cade e si frattura la tibia. Dovrà operarsi e salterà il GP

Nelle prime libere di Brno il pilota torinese cade e si frattura la tibia. Dovrà operarsi e salterà le prossime gare. Pronto Pirro
Benvenuto nello Speciale CZECHGP 2020, composto da 13 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario CZECHGP 2020 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ALTRA SFORTUNA Questa proprio non ci voleva. Francesco Bagnaia conferma di essere un pilota sfortunato, e per la seconda volta nella sua ancor breve carriera in MotoGP, proprio mentre sembra poter spiccare il volo, viene fermato da un incidente. La prima fu a Misano lo scorso anno, quando carambolò in uscita di pitlane e fu costretto a saltare il GP di casa, e poi oggi. Non va dimenticato poi che a Jerez, la scorsa settimana, Pecco stava occupando la seconda posizione con un buon margine su Valentino Rossi, quando il motore della sua moto lo ha abbandonato. Oggi invece il pilota torinese stava affrontando il suo primo turno di prove libere a Brno, una pista tendenzialmente favorevole alla Ducati tanto che il suo nome figurava tra le possibili sorprese del weekend, solo che - come altri in mattinata - si è fatto beffare dall'asfalto della pista ceca ed è carambolato nella ghiaia, infortunandosi al piede.

VEDI ANCHE



TIBIA FRATTURATA Il fatto che si fosse allontanato sulle sue gambe dalla moto aveva spinto a pensare fosse stata una normale scivolata senza conseguenze, ma lo zoppichio nascondeva un infortunio serio. Più tardi i medici della Clinica Mobile hanno riscontrato una lesione alla tibia destra che necessita di un'operazione chirurgica e hanno accompagnato Pecco in ospedale a Brno per fare una risonanza magnetica. Bagnaia sarà operato in Italia e dovrà dunque saltare sia questo weekend, che almeno il primo dei due previsti in Austria. Per fortuna, come per Marquez tre settimane fa a Jerez (anche se lo spagnolo si era infortunato all'omero, e dunque al braccio), non sono stati coinvolti i legamenti, fatto che avrebbe dilatato di parecchio i tempi di recupero. In bocca al lupo, Pecco!


Pubblicato da Simone Valtieri, 07/08/2020
CzechGP 2020
Logo MotorBox