Bagnaia ci crede: "La moto va da Dio, e domani spero nell'asciutto"
MotoGP 2021

Bagnaia ci crede: "La moto va da Dio, e domani spero nell'asciutto"


Avatar di Simone Valtieri , il 23/10/21

1 mese fa - Francesco Bagnaia ha parlato della sua quarta pole consecutiva

Francesco Bagnaia ha parlato della sua quarta pole consecutiva, la quinta dell'anno, e di come è maturata! E domani in gara Quartararo parte lontano
Benvenuto nello Speciale EMILIAROMAGNAMOTOGP 2021, composto da 14 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario EMILIAROMAGNAMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

BRAVO PECCO! Una pole può essere un caso, due una conferma, tre ci vuole anche un po' di fortuna, ma quattro consecutive vuol dire che sei bravo: punto. E tale è stato oggi Francesco Bagnaia, che dopo aver bisticciato con l'asfalto nelle FP3 del mattino, tanto da essere rimasto fuori dall'accesso diretto alla Q2, al pomeriggio non solo ci ha fatto pace, ma ha anche benedetto quei minuti in più passati in sella durante la Q1 che sono stati fondamentali per conquistare la posizione al palo per la gara di domani.

''DA PAURA!'' ''Il curvone già fa paura, ma così con quei rigagnoli, oggi per spingere così bisognava essere matti. Da paura!'' - ha ammesso lo stesso Bagnaia ai microfoni di Sky Sport - ''Ho avuto anche un po' di fortuna nel fare la Q1. La moto non l'ho toccata per niente, andava da Dio, a Misano non voglio mai toccare niente, mi sembra vada sempre tutto bene. Però ho fatto molti giri in FP4 e avevo un buon feeling con la gomma media. Questo mi è servito tantissimo nelle qualifiche per capire che anche sul chiazzato, soprattutto nelle ultime due curve, un po' di grip c'era, e allora tagliavo sul cordolo interno, che era asciutto, per poter piegare un po' di più''.

VEDI ANCHE



STRATEGIA ANTI-FABIO La difficoltà più grande per Pecco oggi non è stata tanto fare la pole, quanto tirare per tutta la Q1 con una strategia incentrata sul cercare di non far passare il turno a Quartararo, come? Lo spiega lo stesso Bagnaia: ''Quando sono partito in Q2 ho visto che avevo molti piloti dietro ma poi ho deciso di spingere ugualmente che magari trascinavo qualcuno dietro e facevo sì che mettesse fuori Fabio in Q2. Alla fine invece il tempo l'ha fatta Lecuona, che mi era pure davanti... La Q1 è stata più difficile che fare la pole, sono rimasto dentro trovandomi sempre meglio e migliorando anche all'ultimo giro, invece in Q2 pensavo che il tempo non sarebbe bastato perché nel secondo run non mi sono trovato benissimo. E poi invece quarta pole di fila, qui a casa: il massimo possibile!''.

MEGLIO ASCIUTTO Domani però potrebbe arrivare finalmente il sereno, e - come visto un mese fa nel GP di San Marino - Quartararo va forte con la pista asciutta e potrebbe recuperare molto. In ogni caso, visti i 52 punti di margine con appena 75 ancora da assegnare, Pecco non fa calcoli e pensa solo alla vittoria, al resto ci si penserà poi. ''Bisognerà vedere le condizioni meteo'' - ha spiegato - ''Sull'asciutto andiamo molto forte, ma sul bagnato non sono il più veloce. Stamattina con gomma nuova ho faticato, vedremo. Io preferisco l'asciutto, sappiamo di poter fare una gran gara''. 

MotoGP 2021: Pecco Bagnaia e Valentino Rossi MotoGP 2021: Pecco Bagnaia e Valentino Rossi

SIC E VALE Infine Pecco ha speso due parole anche per Marco Simoncelli, sebbene quel giorno di dieci anni fa a Sepang, lui avesse meno di 15 anni, ed era agli esordi nel campionato spagnolo velocità: ''Io non ho avuto la fortuna di poter conoscere Marco'' - ha spiegato - ''Però è sempre bello sentirne parlare, perché tutti hanno solo belle parole per lui e immagino fosse una grandissima persona, mi sarebbe proprio piaciuto conoscerlo''. E Valentino? Qui impegnato nella sua ultima uscita casalinga: ''Sono sicuro che si stia godendo ogni giro che è in pista'', chiosa l'allievo.


Pubblicato da Simone Valtieri, 23/10/2021
Tags
Gallery
EmiliaRomagnaMotoGP 2021
Logo MotorBox