Pubblicato il 07/11/2020 ore 14:00

SUPER POL! Tra i tanti che potevano prendere la pole position nel Gran Premio d'Europa, spunta a sorpresa il nome di Pol Espargaro che con un'ottima KTM sulla pista Ricardo Tormo di Cheste (Valencia) si mette dietro l'ormai costantissimo Alex Rins (Suzuki) e il poleman dello scorso GP di Teurel, Taka Nakagami con la Honda. Dalla seconda fila partirà il leader del mondiale Joan Mir, a sandwich tra le Ducati di Johann Zarco e Jack Miller, mentre in terza fila troviamo l'Aprilia di Aleix Espargaro, davanti alla KTM di Miguel Oliveira e alla Yamaha di Franco Morbidelli, primo tra gli italiani in una giornata avara di soddisfazioni per i piloti tricolori. Dodicesimo scatterà Andrea Dovizioso, atteso a qualcosa di più quest'oggi e subito dietro a un Fabio Quartararo anch'esso apparso in grossa difficoltà sulla pioggia. Gli altri saranno tutti tra sesta e settima fila con Bagnaia, Rossi, Petrucci e Savadori in rapida successione dalla 17° alla 20° piazza.

Gli orari tv del weekend di Valencia | Tutte le info e i risultati del GP d'Europa 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP4 e le Qualifiche del GP d'Europa 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.45 - Chiudiamo qui questa lunga diretta! Grazie a tutti per averci seguito, l'appunto è per domani alle 13.45, con un quarto d'ora d'anticipo sul via di un Gran Premio d'Europa incertissimo perché non si è praticamente mai corso sull'asciutto in questi giorni. Sarà una roulette in cui vincerà il più bravo sì, ma anche il più audace nella scelta delle gomme. Buon pomeriggio a tutti!

15.43 - E ora Taka Nakagami, scivolato nelle fasi finali, ma che comunque si consola con il terzo posto in griglia, dopo la pole di due settimane fa ad Aragon: ''Sicuramente due prime file consecutive è buono per noi, ieri e oggi le condizioni erano insidiose ma siamo riusciti a ottenere un ottimo risultato, in qualifica ho spinto forse un po' troppo e sono caduto, ma in ogni caso è una sorpresa essere qui, sono molto contento e vedremo domani, siamo pronti per qualunque condizioni, siamo stati molto competitivi tutto il weekend quest'anno, dunque divertiamoci''.

15.41 - Tocca ad Alex Rins, secondo: ''Abbiamo sofferto tanto per essere qui perché con la pista bagnata facevamo fatica a trovare il grip, ma abbiamo fatto un piccolo cambio da FP4 a Q2 che è andato benissimo sinceramente, siamo qui e sono contentissimo di questa prima fila per domani''.

15.39 - Sentiamo cosa hanno da dire i protagonisti di oggi, iniziamo da Pol Espargaro, protagonista di giornata: ''Difficile oggi, in Q1 guardavo gli altri e ho visto Oliveira velocissimo, non sapevo se potevo farlo. Alla fine in qualifica ci metti qualcosino di più, soprattutto di testa, ci provi al massimo ed è uscito un bel giro, pulito, soprattutto nell'ultimo parziale. Sono contentissimo ma domani la gara sarà tutta un'altra cosa, però iniziando dalla prima piazza tutto sarà molto più facile''.

15.37 - Domani la gara sarà comunque una grandissima incognita. Potrebbe esserci bel tempo, mai trovato in questi giorni. Sarà a questo punto fondamentale il warm up di domattina, mentre tornerà utile anche qualche dato delle FP2 di ieri.

15.36 - Si tratta della seconda Pole Position per Pol Espargaro in carriera, la prima nel GP d'Austria. Quarta prima fila in carriera per Alex Rins, terza per Taka Nakagami. 

15.34 - Prima fila dunque per la KTM di Pol Espargaro, la Suzuki di Alex Rins e la Honda di Taka Nakagami. Seconda fila invece per Johann Zarco su Ducati, Joan Mir - leader del mondiale - su Suzuki e Jack Miller, ancora su Ducati. Bravissimo in terza fila Aleix Espargaro con l'Aprilia, poi Miguel Oliveira con la KTM e Franco Morbidelli, prima Yamaha. Deludente quarta fila non tanto per Brad Binder, quanto per Fabio Quartararo 11° e Andrea Dovizioso 12°.

15.32 - Niente da fare per Oliveira che perde terreno e diventa solo ottavo, togliendo comunque la posizione a Morbidelli! Ma la Pole Position è di Pol Espargaro!!! KTM davanti a tutti con Rins e Nakagami con lui in prima fila!

15.31 - Zarco si mette in quarta posizione dietro a Espargaro, Rins e Nakagami. Mir quinto, occhio a Oliveira. Non riesce a mettere insieme un buon giro Franco Morbidelli...

15.30 - Bandiera a scacchi! Jack Miller quarto, poi Aleix e Pol Espargaro. Occhio ai caschi rossi... Pol Espargaro fa 1:40.434! Pole provvisoria per la KTM!

15.29 - Cade Nakagami che stava migliorando! Per ora è in seconda piazza. Rins-Nakagami-Mir per ora la prima fila.

15.28 - Non trova la quadra Dovizioso, che alterna settori buoni e poi errori che vanificano i suoi giri. Solo 12° il Dovi. Errore anche per Morbidelli che aveva casco rosso. Arriva Alex Rins: 1:40.525! 5 millesimi ed è pole provvisoria per lo spagnolo! 

15.27 - Nakagami-Miller-Pol Espargaro, questa la prima fila a 3 minuti dalla bandiera a scacchi. Ma arriva Joan Mir che si mette in terza piazza a 502 millesimi da Nakagami.

15.26 - La pista sta migliorando, si intravede una scia asciutta in alcune aree del tracciato, ma è troppo azzardato mettere una gomma slick. Caschi rossi in abbondanza in questo momento. Arriva Jack Miller che quasi si sdraia all'ultima curva ed è comunque secondo a 363 millesimi da Nakagami. 

15.24 - Mancano all'appello Zarco e Miller che entrano in pista ora. Occhio a Taka Nakagami, il poleman del GP di Teruel che vola in testa in 1:40.530!

15.23 - Occhio a Franco Morbidelli però: 1:41.557 al suo primo giro veloce, ma Alex Rins migliora ancora e fa 1:41.254! Primo lo spagnolo, secondo l'italiano, poi Taka Nakagami a 364 millesimi.

15.21 - Tanti caschi rossi. Dopo la seconda ondata di giri veloci il migliore diventa Joan Mir in 1:41.662, davanti a Rins e Aleix Espargaro. Dietro ai tre spagnoli Binder, Quartararo e Nakagami, poi Oliveira, Pol Espargaro e Dovizioso, che abortisce il suo giro e torna anch'esso ai box a cambiare le gomme.

15.19 - Cambia la gomma posteriore il pilota italiano e torna in pista. Intanto stanno per arrivare i primi tempi... Alex Rins davanti dopo il primo giro in 1:42.420.

15.17 - Si lanciano tutti per il primo giro veloce, in ottica campionato occhi puntati su Joan Mir, Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Andrea Dovizioso e Alex Rins. Mir e Dovizioso hanno battezzato la scia di Morbidelli, che però li sorprende tornando nella corsia dei box un istante prima di lanciarsi.

15.15 - Semaforo verde! Si comincia! In dodici in pista per quindicimi minuti: in palio la pole position del Gran Premio d'Europa!

15.12 - Tre minuti al via della Q2, andiamo a vedere i partecipanti divisi per moto: alle Ducati di Jack Miller e Andrea Dovizioso si è aggiunta quella di Johann Zarco, così come alle KTM di Pol Espargaro e Brad Binder, si affianca quella di Miguel Oliveira. Due le Yamaha in lizza, quelle del team Petronas di Franco Morbidelli e Fabio Quartararo, così come entrambe le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins. Infine la Honda con Taka Nakagami e l'Aprilia con Aleix Espargaro.

15.09 - Andiamo a vedere dunque le file oltre la quarta. In quinta fila scatteranno Le tre Honda di Stefan Bradl, Alex Marquez e Cal Crutchlow. Sesta fila tutta italiana con Francesco Bagnaia, Valentino Rossi e Danilo Petrucci, settima e ottava fila per Lorenzo Savadori e Tito Rabat, con Maverick Vinales che - nonostante sia giunto 5° alle spalle di Crutchlow - scatterà dai box per aver montato il sesto motre in stagione.

15.07 - Cade Stefan Bradl, Vinales si mette in quinta posizione... non cambia altro. Miguel Oliveira e Johann Zarco sono i due che passano alla Q2! Non ce la fanno i quattro italiani che partiranno molto indietro, in penultima e ultima fila.

15.06 - Johann Zarco fa 1:40.821! Secondo a 50 millesimi da Oliveira. Ultima chance per Francesco Bagnaia che però fa un errore nel secondo settore.

15.05 - Bandiera a scacchi! Sventola la bandiera ma c'è ancora tempo per quasi tutti... Crutchlow si mette in terza posizione dietro a Bradl e davanti a Bagnaia.

15.03 - Miguel Oliveira prosegue nei suoi miglioramenti 1:40.771!  Dietro di lui si mette Stefan Bradl con la Honda a 239 millesimi! Bagnaia non migliora e scivola in terza piazza, Zarco quarto davanti a Marquez e Rossi. 

15.02 - Non tutti rientrano a cambiare moto, una sessione bagnata con strategie diverse dai due (o tre) run soliti. Crutchlow si inserisce in quinta posizione, Zarco accende caschi rossi... Bagnaia intanto si mette in seconda posizione a 6 decimi da Oliveira. Zarco è quarto subito dietro a Bradl.

15.00 - Commette un errore Bagnaia mentre stava accendendo caschi rossi, mentre prosegue nei suoi miglioramenti il portoghese Miguel Oliveira che con la sua KTM fa 1:40.795

14.58 - Caschi rossi ce ne sono ancora intanto, li accende sempre Miguel Oliveira che chiude in 1:41.291! Secondo resta Bradl, poi Alex Marquez, Bagnaia, Petrucci e Rossi. Bravo Lorenzo Savadori, settimo per ora, davanti a Vinales e Rabat. Nessun tempo per Crutchlow e Zarco ancora.

14.57 - In palla Stefan Bradl in questo weekend, il tedesco si mette in seconda posizione! E peraltro sta ricominciando a piovigginare... 

14.56 - Davanti ora balza Miguel Oliveira in 1:41.791! Alex Marquez si mette alle spalle i Rossi.

14.54 - Il primo giro del primo stint premia Valentino Rossi che chiude in 1:42.916 ma evidentemente c'è ancora tanto da migliorare.

14.52 - Tutti già in pista a lanciarsi per il primo tentativo. La pista è ancora bagnata ma non piove, i miglioramenti potrebbero arrivare nel finale, anche se - senza un sole battente, potrebbe essere lenta l'evoluzione del tracciato.

14.50 - Semaforo verde! Si comincia a fare sul serio! 15 minuti più ''recupero'' per decidere i due nomi di chi si qualificherà alla decisiva Q2!

14.47 - Ci siamo dunque, tra una manciata di minuti è il momento della Q1. Undici i piloti in lizza: le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales, le Ducati di Francesco Bagnaia, Johann Zarco, Danilo Petrucci e Tito Rabat, le Honda di Cal Crutchlow, Alex Marquez e Stefan Bradl, la KTM di Miguel Oliveira e l'Aprilia di Lorenzo Savadori, rookie al debutto in questo weekend di gara.

14.43 - Molto in difficoltà con la pioggia per tutte le sessioni Fabio Quartararo, che anche dopo la FP4 è solo 18° e staccatissimo da Oliveira e Mir. Domani deve sperare in una gara asciutta il centauro della Yamaha.

14.42 - Alex Marquez si è inserito in settima posizione, davanti a Zarco, Bradl e Nakagami. Questa l'unica novità dell'ultimo minuto. Dunque Miguel Oliveira è stato il più veloce in questa mezz'oretta di setup pre qualifica. 

14.40 - Bandiera a scacchi! Si chiude qui la quarta e ultima sessione di prove libere. Vediamo se c'è ancora qualcuno che può migliorare...

14.38 - Oliveira, Miller e poi un tris di italiani con Bagnaia, Morbidelli e Dovizioso. Zarco, nonostante la caduta, è sempre nella top ten, sesto, davanti a Pol Espargaro, Mir, Nakagami e Bradl. Joan Mir balza ora in seconda posizione a 194 millesimi da Oliveira.

14.37 - La pista non si è asciugata molto nel corso del turno, mancano tre minuti al termine della sessione e davanti c'è sempre Miller in 1:41.819, poi Bagnaia e Morbidelli a meno di un decimo, con Miguel Oliveira però che arriva adesso e si mette dietro tutti e tre, con il tempo di 1:41.573

14.35 - Bagnaia, Zarco e Oliveira dunque, ma anche Danilo Petrucci, che con in condizioni di pista bagnata/umida va sempre forte, e Maverick Vinales - anche se lo spagnolo scatterà domenica dalla pitlane per aver sforato il numero di motori massimo. A questi nomi aggiungiamo anche le Honda di Crutchlow e Alex Marquez, probabilmente nascoste anche perché si è visto più volte nella top ten quella del tester Stefan Bradl, anche lui con qualche velleità. Insomma, sarà una gran battaglia... Caduto intanto Maverick Vinales.

14.33 - Tra questi chi sta facendo meglio al momento c'è Pecco Bagnaia, da poco inseritosi al secondo posto alle spalle del compagno Miller. Ma sarà una bella sfida serrata per gli unici due posti disponibili. Vediamo bene sicuramente Johann Zarco, scivolato poco fa ma terzo fino a quel momento e stamattina leader delle FP1, ma attenzione anche a Miguel Oliveira, proprio in questo istante inseritosi in quarta posizione in classifica e più volte davanti anche stamattina.

14.30 - Mentre in pista si continua a girare, diamo un'occhiata ai partecipanti della Q2 e, soprattutto, a quelli che si dovranno dare battaglia già a partire dalla Q1. Miller, Aleix Espargaro, Morbidelli, Nakagami, Pol Espargaro, Rins, Binder, Dovizioso, Quartararo e Mir sono tutti già qualificati al secondo segmento di qualifica, dunque a giocarsi gli ultimi due posti ci saranno: Vinales, Crutchlow, Oliveira, Bradl, Bagnaia, Marquez, Zarco, Petrucci, Savaodri, Rabat e Rossi, quest'ultimo sceso in pista stamattina per la prima volta dopo il tampone negativo al Covid-19, e sostituito ieri dal bravo Garrett Gerloff.

14.27 - Dietro a Miller ora c'è Franco Morbidelli a meno di un decimo dall'australiano, ieri molto bravo l'italiano, stamattina invece nascosto con gomme usate. Scivola intanto nella ghiaia Johann Zarco con la sua Ducati, protagonista delle FP3 con il miglior tempo.

14.24 - Non ha moltos senso fornirvi una top ten adesso, visto che tutto cambia in pochissimi istanti, comunque al momento dietro a Miller ci sono Bradl, Pol Espargaro, Morbidelli, Petrucci, Dovizioso, Zarco, Mir, Rossi e Vinales.

14.21 - In testa balza ora Andrea Dovizioso, che più volte in questi giorni si è fatto vedere nella top ten, come non capitava da qualche Gran Premio, ma nel giro di pochi secondi viene scalzato da ben quattro piloti, e davanti torna nuovamente Jack Miller in 1:41.819.

14.18 - Questa mezz'ora di libere sarà dunque totalmente inutile - con ogni probabilità - in ottica gara, visto che domani è atteso bel tempo a Cheste. Servirà invece, e molto, per la preparazione alla qualifica che si svolgerà tra una mezzoretta abbondante. Intanto in pista il più veloce è al momento Jack Miller in 1:43.237. Stamattina l'australiano - ieri primo in FP1 e FP2 - non aveva nemmeno girato, scegliendo di preservare i set di gomme per il pomeriggio.

14.15 - E dopo questa bella notizia speriamo che Luca Marini ritrovi un po' di fiducia in sé stesso e in queste tre gare ravvicinate vendichi le controprestazioni e le sfortune delle ultime tre gare. In pista nel frattempo non ci sono moltociclette, ci sono motoscafi! Alzano grandissime scie d'acqua tutte le moto che passano sul rettilineo.

14.12 - BREAKING NEWS! Piloti dei quali il prossimo anno faranno parte anche Enea Bastianini e... Luca Marini!!! Il team Ducati Esponsorama Racing sarà tutto italiano nel 2021, notizia di sette minuti fa!

14.10 - Semaforo verde! Si comincia: 30 minuti di test, vedremo come verranno utilizzati dai vari piloti della classe MotoGP! 

14.08 - Dovrebbero essere diverse perché oggi si girerà con pista bagnata, nonostante qualche spiraglio di luce filtra dalla fitta coltre di nubi, che si muovono a gran velocità sopra alla cittadina valenciana. 

14.05 - Buon pomeriggio cari amici di Motorbox! Tra cinque minuti scatterà la quarta e ultima sessione di prove libere del Gran Premio d'Europa sulla pista Ricardo Tormo di Cheste (Valencia). Una mezz'oretta di test in ottica gara ma anche qualifiche, visto che le condizioni che i piloti troveranno domani in pista dovrebbero essere diverse da quelle odierne.


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp dovizioso qualifiche marquez vinales Rins Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Ricardo Tormo Cheste diretta MotoGP Live MotoGP FP4 EuropaMotoGP 2020 GP Europa 2020