Anteprima

Honda CBR600RR


Avatar Redazionale , il 12/11/12

8 anni fa - Nuove linee e motore aggiornato per la Honda CBR600RR

Linee ispirate alla RC212V e affinamenti al motore, queste in sostanza le novità della nuova Honda CBR600RR. Farà parte del manipolo “supersportive all’EICMA”

TEMPI DURI Tempi duri per le moto, soprattutto quelle sportive che, oggi come oggi, vendono una miseria. Fino a qualche anno fa, le loro linee ispirate alle corse affascinavano chiunque; oggi invece, divenute sempre più estreme, la maggior parte dei motociclisti le considera inutili ed eccessivamente scomode. Inoltre, i loro motori sono adatti a gridare in pista, dove possono tirare fino all’ultimo dei loro giri, mentre per strada sono difficilmente sfruttabili. Sarà forse per queste ragioni che, un po’ come le concorrenti, anche la nuova Honda CBR600RR si rifà il trucco ma soprattutto si fa più godibile su strada, grazie a un motore più pronto sotto e a una forcella Showa BPF. Pacchetti elettronici? Nada de nada.

STILNOVO Sulla nuova Honda CBR600RR si è partiti dallo stile, ultimamente un po’ datato rispetto alla concorrenza più moderna e aggressiva. Ora infatti le linee sono ispirate alla RC212V, la moto con cui corrono Pedrosa e Stoner per intenderci, e bisogna ammettere che il risultato finale è tutt’altro che banale. Carenatura, cupolino, faro anteriore e posteriore, codone, tutti componenti completamente ridisegnati, che si fondono in linee razionali, tipicamente Honda.

VEDI ANCHE



NUMERAZIONALE Come tradizione vuole, la Honda CBR600RR non ostenta né grandi numeri, né primizie tecnologiche da prima pagina del quotidiano nerd. Da sempre infatti, la cibierrina è la moto di sostanza, facile da subito, efficace fino in fondo: così l’hanno sempre voluta in Honda e così continueranno a farla. Motore 4 cilindri in linea da 599 centimetri cubici, 120 cavalli e 66 Nm, telaio perimetrale e forcellone in alluminio con Unit Pro-Link, argomenti già sentiti, ma dal 2013 ancora più validi. Dulcis in fundo, come nel 2012, sarà disponibile la versione con il C-ABS elettronico.

POCHE MA BUONE Le novità sottopelle, come detto, sono poche ma buone, tutte nella direzione di una maggior fruibilità su strada. È nuova infatti la presa d'aria dinamica anteriore, più efficiente ai regimi medio-bassi, come anche i cerchi a 12 razze ultraleggeri. Affinamenti anche all’iniezione elettronica PGM-DSFI, che è stata completamente rimappata. Infine, ora la valvola IACV (Intake Air Control Valve) è attiva a tutti regimi. Meglio tardi che mai, anche sulla nuova Honda CBR600RR arriva la forcella Showa BPF, apprezzata all’unanimità per il suo adattamento e feeling. Dal 2013 poi, la supersportiva della Casa alata sarà disponibile nelle colorazioni HRC e Repsol


Pubblicato da Alessandro Codognesi, 12/11/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox