Autore:
Giulio Scrinzi

STAGIONE CONVINCENTE, MA… La stagione 2017 di Formula 1 è terminata e alla fine ha premiato l’impegno di Lewis Hamilton, capace di centrare il suo quarto Titolo in carriera e di battere il suo rivale, un Sebastian Vettel che, recentemente, ha voluto tirare le somme sul Campionato appena concluso. Una stagione convincente, nella quale però ha perso tante opportunità: “Nel complesso penso che sia stato un anno positivo, abbiamo avuto a disposizione una monoposto molto competitiva e un pacchetto tecnico molto forte… tuttavia abbiamo perso aritmeticamente il Mondiale a due gare dalla fine”.

IL MEGLIO E IL PEGGIO In aggiunta, Seb ha voluto definire quali sono stati i momenti migliori e peggiori della stagione appena terminata. “Vincere a Monaco è stato il momento speciale del 2017: era passato un po’ di tempo dall’ultima vittoria Ferrari a Monte Carlo e mettere a segno una doppietta è stato un momento molto bello. Il mio peggior lunedì dell’anno, invece? Quello dopo Baku, in cui mi sono scontrato con Hamilton e abbiamo perso una vittoria praticamente certa. Il crash al via di Singapore? Credo che sia stato un incidente di gara”.

VERSO IL 2018 Per quanto riguarda il prossimo Campionato, Vettel ha sottolineto la sua volontà di lottare per il Titolo, un passo che, tuttavia, è sempre il più difficile da portare a termine. “Il regolamento tecnico del 2018 non subirà grandi variazioni rispetto a quello del 2017, inoltre abbiamo una buona base da cui partire. L’obiettivo? Riuscire a fare il passo finale, che ogni volta si dimostra il più complesso”.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 scuderia ferrari f1 2018 formula 1 2018 scuderia ferrari 2018 ferrari 2018 sebastian vettel 2018