Autore:
Giulio Scrinzi

DAVANTI A TUTTI Con la conclusione della seconda giornata di test Pirelli sul circuito di Abu Dhabi, il 2017 della Formula 1 è andato definitivamente in archivio. Stavolta, però, davanti a tutti non si è piazzata la solita, imprendibile, Mercedes, ma piuttosto la Ferrari di un Sebastian Vettel autore del miglior tempo su quelle gomme Hypersoft che fanno ben sperare per la prossima stagione. “Le nuove P Zero Pink? Le ho trovate buone e abbastanza consistenti, molto veloci sul singolo giro. Ci hanno permesso di effettuare un test interessante, nel quale abbiamo ricavato molti dati utili per il prossimo anno”.

ADDIO SF70H Questa due giorni di prove, inoltre, è stata l'ultima che ha concesso al tedesco di Heppenheim di guidare la sua “Gina”, quella SF70H con la quale ha condiviso gioie e dolori durante l'intero arco della stagione 2017. “È stato bello guidare per l'ultima volta questa monoposto: mi mancherà perchè mi ha permesso di vivere un Campionato molto divertente. Ora, però, bisogna guardare avanti, a Maranello c'è tanta carne al fuoco per il prossimo anno e non vedo l'ora di tornare in pista!”.

HALO IN ARRIVO Da non dimenticare, infine, che nei test di Abu Dhabi abbiamo visto per l'ultima volta le monoposto libere da qualsiasi congegno di sicurezza: stiamo parlando, in particolare, dell'Halo, che verrà introdotto sulle prossime vetture 2018 e che secondo Seb... sarà tutta questione di abitudine averlo davanti agli occhi. “Non sono impaziente di vederlo installato, ma farà parte del gioco quindi ci abitueremo. Lo abbiamo provato in condizioni di pit-stop e sotto questo aspetto alcune cose cambieranno, come le luci sulla griglia di partenza e quelle in corsia box. Sarà un dispositivo importante per noi piloti, ma alla fine quello che servirà vedere si vedrà”.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 F1 2017 scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2018 formula 1 2018 test abu dhabi f1 2017 test f1 test formula 1 test f1 2018 test f1 2017 abu dhabi test formula 1 2018