Autore:
Giulio Scrinzi

IN GAME Dopo aver firmato la pole position in quel di Silverstone, ci spostiamo in Ungheria per l'11esimo round della stagione 2017. Stavolta ci aspetta il circuito di Budapest, l'Hungaroring: andiamo alla scoperta di tutti i suoi segreti con la seconda Sauber C36, quella affidata allo svedese Marcus Ericsson.

PISTA STRETTA E TORTUOSA L'Hungaroring è un altro degli appuntamenti classici della Formula 1, che ospita il locale GP d'Ungheria fin dalla prima edizione del 1986, diventando all'epoca il primo Gran Premio disputato in un paese del blocco comunista. Posizionato in una valle a 19 km dalla capitale Budapest, il circuito di Budapest è spesso polveroso e il suo asfalto molto sporco. Il suo layout attuale è di 4,381 km con 16 curve in totale ed è contraddistinto da svolte molto secche con pochi spazi per i sorpassi, le quali fanno lavorare senza sosta gli pneumatici. La chiave per fare un buon giro veloce è quella di ottimizzare la rapidità in curva, aumentando la deportanza e facendo leva su maneggevolezza e agilità della monoposto, piuttosto che sulla velocità massima.

PIÙ VELOCI DI SCHUMI Avendo ultimato la prima schiera di piloti della griglia 2017 con il precedente round di Silverstone, abbiamo deciso di cominciare la seconda parte di top driver completando innanzitutto ciò che offre la scuderia Sauber. Se nello scorso appuntamento siamo scesi in pista con Pascal Wehrlein, sull'Hungaroring ci siamo infilati nell'abitacolo della C36 di Marcus Ericsson, prontamente aggiornata con l'ultima versione del software a nostra disposizione. Con il nostro fedele Assetto Corsa by Kunos Simulazioni abbiamo fatto innanzitutto i soliti giri di prova con gomme più dure, per poi sparare l'hotlap in configurazione da qualifica: al primo tentativo siamo subito scesi sotto il muro dell'1'18'', demolendo il precedente record del circuito appartenente al leggendario Michael Schumacher (1'19''071 su Ferrari F2004). Il Kaiser tedesco sarebbe fiero di noi!  


TAGS: formula 1 f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp ungheria f1 2017 hot lap ungheria