Design:

Le pagelle di Ginevra


Avatar Redazionale , il 11/03/05

16 anni fa - Tre designer emergenti giudicano le debuttanti.

Tre designer emergenti giudicano le debuttanti del Salone. Promosse a pieni voti le gemelline franco-giapponesi e la Brera; sufficienti Alfa 159, Cadillac BLS e Mazda MX-5. Un modo piuttosto raro per confrontare le proprie idee con quelle dei professionisti dello stile.

EMERGENTI Come giudicano gli addetti ai lavori le novità ginevrine? Quanto le debuttanti che presto vedremo su strada possono dirsi innovative dal punto di vista stilistico? C'è solo un modo per saperlo: chiederlo ai diretti interessati. Facile a dirsi, ma molto più complicato del previsto riuscire nell'impresa. A noi è in parte riuscita. Tre stilisti della generazione di mezzo, quella emergente, quella che sta disegnando il presente automobilistico, hanno accettato di stare al gioco e dato i voti alle anteprime mondiali viste a Ginevra.

TUTTI I NOMI Si tratta di Gilles Vidal, direttore del design esterno della Citroën C4; di Giuliano Biasio, exterior design director del Centro Stile Bertone, e di Flavio Manzoni, direttore dei centri Stile Lancia e Fiat. Tre nomi di peso nel panorama stilistico europeo, autori di alcune delle auto oggi in vetta alle classifiche di vendita. Appunto: C4, Alfa GT e Lancia Musa, solo per citare le ultime in ordine di apparizione.

CONTRASTI Il risultato è nella tabella qui sotto. Ed è per certi versi sorprendente. Con vetture promosse a pieni voti e con altre vicine alla stroncatura che faranno discutere. Come si può notare, infatti, non sempre i giudizi collimano. Anzi, spesso sono anche molto diversi tra loro. Un po' strano forse per dei professionisti che operano nello stesso settore, ma trattandosi di gusti evidentemente è giusto che sia così. I gusti sono gusti e anche il design automobilistico non si sottrae a questa regola. Lo scopo del gioco era appunto quello di far emergere le divergenze di giudizio tra addetti ai lavori.

DA UNO A 10 Le pagelle sono incomplete. Semplicemente perché non tutti sono stati in grado di esprimere una valutazione ponderata su un modello magari visto solo di sfuggita. Anche se incompleti restano comunque pareri importanti, autorevoli, che chiunque può mettere a confronto con i propri.

ANONIMATO Rimarranno giudizi anonimi però. I nostri tre stilisti si sono prestati con onestà al gioco mentre altri si sono defilati con argomenti più o meno "diplomatici". Non diremo quindi quali sono le rispettive pagelle. Quanto alla concept Honda Civic, la sua presenza nel gruppo è dovuta al fatto che la versione definitiva sarà al 90% identica a quella vista a Ginevra.

Marca e modello Designer A Designer B Designer CAlfa Romeo Brera 8 - 8Alfa 159 7 - 6Cadillac BLS 6 7 -Citroën C6 - - -Fiat Croma - - -Honda Civic 7 7 -Lexus IS - 7 -Mazda MX-5 7 6 7Mercedes Classe B 7 8,5 7Opel Zafira 6 7,5 6Peugeot 107/C1/Aygo 8 9,5 -VW Passat 5 7,5 7,5

Alfa Romeo Brera Giudizio: ottimo. La Brera è piaciuta. Sono piaciute le sue linee insolite, nuove, e le sue proporzioni equilibrate. Il voto avrebbe potuto essere più alto, ma resta un po' sospeso in attesa di vederla su strada: la differenza di percezione tra l'ambientazione cittadina e lo stand di un salone è troppo forte per un giudizio definitivo.

ALFA ROMEO 159 Giudizio: buono. La 159 è un ottimo modello, ma non così innovativo nel design da meritare voti più alti. Più che innovazione, si tratta di evoluzione nella continuità.

MERCEDES CLASSE B Ottimo giudizio anche per lei, con la valutazione di uno dei tre molto alta (dall'otto al nove). Questo perché la Mercedes ha mostrato di volersi staccare dal proprio  passato proponendo una vettura con contenuti abitativi innovativi e uno stile più allegro.

CADILLAC BLS Giudizio: più che sufficiente. Più per la capacità di aver ricreato un'immagine di successo del proprio marchio, con un carattere definito, che non per le linee di questa versione "compatta" per l'Europa.

HONDA CIVIC Giudizio: buono più. Riesce a essere moderna e staccarsi dal passato senza tradire gli stilemi di Casa. Si vede insomma che è una Honda.

LEXUS IS Un solo sette e due astensioni. Bella nel trattamento dei volumi, ma non così innovativa dal punto di vista stilistico da meritare una particolare citazione. 

MAZDA MX-5 Giudizio: più che sufficiente. Un bell'oggetto, ma bisogna soffermarsi a guardarla per capire che è diversa. Una evoluzione del modello precedente senza guizzi stilistici .

OPEL ZAFIRA Anche per lei un voto complessivo più che sufficiente. Solo uno stilista apprezza lo sforzo Opel di essere riuscita a proporre un'auto nuova restando legata alla tradizione del modello.

VOLKSWAGEN PASSAT E' il modello che ha creato più divisioni tra gli interpellati. Giudizio quasi ottimo per due degli stilisti e stroncatura per l'altro. La ragione di quest'ultimo: uno stile che non innova, soprattutto se confrontato con quello, riuscito, del modello che va a sostituire.

PEUGEOT 107, CITROEN C1, TOYOTA AYGO Giudizio ottimo, anzi il migliore fra tutti, grazie a un vestito che trasmette simpatia immediata e al sorprendente spazio che i designer sono riusciti a ricavare all'interno, dove possono trovare posto anche quattro adulti di corporatura media.


Pubblicato da a cura di Gilberto Milano, 11/03/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox