News

Brera: Un'Alfa da sogno


Avatar Redazionale , il 25/02/02

19 anni fa -

Si chiama Brera. A sottolineare un legame con l'Accademia milanese e indirettamente con l'arte del disegno. Perchè la concept car scudettata che Giugiaro presenta al salone di Ginevra questo è: cromosomi di Arese allo stato puro e design artistico. Essenziale, elegante, cattiva.

Giorgetto Giugiaro e la sua Italdesign hanno deciso di tornare al "mestiere" del carrozziere, quello dei periodi aurei, dei "percorsi architettonici primari", dell'importanza della forma e del contenuto. E nell'Alfa ci sono entrambi: il contenuto è un motore anteriore centrale di 8 cilindri a V a 90° da oltre 4.000 cm3 e quasi 400 cavalli di potenza, la forma è una carrozzeria interamente in fibra di carbonio, pulita e filante.

Un cofano infinito, bombato e dalle spalle larghe, lo scudo lì davanti a far da calandra e a mettere soggezione, due fessure a stringere i tre proiettori circolari dei gruppi ottici, una presa d'aria a tre settori possente e ordinata. E poi il cristallo del parabrezza che si prolunga sul tetto fino alla linea delle superfici vetrate laterali, un lunotto (apribile) che indica con il finale appuntito il logo di Casa e nasce da un alettone discreto ma presente.

Quasi quattro metri e mezzo di missile amaranto, "sporcati" unicamente da due specchi laterali appollaiati sul gradino della linea di cintura e da una filiforme maniglia cromata. Poi cerchi sovradimensionati dal tradizionale disegno a cinque razze e cinque cerchi, quattro terminali di scarico che brillano dalla coda, tappo del serbatoio a vista, nemmeno l'ombra dei paraurti. Stop.

Due più due

- con i posti della seconda fila più proforma che altro - pensata per calzare a pennello a una trazione posteriore, da vera sportiva, o anche a un'integrale permanente, Alfa sfoggia l'apertura verso l'alto degli sportelli grazie a un dispositivo meccanico-idraulico.

"Niente di utopistico. Un prototipo da Salone come un progetto di serie impostato sul breve periodo, una volta tanto", ha dichiarato Giugiaro, con i primi lavori usciti dalla sua matita per Alfa Romeo - Giulia GT, Montreal e Canguro - ancora negli occhi.


Pubblicato da Ronny Mengo, 25/02/2002
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox