Autore:
Massimo Grassi

LE MAGNIFICHE TRE Da tempo si parla della nuova Toyota Supra, la coupé sportiva delle 3 ellissi sviluppata in collaborazione con BMW e attesa al debutto al Salone di Tokyo 2017. Una coupé sportiva giapponese a trazione posteriore. Si sentono gli alleluja degli appassionati. Sono quasi sicuro che dopo aver letto le righe qui sotto inizieranno anche i lanci di mortaretti per annunciare la propria gioia. Si perché secondo i colleghi di Autobild il Salone di Tokyo di quest’anno potrebbe vedere il debutto di altre 2 sportive del Sol Levante: Mazda RX-9 e Nissan 390Z.

ALLEANZA NIPPO-TEDESCA Secondo gli ultimi rumors la nuova Toyota Supra monterà propulsori dal DNA tedesco, sviluppati interamente da BMW, a 4 o 6 cilindri con potenze rispettivamente di 248 e 335 cv. Se già pregustate una leva del cambio cortissima e con innesti corti e precisi, vi pregherei di sedervi un attimo. Fatto? Ok: la nuova Supra sarà disponibile unicamente con trasmissione automatica. Esatto: niente cambio manuale.

GIRA, GIRA, GIRA Di un una nuova Mazda con motore Wankel se ne parla da anni. L’ultima è stata la RX-8, poi andata in pensione assieme al suo motore rotativo, senza lasciare un’erede. Dopo un lungo susseguirsi di rumors più o meno fondanti, un mesetto fa, ecco arrivare una nuova indiscrezione secondo cui al Salone di Tokyo 2017 debutterà la Mazda RX-9, coupé sportiva mossa da una nuova versione del motore Wankel. Mancano le conferme ufficiali ma i ben informati dicono che lo stile si ispirerà fortemente a quello RX-Vision presentata nel 2015 e la potenza si attesterà intorno ai 400 cv. C’è poi una questione di anniversari: esattamente 50 fa Mazda presentò la Cosmo, prima auto mossa da un motore rotativo. La nuova RX-9 Sarebbe davvero un gran bel modo per festeggiare le nozze d’oro.

NON CHIAMATELA CONCEPT Discorso diverso invece quello della Nissan 390Z, erede dell’ormai datata 370Z (il lancio risale al 2009). Secondo Autobild quella presente al Salone di Tokyo 2017 sarà una concept e riprenderà in parte lo stile della sorella maggiore GT-R. Di lei non si sa praticamente nulla, anche se è più che possibile che sotto il cofano possa montare il 3.0 turbo benzina da 405 cv della cugina Infiniti Q60. Un incremento di potenza notevole rispetto all’attuale 370Z che porterebbe la coupé sportiva giapponese a livelli inediti sia in termini di prestazioni sia per quanto riguarda il listino. Sembra infatti che i prezzi della Nissan 390Z (il nome è ancora tutto da confermare) subiranno un corposo aumento.

 


TAGS: toyota nissan mazda salone di tokyo 2017