CONSUMER ELECTRONICS SHOW Al CES 2020 Sony si presenta con una novità assoluta. A Las Vegas il produttore giapponese ha svelato infatti la sua prima auto EV: la Vision-S Concept, realizzata in collaborazione con altri marchi quali Bosch, Nvidia e Qualcomm. Si tratta di una berlina 100% elettrica, che dispone di 33 diversi sensori, che la rendono idonea per la guida autonoma di secondo livello. Le linee sono filanti e affusolate, specchietti laterali con telecamera e grande firma luminosa LED che si prolunga su tutto il frontale. Nel complesso, le forme ricordano da vicino quelle di Tesla Model 3. Non trovate anche voi?

SUPER TECNOLOGICA Per mostrare tutte le sue potenzialità in fatto di mobilità, Sony ha installato a bordo della Vision-S Concept il sistema Lidar, un misuratore laser in grado di individuare ostacoli sulla carreggiata, e il sensore Time of Flight (ToF), che percepisce la presenza di occupanti all’interno della vettura. In abitacolo è presente anche l’innovativo 360 Reality Audio, con altoparlanti incorporati all’interno dei sedili. La Vision-S Concept dovrebbe basarsi sulla piattaforma modulare fornita dal costruttore di componenti canadese Magna.

Sony Vision-S Concept: dettaglio dell'abitacolo

PRESTAZIONI AL TOP A spingere la Vision-S Concept ci pensa una coppia di motori elettrici, per una potenza massima di 200 kW, buoni per raggiungere una top speed di 240 km/h e per coprire lo 0-100 km/h in 4,8 secondi. Sebbene l'azienda non abbia intenzione di entrare nel mercato delle auto, Vision-S Concept ribadisce l’impegno di Sony per lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia e innovative, mettendo in risalto le capacità del brand nel settore automotive. Resta dunque ancora da capire se Vision-S Concept rimarrà solo un prototipo, o se verrà mai messa definitivamente in produzione.


TAGS: Sony ces 2020 Sony CES 2020 Sony Vision-S Concept