News

Day by day: Nissan Pathfinder


Avatar di Mario Cornicchia , il 10/11/05

15 anni fa - Una delle poche vere fuoristrada rimaste.

Non pensate alla solita Sport Utility da signorine: la Pathfinder è una delle poche vere fuoristrada rimaste a listino, con tutta la dotazione che una fuoristrada deve avere, telaio a longheroni e marce ridotte incluse.

ESSERE O APPARIRE? Facile però farsi ingannare: a me la Pathfinder è piaciuta subito ancora quando al Salone di Francoforte 2003 si è presentata mascherata da show car sotto le mentite spoglie di Dunehawk. Lo stile della Pathfinder è davvero ben disegnato, perfino elegante nelle sue fiancate lisce tagliate da linee originali, pur con i suoi parafanghi grandi e aggressivi distanti dalle grandi ruote taglia 255/65 R17. Bella, più elegante, sobria e meno appariscente, malgrado la mole, di tante SUV che si spaventano quando devono salire su un marciapiede.

RISCHIO CONTESA

Per farsi scambiare per una SUV la Pathfinder ci mette anche del suo quando ci si siede al volante, con una facilità di guida che non mette mai in imbarazzo anche i guidatori meno esperti. Meglio non farla mai provare a madame e lasciarla intimorita dalle dimensioni per non rischiare di doversela contendere in seguito. Merito della facilità di guida sono gli ingombri secchi e diritti, ben definiti e ben individuabili dal posto di guida, alto quasi quanto quello di una Hummer. In retromarcia la solita telecamerina Nissan leva di imbarazzo nei posteggi cittadini come nelle manovre in fuoristrada mostrando una visione nitida di quanto succede in coda.

SEMPRE DISPONIBILE

Il merito della facilità di guida va anche al motore a gasolio 2.5 dCi: senza conoscerne la cubatura sarebbe lecito pensare a un tremila e a sei cilindri. È sempre disponibile dai mille giri in su e anche in sesta marcia riprende con brillantezza fino a consentire velocità di crociera autostradali al limite del ritiro patente. Pure se si occupano tutti e sette i sedili a disposizione le prestazioni non sembrano risentirne e della mole si tiene conto quando ci si ferma per il rifornimento, con consumi nell'ordine dei 7/8 chilometri per litro di gasolio se ci si lascia prendere la mano dalle eccellenti prestazioni.

GIGANTE, MA AGILE

Altro elemento che contribuisce alla facilità di guida sono le ottime doti del telaio che consentono di guidare la Pathfinder come una normale berlina, e una berlina di quelle buone, anche su strade che sembrano inadatte a un attrezzo lungo 4 metri e 74 centimetri, largo 1 e 85 e alto 1 e 78, con un peso che supera i 21 quintali. La Pathfinder sembra molto più leggera ed è sorprendentemente agile su qualsiasi percorso. Molto sicura per essere una giga 4x4 anche se si va forte e si è costretti a manovre di emergenza: le grandi ruote con tanta gomma in questi casi tentano di mettere in difficoltà la Pathfinder e il suo pilota ma il telaio risponde bene alle provocazioni, pronto a riprendere il controllo della situazione.

SETTE AMICI

Facile anche convivere con la Pathfinder, disponibile ad accompagnarci in gita con tanti amici, a farsi caricare con biciclette intere e bagagli a non finire, a non fermarsi mai quali siano le condizioni della strada. Una casa semovente, un bel habitat Insomma, una gran macchina e non soltanto per le dimensioni, a cui si perdona qualche plastichina un po' spartana all'interno.

RIGIDA IL GIUSTO

Se pensate a un'auto rigida e scomoda, adatta alle piste sahariane più che alle abituali strade e autostrade, anche in questo caso la Pathfinder fa di tutto per farsi scambiare per una SUV. I sedili che sembrano un poco spartani si rivelano poi comodi anche se non vi staccate dal volante per otto ore e il comfort globale rischia di fare invidia a molte berline di rango, sia in termini di isolamento acustico sia di comodità delle sospensioni: un poco rigida come si conviene a una vera fuoristrada ma anche in questo caso otto ore di viaggio senza interruzioni non si sentono sulla schiena e non affaticano più di quanto capiti con una berlina.

CONSIGLIO SPASSIONATO

Se vi serve una fuoristrada o vi piace il genere, se avete bisogno di spazio e preferite uno stile più sportivo al cubismo delle monovolume, la Pathfinder è una delle candidate da inserire nella lista della spesa. Da scegliere la SE, completa di tutto quanto serve, con l'It Pack (retrocamera a colori, sistema Bluetooth, premium Hi-fi con lettore MP3, navigatore satellitare con monitor a colori) se vi piacciono i giochini elettronici.
Pubblicato da M.A. Corniche, 10/11/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox