Tendenze:

Toyota i-swing


Avatar Redazionale , il 12/10/05

16 anni fa - La mobilità in un mondo di single

Vivremo in un mondo di single, spostandoci ognuno su una propria sedia a rotelle elettrica e assolutamente monoposto. La vede così Toyota, prima Casa automobilistica giapponese. Che per non arrivare impreparata all'appuntamento con un futuro abbastanza prossimo, ha già messo le mani avanti e trovato una soluzione. C'è da crederle?

Benvenuto nello Speciale 2020 - IL FUTURO DELL'AUTO SECONDO LOTUS (E NON SOLO), composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario 2020 - IL FUTURO DELL'AUTO SECONDO LOTUS (E NON SOLO) qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SCHERZI A PARTE Non è uno scherzo, a quanto pare la Toyota ci crede davvero visto che già in passato aveva proposto qualcosa di simile (vedi concept PM). La novità di oggi si chiama "i-swing", da movimento oscillatorio, e potranno testarlo per primi i visitatori del prossimo Salone dell'auto di Tokyo, in attesa che la Toyota si decida a metterlo in produzione. Trattasi di un sedile tipo poltrona da dentista stilizzata, con la schiena protetta da un guscio in poliuretano a bassa resistenza che ripara da eventuali urti anche la testa e le ginocchia.

SOLO PER SINGLE Il movimento dovrebbe essere assicurato da un motore elettrico (non ci sono informazioni in merito) mentre la direzione si comanda con un joystick posizionato sull'estremità di uno dei due braccioli. Per curvare si preme su un pedale e si sposta il peso del proprio corpo come con gli sci. Niente spazio per amici, fidanzate, familiari ed eventuali ospiti a sorpresa: un posto solo e via. Poco o nullo anche lo spazio per i bagagli, sempre che sia possibile tenerli tra le gambe senza il rischio di vedersi requisire il mezzo come sta accadendo nelle nostre città.

SENZA ARROSSIRE In compenso sarà abbastanza facile socializzare con altri possessori di i-swim, o fare i gentili con qualche persona a piedi, camminandole a fianco comodamente seduti. I più timidi potranno esternare anche i propri sentimenti e stati d'animo senza bisogno di parlare: sarà sufficiente sfruttare le potenzialità di due pannelli a Led luminosi da personalizzare a piacere.

DUE O TRE RUOTE Precisiamo: si tratta di mobilità urbana, da zona pedonale se non da marciapiede, al massimo da zona traffico limitato. Ci si muove su due ruote con un sistema probabilmente simile a quello del Segway, specie di monopattino americano che avrebbe dovuto rivoluzionare la mobilità urbana, senza riuscirci. All'occorrenza però, quando si ha fretta e ci si deve muovere spediti, all'i-swing può spuntare una ruota in più e rendere tutto più divertente.


Pubblicato da Redazione, 12/10/2005
Gallery
2020 - Il futuro dell'auto secondo Lotus (e non solo)
Logo MotorBox